02-Planeta_manchette_175x100
Allegrini 2018

Il VenerdÌ Di Repubblica

La bottiglia ... Un gran rosso fruttato e succoso ... Era scritto da qualche parte che Daniele Rosellini e Nadia
Riguccini si incontrassero, si
sposassero e lavorassero insieme. Tutti e due toscani, tutti e due
laureati in Scienze agrarie, lui anche specializzato in enologia e viticoltura, mentre lei ha una seconda laurea in tecniche erboristiche: si rivelerà assai utile nella gestione del vigneto in regime biodinamico. Daniele ha avuto la fortuna di conoscere
Giulio Gambelli, personaggio
mitico del mondo del vino e
non solo in Toscana, e di stargli
accanto in vigna e in cantina.
La tenuta dista una ventina di km
da Montalcino, dal monte Amiata
e dal Tirreno. In tutto 23 ettari,
di cui 7 a vigna, al 90 per cento
Sangiovese. A Campinuovi, in alta
collina, tra i 350 e i 465 metri, si
stabiliscono con i tre figli. Le correnti
termiche primaverili ed estive fanno
bene alla componente aromatica dei
vini. Prime etichette nel 2005. In produzione tre varianti di Sangiovese e un bianco (Sorie) a base di Ansonica. Abbiamo scelto il Montecucco
rosso, Sangiovese in purezza: bouquet generoso
di frutti (ciliege, lamponi) con delicate intrusioni di tabacco, spezie dolci, minerali. Sapore pieno, succoso, ha freschezza e profondità, armonia e limpidezza di gusto. In tre parole:
gran bel rosso. A Parma da Ombre rosse, a Livorno da Nardi sui 16/17 euro.

Copyright © 2000/2018


Contatti: info@winenews.it
Seguici anche su Twitter: @WineNewsIt


Questo articolo è tratto dall'archivio di WineNews - Tutti i diritti riservati - Copyright © 2000/2018

Altri articoli