02-Planeta_manchette_175x100
Allegrini 2018

Il Venerdi Di Repubblica

Il rosso di Gavi è il vino Just per gli intenditori ... Un’azienda di nobile storia, famosa per bianchi e Spumante, ora punta sui vitigni tipici del Piemonte. Per esempio... Dice: Piemonte, terra di grandi rossi. Giusto. Poi dice: l’unico bianco regionale riconosciuto e stimato all’estero è il Gavi. Giusto anche questo, fino a un certo punto. C’è una sintesi? Eccola: il rosso fatto a Gavi, da una delle aziende di nobile storia e maggior prestigio, La Giustiniana. Laureata a pieni voti nella specialità locale, con ben tre etichette da selezione, apprezzata anche per lo Spumante metodo classico e altri due bianchi, una decina d’anni fa pensa anche al rosso. Come mai?
Spiega il direttore, Enrico Tomalino: «Anticamente le grandi tenute nobiliari, e questa è appartenuta a lungo ai Giustiniani, di Genova, concedevano ai contadini di coltivare un piccolo appezzamento per il fabbisogno familiare. E i contadini facevano solo rossi. Abbiamo interpellato due grandi esperti, Scienza e Lanati. La nostra terra rossa è terra da rossi, eccome. Così siamo partiti con i due vitigni più tipici del territorio, Barbera e Nebbiolo». Due i vini: Grangiarossa e questo Just: 85 per cento di Barbera e il saldo di Nebbiolo. Affinamento di tre anni (due in legno, poi bottiglia). È un bel vino: rubino pieno, generoso nel bouquet fruttato, caldo e di sapore, appagante. A Milano da Orlandi, a Roma da Buccone, sui 21 euro.

Copyright © 2000/2018


Contatti: info@winenews.it
Seguici anche su Twitter: @WineNewsIt
Seguici anche su Facebook: @winenewsit


Questo articolo è tratto dall'archivio di WineNews - Tutti i diritti riservati - Copyright © 2000/2018

Altri articoli