02-Planeta_manchette_175x100
Allegrini 2018
L’AGENDA DI WINENEWS

L’estate si tinge di rosa: a Lecce torna Roséxpo. E, a Rimini, è di nuovo tempo di “Al Meni”

A Menfi parte Inycon, la più antica festa siciliana dedicata al vino, mentre a Roma continua Vinòforum, parco giochi del wine&food: ecco gli eventi

Il rosa è decisamente il colore dell’estate 2019: non nella moda, o nel design, ma nel calice. Con l’arrivo della bella stagione infatti l’agenda di WineNews si infittisce di eventi dedicati al vino rosato, da sempre sottovalutato, e considerato “vino da donne”, ma che adesso vive in una fase di piena riscoperta e apprezzamento da parte di migliaia, e milioni, di wine lovers di tutto il mondo. Come dimostra Roséxpo, a Lecce il 22 e il 23 giugno, il salone internazionale dei rosati promosso e ideato da deGusto Salento, l’associazione dei produttori di Negroamaro. All’ex Convitto Palmieri, durante la due giorni tutta in rosa, protagonisti saranno i banchi d’assaggio e degustazione con 300 etichette di rosati provenienti da tutto il mondo. Ma ad animare la manifestazione ci saranno anche street food a cura del Mercatino del Gusto di Maglie, incursioni musicali, una mostra fotografica, e una serie di premi. Ad anticipare l’evento, il 21 giugno, una degustazione di vecchie annate di rosati, un viaggio guidato dalla giornalista Stefania Annese, per comprendere la longevità di una tipologia di vino che ha reso famosa la Puglia nel mondo. Il 22 giugno, invece, sarà la volta di un percorso tra scoperte scientifiche, progetti di marketing e storie umane di questi grandi vini, partendo dall’assaggio di dieci calici, sotto la guida esperta di Filippo Bartolotta, che farà un giro del mondo che,partendo da una icona dei rosati, il Garrusdi Chateau d’Esclans, darà il via alle riflessioni tecniche e sociali che saranno riprese nel corso della tavola rotonda pomeridiana.
Rosé in prima fila anche nel cuore dell’Umbria, alla seconda edizione del Trasimeno Rosé Festival: il 22 giugno il Consorzio Tutela Vini Trasimeno lancerà infatti la prima bottiglia consortile, un rosé che si potrà assaggiare nelle cantine del Consorzio aperte per l’occasione e in 40 ristoranti del territorio.
Intanto, a Roma, prosegue Vinòforum fino al 23 giugno, vero e proprio parco giochi del vino e del cibo per tutti gli appassionati e gli addetti ai lavori del settore enogastronomico. La sedicesima edizione, per la prima volta all’interno di uno spazio di oltre 12.000 metri quadrati nel verde e suggestivo Parco Tor di Quinto, si presenta con un format polivalente e in continuo rinnovamento, pensato per offrire delle attività di natura esperienziale, a partire chiaramente dai grandi banchi d’assaggio che vedranno in prima linea circa 500 cantine vitivinicole dall’Italia e dal Mondo, per un totale di oltre 2.500 etichette disponibili in degustazione.
Il 22 e 23 giugno, a Rimini, è in arrivo un tendone colorato, da circo, ma non di circo si tratta: nella piazza intitolata al grande regista riminese Federico Fellini, ci sarà il “Circo 8 e ½ dei sapori”, un omaggio allo spirito visionario di Fellini immaginato da Massimo Bottura per celebrare una grande festa del gusto, fra le suggestioni del mare e il sogno del Grand Hotel. Questi gli ingredienti di “Al Meni” - in dialetto romagnolo “Le Mani”, dal titolo di una poesia di Tonino Guerra - la grande kermesse ideata sei anni fa dallo chef numero uno al mondo, che ha scelto Rimini per mettere in scena una grande celebrazione della cucina e dei prodotti dell’Emilia Romagna, chiamando a raccolta 24 talenti della cucina per creare piatti irripetibili. L’obiettivo è far scendere dal piedistallo dell’inaccessibilità il mondo della cucina stellata, nel clima di una festa popolare. Al centro dell’edizione di quest’anno, un tema importante, e già caro alla città: quello della sostenibilità ambientale e del recupero delle eccedenze alimentari. Quest’anno infatti l’anno in cui la città di Rimini, fra le più importanti in Italia in termini di ospitalità, sposta la filosofia “plastic free” anche sulla spiaggia, con una nuova ordinanza balneare che dispone il divieto della vendita di bevande in bicchieri o con cannucce di plastica usa e getta. Al Meni ha deciso di aderire a Romagna Plastic Free/2023, un protocollo d’intesa proposto dall’associazione Basta plastica in Mare, il cui obiettivo è la completa uscita dalla plastica monouso. Pur concedendosi un realista periodo di transizione per i numerosi protagonisti, eventi, attori e ospiti del turismo romagnolo, è siglato da enti pubblici e privati.
