02-Planeta_manchette_175x100
Allegrini 2018
VINO SOTTO LE STELLE

Calici di Stelle, da Barolo a Valdobbiadene, dalle Dolomiti a Torgiano, da Offida alla Puglia

I grandi vini italiani protagonisti del brindisi nel cantine Movimento Turismo del Vino e nelle Città del Vino (fino al 12 agosto)
CALICI DI STELLE, CITTÀ DEL VINO, MOVIMENTO TURISMO DEL VINO, Italia
Nei territori del vino italiano si brinda a Calici di Stelle

A Milano nel cuore della movida, nei Navigli (8 agosto), al Bellariva Restaurant con oltre 40 etichette in degustazione e lo spettacolo “Swing&Wine”, o al Castello Falletti a Barolo, con oltre 100 i Barolo dei produttori dell’Enoteca Regionale protagonisti di una degustazione commentata, mentre il WiMu-Museo del vino resterà aperto fino a tarda notte e nella sua terrazza calici di Moscato d’Asti Docg accompagneranno la visione delle stelle con gli esperti dell’Osservatorio di Pino Torinese. Ma anche a Villa dei Cedri a Valdobbiadene (6 agosto), nel cuore del terroir del Prosecco Docg, o “Ballando sotto le stelle” nei vigneti delle cantine di Toscana: è tempo di Calici di Stelle (fino al 12 agosto), il brindisi più atteso del mondo del vino in estate nelle cantine del Movimento Turismo del Vino e nelle Città del Vino di tutta Italia, osservando le stelle con gli astrofili ed esprimendo desideri.
Tra le location più suggestive in cui brindare, si va dalle vette delle Dolomiti a Cortina d’Ampezzo (4 agosto), sulla terrazza dell’Hotel De la Poste con vini da tutta Italia, dalle etichette del Consorzio Tutela del Vino Conegliano Valdobbiadene Prosecco Docg alle celebri griffe come Villa Sandi, a quelle di Madonna di Campiglio (10 agosto), con una degustazione di vini e grappe sulla terrazza del Rifugio Patascoss, con la Strada del Vino e dei Sapori del Trentino, e il Trentodoc in primis - con cantine come Endrizzi e Ferrari, La Vis e Mezzacorona-Rotari, per citarne alcune - ed una cena a base di piatti trentini, con l’osservazione delle stelle in compagnia di esperti di Eitsa-Associazione Astrofili Caldonazzo. Brindisi sul mare a Grado invece (10-11 agosto; il ricavato sarà devoluto al Comitato Sport Cultura e Solidarietà per i progetti della Comunità del Melograno Onlus), nella diga Nazario Sauro ed ai Giardini Palatucci, con i vini di cantine come Conte d’Attimis-Maniago, I Magredi e Tenimenti Civa con i produttori, per citarne alcune, specialità locali, musica e balli ispirati a La Dolce Vita, con degustazioni del Rinomato Sigaro Italiano con il Fummelier Marco Prato del Club Amici del Toscano.
Tra le città, capitali di celebri terroir, Montepulciano, patria del Nobile accoglie i wine lovers con una degustazione nello scenario unico di Piazza Grande con lo spettacolo degli sbandieratori del Bravìo delle Botti e cene nelle sue Contrade (10 agosto). A San Gimignano, città della Vernaccia, appuntamento invece alla Rocca di Montestaffoli per una degustazione a cura del Consorzio ed una visita al Centro Vernaccia di San Gimignano Wine Experience La Rocca, dove ci sarà anche il Premio Spazio d’Autore 2018 con artisti finalisti della New Genetarion e big fella canzone