02-Planeta_manchette_175x100
Allegrini 2018

Il VenerdÌ Di Repubblica

La bottiglia ... Il sangiovese che ha sempre un posto al sole … Balia di Zola è l’azienda agricola di Veruska Eluci e Claudio Fiore, sulle colline di Modigliana. Erano arrivati dalla Toscana nel 1999 per lavorare con Vittorio Fiore (maestro del Sangiovese) nell’azienda più ammirata del territorio: Castelluccio. Poi Veruska scopre Balia: un piccolo vigneto di quarant’anni circonda un antico casolare di stampo toscano. E convince Claudio, figlio di Vittorio e a sua volta enologo, all’acquisto. Restaurano casa e vigna, riproducendo i vecchi ceppi. Prima uscita sul mercato nel 2006. Per ora due le versioni: la pregiata Riserva Redinoce (tre bicchieri del Gambero rosso) e questo Balitore. Nome che rievoca un lontano (parliamo del XVIII secolo) inquilino di Balia, una sorta di supervisore delle attività agricole. In bottiglia è Sangiovese in purezza. da uve che prendono il sole da mattina a sera. Vinificato in inox. fermentazione con lieviti indigeni senza l’influenza di alcun legno, è schietto, fresco. vinoso, moderato nel grado alcolico, vivace nei profumi “rossi”, sostenuto da bella acidità (foriera di lunga durata). A Milano da Lieti calici, a Bologna da Tamburini sugli 11-13 euro.

Copyright © 2000/2018


Contatti: info@winenews.it
Seguici anche su Twitter: @WineNewsIt
Seguici anche su Facebook: @winenewsit


Questo articolo è tratto dall'archivio di WineNews - Tutti i diritti riservati - Copyright © 2000/2018

Altri articoli