02-Planeta_manchette_175x100
Allegrini 2018

Il Venerdi Di Repubblica

La Bottiglia - Il Merlot del contadino arrivato dall’Università. In Lunigiana bianchi e rossi originali creati da Ivan Giuliani, che ha lasciato gli studi per dedicarsi alla vigna ... A Fosdinovo, in terra di vecchie miniere, c’è l’azienda agricola di Ivan Giuliani, piemontese di Stresa, “dal ’03 linigianense e vignaiolo”, uno di quei personaggi geniali, appassionati, che aprono sentieri nuovi. La storia: Ivan è studente all’Università di Pavia quando eredita il podere Terenzuola, pochi ettari. Molla gli studi e diventa contadino. Reimpianta i vigneti, con una densità di novemila piante per ettaro e filari sterminati, “così da costringere ogni singola pianta ad alimentarsi direttamente dal ventre della terra con una miriade di radici”.
Le varietà: Vermentino, Merlot, Sangiovese, ma anche Merla, Pòliera e Tintoretto, uve trovate in loco ma finora ignote e ignorate. Anni di sperimentazione hanon portato a risultati di grande interesse: i rossi Merla della miniera e Marciaferro, personalità originale e piacevole, i bianchi Montesagna e Fosso di Corsano. Molto buono quest’ultimo, Vermentino in purezza da uve coltivate ad altitudini diverse fino ai 500 metri. Bouquet leggiadro, fresco di fiori bianchi, macchia mediterranea. E gusto secco, largo, caldo e persistente ... Sui 10 euro.
Autore: Gianni e Paola Mura

Copyright © 2000/2018


Contatti: info@winenews.it
Seguici anche su Twitter: @WineNewsIt
Seguici anche su Facebook: @winenewsit


Questo articolo è tratto dall'archivio di WineNews - Tutti i diritti riservati - Copyright © 2000/2018

Altri articoli