d’autore italiana (10 agosto). Offida ospita “Marche in Vino Veritas”, evento promosso dall’Istituto Marchigiano di Tutela Vini e del Consorzio Vini Piceni con la regia dell’Associazione Picenum Tour, con protagonisti d’eccezione il Verdicchio dei Castelli di Jesi e il Rosso Piceno che festeggiano il 50 anni di Doc, tra convegni (“Dal 1968 a oggi, 50 anni di Doc. L’evoluzione della viticoltura e dell’enologia marchigiana” all’Enoteca Regionale delle Marche, l’8 agosto), degustazioni (due verticali di diverse annate di Offida Pecorino Collevecchio della Tenuta Cocci Grifoni e del Verdicchio dei Castelli di Jesi Classico Superiore Podium della cantina Garofoli guidate dall’Ais, stesso posto, stess giorno, e poi ai banchi d’assaggio per le vie della città), gli chef marchigiani e musica (8-10 agosto).
In Umbria, da Caprai (10 agosto) si degustano invece i vini della cantina che ha fatto rinascere il Sagrantino nella terrazza immersa nei suoi vigneti, osservando le stelle con un esperto astrofilo, e da Lungarotti a Torgiano è possibile visitate il Museo del Vino più bello d’Italia. In Puglia, il Movimento Turismo del Vino Puglia per i primi 20 anni dell’evento inaugura un nuovo format, con quattro eventi nelle più belle dimore della Regione, in un un viaggio attraverso 400 chilometri di paesaggi, cultura ed enogastronomia: dalla Masseria Garrappa a Monopoli (4 agosto) a La locanda di Beatrice a Corato (6 agosto), dal Vinilia Wine Resort a Manduria (8 agosto) a Le Stanzie a Supersano (10 agosto), con, tra le degustazioni - con i vini di cantine come Masseria Surani Tommasi Family Estate, Produttori Vini di Manduria, Cantine Due Palme, Masseria Altemura, Claudio Quarta, Apollonio, Castello Monaci e Leone De Castris, per citarne alcune - anche tasting esclusivi dei Top Wines, etichette di altissimo livello, pluripremiate e rinomate in tutta Italia, raccontate dai sommelier della Fondazione Italiana Sommelier Puglia ed i cuochi de La Puglia è Servita con alcune delle migliori preparazioni del territorio, in abbinamento agli Evo dei produttori di Buonaterra - Movimento Turismo dell’Olio Puglia. Ma ci sarà anche “Calici di Stelle in Cantina”. E, last but least, un evento per eccellenza che ogni si rinnova per Calici di Stelle: la vendemmia notturna dello Chardonnay nel vigneto La Fuga da Donnafugata, all’edizione n. 21, nella notte di San Lorenzo, e che per l’occasione si trasformerà in uno straordinario teatro di suoni e luci con i Quiet Ensemble che metteranno in scena le Invisibili Orchestre della vendemmia notturna, tra il vento che soffia sulle foglie di vite ed il coro delle cicale. A seguire, la visita della cantina e la grande degustazione di tutti i vini della griffe, oltre 20 etichette di diverse annate e annate rare della riserva storica dell’azienda, con il debutto del Sul Vulcano Etna Rosso Doc 2016, nel giardino della Tenuta Contessa Entellina.
Ma i calici si innalzeranno alle stelle davvero in tutti i territori più importanti del vino italiano, dall’Alto Adige al Friuli, da Bolgheri al Chianti Classico, dalla Maremma all’Abruzzo, dalla Campania fino in Sardegna.

