02-Planeta_manchette_175x100
Allegrini 2018

Il Venerdi Di Repubblica

Con aratro, zappa e buoi il rosso diventa un Cannonau…Più azienda familiare di così: Giuseppe e Grazia, capostipiti e fondatori dell’azienda, con i tre figli, le rispettive mogli e i nipoti che danno una mano, fanno una forza lavoro di ben 21 persone.
Siamo nel cuore della Barbagia, a Momaiada, famosa per il Carnevale e le tristi spaventose maschere dei Mamuthones con i campanacci. I Dedilesu comprano il primo pezzo di vigna 25 anni fa, ora hanno 15 ettari allevati ad alberello e quasi tutti dedicati a Cannonau. Una minima parte è impiantata a Granazza, uva che dà un bianco potente (Perda pintà, dichiara senza remore 16,5 gradi). Nel sentiero della tradizione i metodi di coltivazione: aratura della vigna due volte l’anno, aratro tirato dai buoi, e zappature a mano.
Esclusivamente rame e zolfo per i trattamenti. Ma, in cantina, attrezzatura moderna e vinificazione rispettosa della materia prima.
Due i rossi carismatici, entrambi Cannonau. Il Carnevale è forse più impressionante: ricco, lungo, autorevole, è affinato in barrique.
Questo Mamuthone, bella tonalità rubino, ha bouquet intenso (riconoscibili i frutti di bosco, la marasca, la prugna) e sapore schietto, vivo, caldo (15 gradi), avvolgente equilibrato.
A Milano da Wine Storm, a Cremona all’enoteca Cremona, a Roma da Dolce e piccante, sui 13 euro.

Copyright © 2000/2018


Contatti: info@winenews.it
Seguici anche su Twitter: @WineNewsIt


Questo articolo è tratto dall'archivio di WineNews - Tutti i diritti riservati - Copyright © 2000/2018

Altri articoli