Dal 21 al 23 giugno, nella piccola cittadina di Menfi, in provincia di Agrigento, dove batte il cuore pulsante dell’antica e millenaria tradizione agricola siciliana, va in scena Inycon n. 24, la più antica manifestazione siciliana dedicata al vino di qualità, che come ogni anno inaugura la stagione del sole e del mare nel giorno del solstizio d’estate. Tre giorni di wine tasting, laboratori e convegni, dedicati alla produzione enoica locale e ai prodotti gastronomici tipici di questa meravigliosa terra, angolo ancora incontaminato della Sicilia, la cui espressione più autentica è rappresentata dalla cultura contadina e dai volti della gente di campagna. Il dialogo tra la città e la campagna rappresenta, infatti, quel binomio perfetto tra storia e natura, cultura e coltura, che si concretizza in una programmazione che partendo dal cuore della cittadina di Menfi, si estende fino al mare - premiato con la ventiduesima “Bandiera blu” consecutiva - e ai vigneti circostanti, dove nasce il vino, oggi famoso in tutto il mondo, da cui è partito negli anni Novanta il rinascimento dell’enologia siciliana.

A Milano e in Lombardia
Il 26 giugno riapre le porte Sfizio by Eataly - il ristorante del Rosa Grand affacciato su Piazza Fontana - agli Chef di Starhotels Collezione ed in particolare all’atmosfera del Palio di Siena, richiamata da un’esposizione fotografica e dalla cucina senese di Renato Pellizzari, Chef del Grand Hotel Continental. “Milano incontra gli Chef di Starhotels Collezione” è un viaggio alla scoperta della cucina d’autore, durante la quale, in una serie di appuntamenti da giugno ad ottobre, l’executive chef Enzo Petté aprirà la sua cucina ai colleghi dei ristoranti gourmet di alcuni Starhotels Collezione in Italia, Londra e Parigi in un ponte ideale che unisce le tradizioni di due città.
I festeggiamenti di grandi Denominazioni e grandi territori continua, a partire da quella che porta ufficialmente l’estate in Franciacorta, un evento diffuso sul territorio, con numerose iniziative tra food&wine, sport e natura, arte e cultura: continua il Franciacorta Summer Festival on the road, che anima il territorio dal 19 maggio all’8 settembre. Per quattro mesi la Franciacorta accoglierà turisti e wine lovers con uno stimolante ventaglio di eventi e proposte, che li porterà a scoprirne cantine e produttori agroalimentari, tesori d’arte e bellezze paesaggistiche. Il Franciacorta Summer Festival on the road prenderà il via proprio il 19 maggio, con una giornata di festa in omaggio al Franciacorta Rosé: sempre più apprezzato dal grande pubblico, a fare da filo conduttore a una serie di appuntamenti che saranno “rivestiti di rosa”, con le cantine accoglieranno gli enoturisti per visite guidate e degustazioni di Franciacorta Rosé e organizzeranno piccoli eventi a tema, tutti giocati sul colore rosa.

In Piemonte
Il 22 giugno a Barolo protagonisti sono “Gli Intramontabili - La Hall of Fame dei vini e dei produttori dei territori Unesco”, inaugurazione ufficiale dell’ingresso nel Museo WiMu di Barolo Giacomo Bologna, Renato Ratti, Matteo Correggia, grandi protagonisti del panorama enoico nazionale e mondiale, che hanno contribuito a rendere il Barolo uno dei vini più famosi e apprezzati del mondo.
Grinzane Cavour, a pochi chilometri da Cuneo, diventa il centro del turismo gastronomico con due giorni di formazione e confronto. Tanti gli ospiti, nazionali e internazionali, tra cui lo chef stellato Davide Oldani, Google e TripAdvisor, nella due giorni per formarsi e confrontarsi sul futuro del turismo e dell’enogastronomia: è tutto pronto per la seconda edizione del Food&Wine Tourism Forum, l’appuntamento dedicato al mondo del turismo enogastronomico in scena al Castello di Grinzane Cavour, patrimonio Unesco, dal 20 al 21 giugno. Nel corso dei due giorni, ospiti italiani e internazionali si confronteranno sulle potenzialità del turismo enogastronomico e sugli strumenti tecnologici più avanzati, con l’obiettivo di connettere sempre di più il mondo dell’enogastronomia e quello del turismo attraverso ricerche, dati, case history, corsi pratici e tavole rotonde.