Dal Trentino Alto Adige al Friuli, alla Lombardia
A Mezzolombardo, in Trentino, Calici di Stelle è di scena, come da tradizione, nella cornice unica del Vigneto del Convento dei Frati Minori. In Alto Adige si brinda a Bolzano, nella suggestiva Via dei Portici con i grandi vini altoatesini. In Friuli, Calici di Stelle sarà di scena anche ad Aquileia (12-13 agosto), in Piazza Capitolo e nella Basilica Patriarcale, con banco d’assaggio ed il ristorante dell’Agro Aquileiese, concerti, spettacoli e Night Tours al Museo Archeologico Nazionale della città patrimonio Unesco, raggiungibile da Udine, così come Grado, con il Wine Bus di Calici di Stelle del Movimento Turismo del Vino Friuli Venezia Giulia. Ma si brinda anche in tutte le più belle Città del Vino della Regione, da Dolegna del Collio a Corno di Rosazzo nei Colli Orientali (8 agosto). In Lombardia, appuntamento a Montalto Pavese nell’Oltepò e a Sondrio in Valtellina (10 agosto), ma anche a Montegioco (4 agosto), Salice Terme (5 Agosto) e a Casteggio alla Certosa Cantù (10 agosto).

Dal Piemonte al Veneto
In Piemonte, Calici di Stelle sarà di scena anche a Ghemme (10 agosto) dove assaggiare le etichette del Consorzio di Tutela Nebbioli dell’Alto Piemonte sul Castello in collegamento video Skype con altre Città del Vino, e a Costigliole d’Asti (10-11 agosto), con un percorso enogastronomico itinerante nel borgo antico. In Veneto, ad Asolo (10 agosto), per le vie del borgo, ciascuna cantina del Consorzio Vini Asolo Montello sarà affiancata da un ristoratore per degustare le bollicine dell’Asolo Prosecco Superiore Docg in abbinamento ai piatti del territorio (parte del ricavato sosterrà iniziative ed associazioni locali). Brindisi anche al Castello di Conegliano (3-4 agosto), ed in Piazza Mazzini a Breganze (10 agosto) con la Strada del Torcolato ed i vini del Consorzio Doc Breganze, dal Vespaiolo al Torcolato, in abbinamento alle specialità gastronomiche del territorio, e visite guidate alla Torre Diedo, il secondo più alto campanile del Veneto dopo quello di San Marco, dove si potrà brindare toccando le stelle. Tra gli appuntamenti in cantina, da Maeli, “La Via Lattea incrocia La via del Moscato Giallo”, e da Trabucchi d’Illasi (11 agosto) la degustazione dei vini sarà accompagnata dalla voce e dalla chitarra di Lorenzo Monguzzi con l’arpa di Adriano, il salterio e la voce di Caterina Sangineto sul tema “L’amore Tradito”. E ancora, da Monteci (9 agosto) a Pegoraro (10 agosto), al Borgo Malanotte delle Tenute Tommasella (10 agosto).

Dalla Liguria all’Emilia Romagna, fino in Toscana
In Liguria, prima volta della Città del Vino di Albenga, con una suggestiva degustazione sui Lungomare Doria e Colombo, tra Pigato, Rossese e Vermentino (4 agosto). In Emilia Romagna, nei Colli Bolognesi, Podere Riosto (10 agosto) organizza una Cena in Vigna con la musica del Duo Big River, mentre il Lambrusco è protagonista in piazza a Castelvetro di Modena (9-10 agosto) ed i vini romagnoli di oltre 40 case vinicole saranno a Sant’Arcangelo di Romagna (10-11 agosto). Brindisi anche alla Cantina Manaresi (7 agosto) e a Poderi Fiorini (9 agosto). In Toscana, appuntamento nella Val d’Orcia patrimonio Unesco a Castiglione d’Orcia, con il vino Orcia Doc, prima nei ristoranti con le “Cene con il Produttore” (9 agosto), e poi per le vie del borgo (10 agosto) con banchi d’assaggio, cooking show dei ristoratori locali con i piatti dedicati al vino Orcia, lezioni di cucina con le massaie e animazioni per bambini a cura di Piccola Fattoria Forte. Scenario unico anche a Siena, doppio, con degustazioni nella Loggia dei Nove in Palazzo Pubblico, con Ais-Associazione italiana sommelier, Fisar e Città del Vino, e alla Fondazione Monte dei Paschi. Ma si brinderà anche nelle Città del Vino di Carmignano con i suoi blasonati vini (4-10 agosto), Castagneto Carducci a Bolgheri (10 agosto), del Chianti Classico a Castelnuovo Berardenga con l’Associazione Classico Berardenga (9-10 agosto) e a Gaiole in Chianti (12 agosto), a Pitgliano (10 agosto) e a Vinci (10 agosto), con la degustazione nel Castello dei Conti Guidi, sede del Museo Leonardiano, mentre a Villa Il Ferrale si degusta Vin Santo Doc.

