02-Planeta_manchette_175x100
Allegrini 2018
MERCATO FONDIARIO

A Barolo, sul Lago di Caldaro e a Montalcino i vigneti più preziosi d’Italia (dati Crea 2021)

In Langa si toccano 1,5 milioni di euro ad ettaro. Al top anche i vigneti di Valdobbiadene, di Trento, Bolgheri, Pantelleria e del Chianti Classico

Il vino, con il suo prestigio ed il suo valore aggiunto, e con una propensione all’export sempre più spiccata è, da tempo prodotto principe dell’agroalimentare italiano. E non stupisce, dunque, che, tra le terre agricole del Belpaese, fatte salve rare eccezioni come i frutteti ed i meleti dell’Alto Adige, siano i vigneti, in genere, i terreni più preziosi, in termini di valore. A partire da quelli delle denominazioni più prestigiose e dai vini di maggiore valore sul mercato. E così, dai dati aggiornati al 2021 che emergono dall’analisi annuale sul “Mercato fondiario e degli affitti in Italia nel 2021”, firmata dal Crea Politiche e Bioeconomia, i vigneti più quotati restano quelli del Barolo Docg, che spuntano prezzi in una forbice che parte da 200.000 euro, ma arriva a 1,5 milioni di euro. E che sono anche, in assoluto, i terreni agricoli più costosi del Belpaese. Ovviamente, va detto, si tratta di dati medi, statistici, peraltro spesso più bassi da quelli che si concretizzano realmente in fase di compravendita, soprattutto nei “cru” vinicoli, e che emergono da un panorama ampio ma, come per tutti gli studi, è parziale (mancano, per esempio, le rilevazioni sul quelli della Valpolicella, tra le grandi zone vinicole italiane, ndr). E, come ricorda lo stesso Crea, “i valori fondiari riportati si riferiscono a terreni e/o intere aziende per i quali è stata registrata una significativa attività di compravendita”.
Ma confermato il primato, in valore dei vigneti del Barolo, sul podio, secondo i dati del Crea, seguono quelli, rarissimi, della Doc Alto Adige nella zona del Lago di Caldaro, tra 440.000 e 800.000 euro ad ettaro, e quelli Docg delle colline di Montalcino, terra del Brunello, compresi in una forchetta che va da 250.000 a 700.000 euro ad ettaro. Ai piedi del podio, ancora, ci sono quelli Docg di Valdobbiadene, culla (insieme a Conegliano) del Prosecco Docg, che si muovono in una forbice tra 300.000 e 600.000 euro, mentre quelli a Nord di Trento (segnatamente dedicati al Trentodoc, ma non solo), hanno prezzi tra i 220.000 ed i 500.000 euro, quota massima, secondo il Crea, raggiunta ancora ad dell’Alto Adige Doc, nella nella bassa Val Venosta e nella Valle Isarco., che partono però da 300.000 euro. A seguire, ancora, i vigneti della Doc Bolgheri (una delle denominazioni più in forma del momento), le cui stime vanno da 240.000 a 480.000 euro, e poi i vigneti di un’altra denominazione in rapida ascesa, soprattutto grazie alla sua versione del Prosecco, ovvero la Docg di Asolo, i cui vigneti di collina vanno tra 250.000 e 350.000 euro, davanti, per valore, ai vigneti Doc della Collina Bresciana, tra 125.000 e 250.000 euro.
Ancora, con quotazioni massime che superano i 100.000 euro, ci sono i vigneti del Chianti Classico sul versante fiorentino, tra 110 e 160.000 euro (mentre quelli del senese sono stimati tra 90.000 e 150.000 euro, ndr), e da quelli Doc di Chambave, in Val d’Aosta, che sono pochissimi, e hanno valori stimati tra 100.000 e 150.000 euro. Valori massimi di 150.000 euro li spuntano anche i vigneti di pianura nel basso Piave, mentre si arriva a 140.000 per quelli di Pantelleria, a 110.000 per quelli Doc di fondovalle della Valtellina, , ed a 100.000 per quelli Doc dei Castelli Romani.

Valori importanti, che confermano una volta di più come i vigneti delle più importante zone vinicole italiane siano, oltre che fonte di eccellenza e presidio della bellezza dei territorio, anche asset fondiari e di investimento di primissimo ordine.