Incursioni dinamiche e culturali in collina. Porta questo sottotitolo la prima rassegna nata nell’Astigiano e interamente dedicata al benessere: continua “Bukolica”, ciclo di eventi dedicati al benessere pensati e organizzati dall’azienda Agricola dei Fratelli Durando di Portacomaro, con l’Associazione Sportiva Bewood Outdoor Brigade. Attività sportive, culturali, di meditazione ed enogastronomia di campagna si fondono nel verde delle colline dove si alternano noccioleti e vigne che circondano l’Agriturismo Terra d’Origine, location degli incontri. Otto serate, da oggi al 24 agosto, per rigenerarsi ed entrare in contatto con la natura, in uno dei più bei paesaggi vitivinicoli al mondo tutelato dall’Unesco, il Monferrato.
Il 22 e 23 giugno Steven Raichlen, indiscusso “re del barbecue”, sarà a Torino, unica tappa italiana del suo tour europeo, per tenere una due giorni di lezioni avanzate sulla cottura alla brace. Raichlen è un personaggio molto famoso nel mondo del barbecue ed è stato, tra l’altro, protagonista di una serie televisiva su Gambero Rosso Channel.

In Veneto
Arrivata all’edizione n. 20, torna Sorsi d’autore, manifestazione ideata da Fondazione Aida con l’obiettivo di valorizzare l’eccellenza vitivinicola ed enogastronomica regionale attraverso degustazioni e incontri in alcune Ville Venete, con selezionati portavoce della nostra cultura. Il primo appuntamento è in programma sabato 22 giugno a Villa Violini Nogarola a Castel d’Azzano (Verona) con Andrea Delogu e Luca Telese. Al timone da cinque anni di Stracult e conduttrice de La versione delle due di Radio Radio2, la prima presenterà Dove finiscono le parole. Storia semiseria di una dislessica (Rai Libri). Delogu racconta con vivace intelligenza e profonda sincerità la sua vita di dislessica in un paese dove la dislessia è ancora considerata da molti un disturbo sconosciuto. Con degustazioni di vini delle Aziende Vitivinicole Maeli, Le Albare e del Consorzio Tutela vini Soave e Recioto di Soave. Seguirà a Villa Roberti di Brugine (Padova) il 28 giugno l’incontro con Rosella Postorino, Premio Campiello, e non solo, che presenterà Le assaggiatrici (Feltrinelli Editore). Ambientato nella Germania nazista, il romanzo è tratto dalla vera storia di Margot Wolk, una delle assaggiatrici di Hitler che, plurinovantenne, svelò al mondo la sua esperienza, fino ad ora taciuta, accompagnata dalla degustazione di vini Cantina Vignalta. Si parlerà di narrazione a teatro e narrazione in tv il 6 luglio a Montecchio Maggiore (Vicenza) presso Villa Cordellina Lombardi con Domenico Iannacone, conduttore di Che ci faccio qui Rai3 e Stefano Massini, romanziere, saggista e autore teatrale di fama internazionale, in abbinamento ai vini di Cantina Ongaresca. Il quarto appuntamento vede invece come protagonista una delle firme più note del giornalismo in Italia, Ferruccio De Bortoli, il 7 Luglio a Palazzo Foscolo di Oderzo (Treviso), moderato da Luca Telese, che presenterà Ci salveremo. Appunti per una riscossa civica (Garzanti), l’analisi di un Paese tra luci e ombre, e qualche ricetta su come uscire dal buio. Con nel calice Opitergium Vini.
Intanto, la Strada del Torcolato e dei vini di Breganze si prepara per la dodicesima edizione della Vespaiolona, la notte bianca e rossa, organizzata in collaborazione con il Consorzio Tutela Vini Doc Breganze, che torna il 21 giugno e coinvolge quest’anno 12 cantine del territorio breganzese.

In Toscana ed Emilia Romagna
A Radda in Chianti, dal 25 maggio ogni week end fino ad ottobre, arriva il Rural Market, in una ex officina meccanica recuperata, “casa” per le materie prime della biodiversità agricola. Una sosta obbligata per ricaricarsi con gusto, tra ordinati vigneti e caratteristici paesaggi collinari, con specialità a rotazione, frutto del lavoro degli agricoltori e allevatori custodi Rural di Toscana, Emilia-Romagna e Liguria. Si potranno riscoprire il pane di grani antichi, la marocca di Casola, i formaggi monorazza biologici da latte crudo intero di vacche di razze antiche, il latte fresco di asina, le uova di gallina Romagnola, le carni e i salumi di Cinta Senese e quelli di maiale Nero allevato all’aperto sulle colline parmensi, i testaroli della Lunigiana al farro, la farina di mais Formenton Otto File e di castagne della Lunigiana, la passata biologica di pomodoro Riccio di Parma, la confettura di uva Termarina, il miele biologico del Parco Barboj, la patata Quarantina, la zucchina Trombetta di Albenga, il Fiaschetto di Sangiovese, il Sidro di mele di montagna e tanto altro.