Umbria, Marche, Abruzzo & Lazio
E se in Umbria, Calici di Stelle si celebra nelle cantine più famose, da Antonelli San Marco a Scacciadiavoli, dalla Tenuta Catelbuono a Sportoletti. Nelle Marche l’evento è di scena a Morro d’Alba (10 agosto), la Città del Vino del Lacrima, e ad Osimo dove l’Associazione Marchigiana Astrofili, Osservatorio Astronomico di Ancona, presenterà interessanti conferenze a tema con proiezioni sul maxi schermo (10 agosto). In Abruzzo, più di 30 cantine saranno protagoniste nella Fortezza di Civitella del Tronto (8 agosto) di una grande degustazione sotto il cielo stellato, da Emidio Pepe a Faraone, da Marramiero a Cantina Tollo, da Codice Citra a Cantina Frentana, per citarne solo alcuni, con prelibatezze locali e musica. Appuntamento anche direttamente in cantina, da Contesa Vini, La Vinarte e Podere della Torre (10 agosto). Ma anche nelle piazze di Città del Vino come Tollo (3 agosto). Nel Lazio si brinda in cantina, a La Luna del Casale (10 agosto), e in città, a Piglio (10 agosto), patria del Cesanese, e a Marino (9-10 agosto) nei Castelli Romani.

Campania & Calabria
In Campania, alla Tenuta Cavalier Pepe (10 agosto) appuntamento invece al Ristorante La Collina per una cena sotto le stelle con i “vini delle stelle”, dal Taurasi al Fiano, con gelato sull’aia, musica jazz, giochi e una fumata lenta di sigaro italiano. Da Bosco de’ Medici invece il Piedirosso incontra i Pinot Nero della Lombardia (11-12 agosto). E, ancora, in alto i calici alla Tenuta Antica Hirpinia (9 agosto) ed alle Cantine Di Marzo (10 agosto). Ma anche in Città del Vino come Ravello (7 agosto) con Le Donne del Vino, i Consorzi Tutela Vini Sannio, del Vesuvio e quello del Vita Salernum Vites e Ais, in un percorso attraverso i suoi angoli più famosi con gli chef dei suoi celebri hotel vista Costiera Amalfitana. Anche in Calabria il brindisi si farà in cantina, da Feudo dei Sanseverino (3-5 e 8-10 qgosto) ad Altomonte (fino al 12 agosto) e Feudo Gagliardi (fino all’8 agosto), ma anche in Città del Vino simbolo della Regione, come Cirò e Saracena (10 agosto).

Dalla Sicilia alla Sardegna
In Sicilia, il 10 agosto ad aprire le porte al chiaro di luna è il seicentesco Baglio Sorìa, la tenuta con Wine Resort di Firriato, con un percorso guidato nel vigneto, postazioni di degustazione per far scoprire i diversi terroir siciliani - ma ci sarà anche una Degustazione Vip con miniverticali di tre annate di Ribeca, Cavanera Rovo delle Coturnie Etna Doc e Harmonium - e la tradizione gastronomica siciliana rivisitata in chiave gourmet dal resident chef Andrea Macca, accompagnati da musica dal vivo, Pittura Estemporanea, danza del ventre e dj set sulla terrazza del Sorìa Sky Lounge dove ammirare le stelle cadenti con i cocktail della Firriato Mixology. E, ancora, dalle Cantine Florio (9 agosto) alla Tenuta San Giaime, dalle Cantine Nicosia (10 agosto) a Feudo Ramaddini (11 agosto) dalle Cantine Fina, Cantina Giostra Reitano e Cambria Vini (10 agosto), ad Abbazia Santa Anastasia (10 agosto) fino a Feudo Arancio che, per l’edizione n. 10 dell’evento, propone 10 etichette in degustazione, la visita alla suggestiva barricaia e spettacoli. Ma sull’isola si brinda anche nella passeggiata di Porto Palo a Menfi (9 agosto) e a Castiglione di Sicilia, sull’Etna (10 agosto). Infine, la Sardegna, dove si va da Calici di Stelle in cantine come Argiolas, Pala, Vigne Surrau, Antichi Poderi Jerzu e Sardus Pater (10 agosto) e la Cantina Sociale Dorgali (11 agosto), e in città come Tempio Pausania, nella cornice del Chiostro dell’ex Convento dei Padri Scolopi con i vini di cantine come Siddura e la Cantina Gallura.

Copyright © 2000/2018


Contatti: info@winenews.it
Seguici anche su Twitter: @WineNewsIt
Seguici anche su Facebook: @winenewsit


Questo articolo è tratto dall'archivio di WineNews - Tutti i diritti riservati - Copyright © 2000/2018