Focus - Le quotazioni dei terreni a vigneto in Italia secondo i dati del Crea sul 2021 (in migliaia di euro)
Vigneti nelle zone del Barolo Docg nella bassa Langa di Alba 200 - 1.500
Vigneti Doc nella zona del Lago di Caldaro 440 - 800
Vigneti Docg nelle colline di Montalcino 250 - 700
Vigneti Docg di Valdobbiadene 300 - 600
Vigneti a nord di Trento 220 - 500
Vigneti Doc nella bassa Val Venosta 300 - 500
Vigneti Doc nella Valle Isarco di Bressanone 300 - 500
Vigneti Doc Bolgheri 240 - 480
Vigneto Docg colline di Asolo e pedemontana 250 - 350
Vigneti Doc nella collina bresciana 125 - 250
Vigneti Docg Chianti Classico (Firenze) 110 - 160
Vigneti Doc a Chambave 100 - 150
Vigneti di pianura del basso Piave 65 - 150
Vigneti Docg Chianti Classico (Siena) 90 - 150
Vigneti da vino di piccole dimensioni a Pantelleria 100 - 140
Vigneti Doc di fondovalle della Valtellina 70 - 110
Vigneti Doc nei Castelli Romani 80 - 100
Vigneti Doc Moscato nella zona di Canelli 70 - 95
Vigneti di collina nella zona occidentale della provincia di Vicenza 50 - 90
Vigneti Doc nei Colli Euganei 50 - 90
Vigneti Doc nell’alta valle del Nervia 50 - 85
Vigneti Doc nelle colline litoranee di Albenga 70 - 85
Vigneti da vino Doc e Igt nelle pendici dell’Etna 41 -85
Vigneti Doc a Gattinara 40 - 80
Vigneti Doc nei colli Albani 60 - 75
Vigneti Doc di pregio nell’astigiano (escluso Moscato) 40 - 70
Vigneti Doc nella zona del Piglio 50 - 70
Vigneti Doc Erbaluce Caluso 41 - 60
Vigneti Doc Cinque Terre 35 - 60
Vigneti Doc nelle colline del medio Pescara 25 - 60
Vigneti Doc nelle colline litoranee di Chieti 25 - 60
Vigneti Doc nelle colline litoranee di Ortona 25 - 60
Vigneti Doc nelle colline litoranee di Roseto degli Abruzzi 25 - 60
Vigneti Doc nelle colline di Avellino 30 - 60
Vigneti Doc nelle colline dell’Irpinia centrale 25 - 60
Altri vigneti Doc (Asti) 18 -50
Vigneti Docg a Carmignano 40 - 50
Vigneti da tavola a Naro-Canicattì 28 - 50
Vigneti Doc nelle colline di Montefalco 40 - 48
Vigneti Doc del Falerio 24 - 48
Vigneti Doc nella media collina di Ancona 30 - 48
Vigneti da tavola (a tendone) nella provincia di Caltanissetta 28 - 48
Vigneti Doc nelle colline del Calore 27 - 47
Vigneti nella zona di Galluccio 37 - 46
Vigneti Doc di Matelica 25 - 45
Vigneti Doc nell’Oltrepò pavese 24 - 40
Vigneti Doc nella Valdinievole 30 - 40
Vigneti Doc nelle colline del Taburno 30 - 40
Vigneti irrigui a Marsala 22 - 37
Vigneti Doc nella collina tipica di Orvieto 25 - 36
Vigneti Doc nella fascia costiera di Campobasso 28 - 33
Vigneti da vino asciutti di piccole dimensioni a Monreale-Partinico 20 - 33
Vigneti Doc nella zona del Parteolla 25 - 33
Vigneti Doc nella collina del Vulture 25 - 32
Vigneti Doc Orvieto 16 - 30
Vigneti Doc nella zona di Montefiascone 18 - 30
Vigneti nelle colline litoranee di Gaeta 22 - 30
Vigneti Doc nei monti Ernici 15 - 30
Vigneti Doc nella zona del Vermentino di Gallura 22 - 29
Vigneti Doc nelle colline di Perugia 22 - 28
Vigneti nella collina litoranea sud-orientale di Cosenza 15 - 26
Vigneti Doc nella zona del Cannonau dell’Ogliastra 11 - 15

Copyright © 2000/2022


Contatti: info@winenews.it
Seguici anche su Twitter: @WineNewsIt
Seguici anche su Facebook: @winenewsit


Questo articolo è tratto dall'archivio di WineNews - Tutti i diritti riservati - Copyright © 2000/2022