02-Planeta_manchette_175x100
Allegrini 2018

Il VenerdÌ Di Repubblica

La bottiglia ... Le sfumature del rosso del Tintore ... Da Ravello quindici minuti, venti da Amalfi, quaranta da Positano. e si arriva a Tramonti. Si lascia il mare e si sale verso uno dei territori più emozionanti. e ancora poco conosciuti, per gli appassionati divino. Ma non solo: da anni artisti, pittori, fotografi vengono da tutto il mondo a lavorare, lasciare le loro opere e godere di un’ospitalità calda e cordiale. Le vigne si sono rianimate, dopo un periodo di abbandono per emigrazione. Tra le aziende più impegnate nel rilancio dei vini tipici, la Tenuta San Francesco. Nei vigneti, tra i trecento e i settecento metri di quota, su terreni terrazzati, sono coltivate le varietà Falanghina. Biancolella e Pepella per i vini bianchi e. per rossi e rosati. Piedirosso. Aglianico e Tintore. Scambiato a lungo con l’Aglianico, il Tintore è ora avvicinato alla Tintilia del Molise. Qui è vinificato in purezza e proviene da ceppi che hanno anche 150 anni d’età. Fermentazione in inox, malolattica in tonneaux. maturazione in botte grande e poi un anno in vetro. Rubino-viola intenso il colore. bouquet tra frutti rossi maturi e spezie, sorso pieno e saporito, ricco di personalità, originale, affascinante. A Roma da Settembrini, a Salerno da Mondo divino sui 27-28 euro.

Copyright © 2000/2018


Contatti: info@winenews.it
Seguici anche su Twitter: @WineNewsIt


Questo articolo è tratto dall'archivio di WineNews - Tutti i diritti riservati - Copyright © 2000/2018

Altri articoli