Poco distante, ancora nel cuore del Chianti, a Panzano, il 22 giugno si inaugura la mostra Panzano Arte, che andrà in scena fino al 18 settembre. Le sculture monumentali dell’artista francese Nathalie Decoster guideranno i visitatori in un percorso ambientato nel Chianti, dal cuore del borgo di Panzano, attraverso la campagna toscana, giungendo poi alle quattro aziende vinicole partner della manifestazione, Fontodi, Renzo Marinai, Tenute Casenuove e La Massa, che resteranno aperte al pubblico durante tutta l’esposizione.
Una vigna verde e rigogliosa sulla costa toscana a fare da cornice ad una cantina da sogno che questa estate ospiterà nuovamente un ciclo di 5 serate interamente dedicata all’arte, alla cultura e al cibo e vino di qualità. Questo è ciò che ha pensato Francesca Moretti quando, insieme al suo team, ha creato un programma di intrattenimento che coinvolgesse il pubblico durante le sere d’estate. Cultura del vino, del cibo e dell’arte, il tutto da vivere nella speciale cornice della cantina Petra, in Maremma. Il primo appuntamento è il 22 giugno, con lo spettacolo teatrale “LIKE” scritto da Stefano Santomauro in collaborazione con Francesco Niccolini, e con la regia di Daniela Morozzi. Una riflessione su come comunicare sia diventato più semplice, più veloce, più efficace. Poi il 20 luglio è la volta del ”Duo Toscano”, Suono diVIno con Stefano Fanticelli al flauto e Giorgio Albiani alla chitarra, il 25 luglio la jazz night “I THOUGHT ABOUT YOU” con Romina Capitani & Steve Rudolph Duo, quindi il 10 agosto la Notte di San Lorenzo, e infine il 24 agosto la Hot Walzok.
Con l’estate 2019 torna “Al Cinema con Gusto” tra i vigneti dell’azienda vitivinicola Rocca di Montemassi, con una formula ancora più ricca. La rassegna ideata dai giornalisti Giovanni Pellicci e Lorenzo Bianciardi unisce golosità del territorio e cinema sotto le stelle nella splendida location che si trova in località Pian del Bichi, nel comune di Roccastrada a pochi chilometri da Grosseto. Il primo appuntamento dell’estate si terrà giovedì 27 giugno, con come protagonisti gli assaggi gastronomici curati dallo chef Emilio Signori della Locanda La Luna di Tirli, i vini di Rocca di Montemassi e la proiezione del film “Sideways”. Si prosegue il 23 luglio, con la proiezione del film “Lunchbox” e le proposte culinarie dello chef Giovanni Peggi del Ristorante Marula di Follonica, e poi martedì 20 agosto, con la pellicola “Chef, la ricetta perfetta” e i piatti di Nicola Fantini del Ristorante Il Fanta di Gavorrano.
Il Movimento Turismo del Vino Toscana invece, prosegue la collaborazione esclusiva con la Scuola Internazionale Comics di Firenze, e lo fa per aiutare bambini affetti da tumore. Proprio come i grandi supereroi dei fumetti, questi bambini lottano ogni giorno, e sono sostenuti dalla Onlus “Milano 25” di “Zia” Caterina Bellandi che con il suo taxi colorato da anni porta un sorriso a bambini e famiglie meno fortunati. Per questo, il Movimento Turismo del Vino Toscana ha deciso di donare bottiglie di vino, a cui i fumettisti dell’accademia fiorentina hanno aggiunto un tocco d’arte, ovvero le etichette uniche, di metterle all’asta online, ogni settimana per 22 lotti totali, e donare il ricavato alla Onlus.
