02-Planeta_manchette_175x100
Allegrini 2018

Il Venerdi Di Repubblica

La Bottiglia … In Sicilia, ce un grillo tutto bio ... Quasi coetanea dell’Unità d’Italia è l’azienda Di Giovanna. Prime vigne piantate dal trisavolo Cristoforo Ciaccio, moltiplicatesi nel tempo (ora sono 55 ettari) e rinnovate da Aurelio, nel 1985, con l’introduzione dei vitigni francesi. Anni di sperimentazione, con la consulenza di un assistente francese. Oggi ogni vitigno ha il posto e il suolo giusto, ogni parcella viene vinificata a sé: ben 50 i serbatoi di inox in cantina. Come dire che si fa parlare la terra. Dopo la laurea, nel 2004 sono entrati In ditta i giovani Klaus e Gunther, bella grinta e cuore verde, come i genitori. La coltivazione è a regime biologico certificato. Tra le tante ottime etichette (dal Nero d’Avola in purezza all’assemblaggio rosso Gerbino, allo Chardonnay), che dimostrano tutte il valore della trasformazione enologica di Carlo Tambussi e Claudio Calderoni, abbiamo scelto il Grillo 2009: paglierino limpido, profumi esuberanti, dai fiori di ginestra ai frutti (pesca, pera), ai refoli balsamici. In bocca convincono struttura e freschezza. Un sorso ricco e limpido. A Cantù (Como) alla Barrique, a Cesena da Millevoglie, sugli 11 euro.

Copyright © 2000/2018


Contatti: info@winenews.it
Seguici anche su Twitter: @WineNewsIt
Seguici anche su Facebook: @winenewsit


Questo articolo è tratto dall'archivio di WineNews - Tutti i diritti riservati - Copyright © 2000/2018

Altri articoli