02-Planeta_manchette_175x100
Allegrini 2018

Il VenerdÌ Di Repubblica

Bella scoperta: il bianco che arriva dal mare nella terra dei rossi ... Non si scopre adesso la bontà dei vini di Giovanni Manzone, in prima fila i Barolo da cru (Gramolere, Bricat, Castelletto) più gli altri rossi tipici. Fondata nel 1925, è la classica azienda basata sul lavoro di tutta la famiglia: Giovanni, la moglie Rita, i figli Mauro, enologo, e Mirella. Una scoperta, per chi visiti la cantina giù fino al crotìn, custode della bottiglie più preziose, una sorgente sotterranea, una piccola spettacolare Grotta azzurra. Dei 10 ettari intorno al ciabòt del preve, la casa del prete di Castelletto. uno è coltivato a Rossese bianco. di probabile origine ligure, “salvato” sulle colline di Langa. Ecco un’altra possibile scoperta: un bianco che arriva dal mare in terra di rossi. I Manzone lo producono da una ventina d’anni. Si chiama Rosserto, fermenta e matura un anno in fusti di legno da 500 litri. Ha colore paglierino carico, profumi delicati e golosi (agrumi. frutti esotici, fiori bianchi) e sapore secco e pieno, fresco e sapido. E di buona longevità, le vecchie annate lo dimostrano. A Monforte d’Alba da Barolo bar, a Cesano Maderno (Monza Brianza) da Vintage, sui 13/14 euro.

Copyright © 2000/2018


Contatti: info@winenews.it
Seguici anche su Twitter: @WineNewsIt


Questo articolo è tratto dall'archivio di WineNews - Tutti i diritti riservati - Copyright © 2000/2018

Altri articoli