02-Planeta_manchette_175x100
Allegrini 2018

Il Venerdi’ Di Repubblica

Tu chiamalo, se vuoi, Friulano. Ma questo è un gran Tocai ... Qualunque sia la denominazione, tra i produttori del celebre vino si distingue Villa Russiz. Da medaglia d’oro... Nella prefazione al libro di Cristina Coari “Bye Bye Tocai”, Bruno Pizzul scrive: “Ormai i consumatori hanno imparato ad apprezzare questo vino del tutto particolare e. si spera, continueranno a sceglierlo, quale che possa essere la denominazione”. Infatti, Friulano o Tocai friulano in etichetta, non cambia
il contenuto della bottiglia, ed è sempre un gran bel bere. Tra i produttori da medaglia d’oro c’è Villa Russiz, ora di proprietà dell’Ente morale A. Cerruti, che assiste i minori bisognosi. Creata nel 1869 dal conte francese Théodore de La Tour, è diretta da Gianni Menotti, enologo-faro. Villa Russiz, 35 ettari di vigneto, produce tutti i vini della doc
Collio. Questo Friulano è il prototipo della memoria: splendido punto di paglierino, bouquet finissimo con fiori di campagna e frutti a polpa bianca. Sapore generoso, di elegante fragranza ed equilibrio, con piacevole e tipica nota di mandorla. A Milano da Zaccone, a Udine da Peccol Vini, sui 15 euro.

Friulano 2007 Villa Russiz

Capriva del Friuli (Gorizia)

Copyright © 2000/2018


Contatti: info@winenews.it
Seguici anche su Twitter: @WineNewsIt
Seguici anche su Facebook: @winenewsit


Questo articolo è tratto dall'archivio di WineNews - Tutti i diritti riservati - Copyright © 2000/2018

Altri articoli