02-Planeta_manchette_175x100
Allegrini 2018

Il Venerdì Di Repubblica

La Bottiglia … Kalimera 2016 Pasquale Cenatiempo Ischia (Napoli)... Cesare Zavattini sognava un paese in cui buongiorno volesse dire davvero buongiorno. E Pasquale Cenatiempo gli sarebbe piaciuto, nella sua ritrosa schiettezza. Qual è il nesso? È un eccellente bianco, da uve Biancolella in purezza, che Pasquale produce a Ischia. Le sue vigne sono sulla collina di Kalimera, che in greco significa buongiorno. La collina, tra i 450 e i 600 metri, è vitata da secoli. In mezzo al vigneto c è ancora una vecchia cantina del ’600, testimone della vocazione vitivinicola dell’isola e non più utilizzata, se non per l’accoglienza agli enoturisti in visita. Francesco, padre di Pasquale, fondò l’azienda nel 1945 e iniziò a imbottigliare nel 1960. Nel 1992 il passaggio di consegne. Con la consulenza enologica di Angelo Valentino, Pasquale fa vini il cui marchio di fabbrica è l’eleganza, non facile da ottenere su terre vulcaniche e aspre Qui il lavoro in vigna “costa”, anche in fatica, quattro volte più di quello in pianura. Dominano le uve bianche nei quattro ettari, Biancolella e Forastera, rosse Per’ ’e Palummo e Granaccia. Ecco il Kalimera: dorato chiaro, profumi mediterranei, dalla ginestra alla macchia, e di frutti esotici, sorso fresco e “verace”, di bella armonia. A Milano da Don Pietro, a Roma da Grammelot, a Napoli da Gran Gusto sui 17/20 euro.

Copyright © 2000/2018


Contatti: info@winenews.it
Seguici anche su Twitter: @WineNewsIt


Questo articolo è tratto dall'archivio di WineNews - Tutti i diritti riservati - Copyright © 2000/2018

Altri articoli