A Volterra, intanto, continuano le Cene Galeotte, iniziate il 5 aprile e che andranno avanti fino al 9 agosto, progetto ideato dalla direzione della Casa di Reclusione di Volterra e realizzato in collaborazione con Unicoop Firenze e la Fondazione Il Cuore Si Scioglie Onlus che dal 2006 fa della struttura toscana non solo un luogo unico di integrazione e solidarietà, ma anche un punto di riferimento per tanti altri Istituti italiani che propongono oggi analoghi percorsi rieducativi. L’iniziativa propone ai detenuti un percorso formativo attraverso cene mensili aperte al pubblico e realizzate con il supporto - a titolo gratuito - di chef professionisti: il ricavato di ogni serata - circa 120 i posti disponibili - è interamente devoluto a progetti di beneficenza realizzati in collaborazione con il mondo del volontariato laico e cattolico. Questa edizione in particolare andrà a sostenere organizzazioni onlus e iniziative di solidarietà di respiro nazionale ed internazionale dedicate al mondo dell’infanzia.
Prima avversari in campo e poi complici ai fornelli per la seconda charity dinner 2019: doppio impegno il 22 giugno per i ragazzi di San Patrignano e lo chef Igles Corelli assieme ai pastrychef Gino Fabbri e Roberto Rinaldini. Se prima infatti i giovani della comunità nel riminese sfideranno in un match di calcio l’Athletichef, la squadra che unisce noti chef e pasticceri fra cui i tre citati, poi uniranno le forze per dar vita ad una cena stellata a cui potranno partecipare tanti ospiti esterni alla comunità. Una serata che per i visitatori potrà essere un modo speciale per vivere e scoprire una realtà unica, sostenendo al tempo stesso le sue attività. La giornata, fortemente voluta da Athletichef e da Mary’s Kitchen, vuole essere una festa che gli chef dedicheranno alle ragazze e ai ragazzi in percorso, che inizierà con il pranzo assieme in salone, la partita e infine la charity dinner, unico momento che sarà aperto al pubblico esterno.

Eventi in tutta Italia
Il 21 e 22 giugno, a Trieste, torna Mare e Vitovska in Morje n. 13, la manifestazione firmata dall’Associazione dei viticoltori del Carso, dedicata al vitigno autoctono più famoso del Carso triestino, goriziano e sloveno. Una due giorni di degustazioni con abbinamenti gastronomici a cura dei ristoratori della provincia di Trieste e non solo. Protagonista, una degustazione guidata a cura dell’Ais di Trieste, ma anche un convegno dal tema “Vitovska, vino del Carso, espressione del suo territorio e di chi lo coltiva. Resistente ai trend della volubile moda viticola. Quale futuro ha la viticoltura legata ai vini autoctoni ed al suo terroir?”.
Un messaggio forte, quello lanciato nell’edizione n. 23 della Festa Artusiana, di scena dal 22 al 30 giugno a Forlimpopoli, in Romagna: torniamo alla cucina di casa, autentica e tradizionale. Nove giorni insieme ai protagonisti dell’enogastronomia nazionale, con degustazioni, incontri sulla cultura gastronomica, laboratori del gusto, concerti, spettacoli, mostre sul tema del cibo e una sessantina di ristoranti del tipico con in carta due ricette ispirate alla tradizione artusiana. Fil rouge di questa edizione sarà il convegno di apertura della Festa, “La cucina di casa domani” a Casa Artusi, che mette a confronto i principali protagonisti della cultura enogastronomica italiana: Massimo Montanari, Alberto Capatti, Marco Dalla Rosa, Carol Povigna, Gian Franco Gasparini e il giornalista Carlo Cambi. L’incontro mette l’accento sul tema della cucina domestica, cuore dell’attività di Casa Artusi, e riflette sul ruolo effettivo (mutato e mutevole) che esso ha assunto e sta assumendo nella società contemporanea.
Con una storia antica alle spalle, il Cirò, vino d’eccellenza calabrese, compie i primi 50 anni di riconoscimento a Doc: per l’occasione il Consorzio, il 27 e 28 giugno organizza un tour speciale tra le terre del Gaglioppo e del Greco Bianco, con visite in cantina e degustazioni di etichette espressione del territorio. L’evento, sarà anche occasione per parlare del Cirò, tra storia, tradizione e futuro e innovazione, tra sistemi di controllo della qualità e rivoluzione del biologico.
Sarà una quinta edizione più ricca che mai quella di “Tutti giù in cantina - Festival della cultura del Vino”, nel fine settimana che va dal 21 al 23 giugno. Si rinnova il respiro internazionale dell’evento con la partecipazione, come Paese straniero ospite, della Georgia che sarà presente con una rappresentanza diplomatica e ovviamente con i suoi vini. Un legame ancestrale quello della viticoltura europea con le tradizioni georgiane, qualcosa di incredibilmente profondo. La manifestazione quest’anno, a riprova di una crescita continua, ha ricevuto il Patrocinio del Ministero delle Politiche Agricole, dell’Ambasciata di Georgia, della Regione Lazio, del Comune di Ardea e ovviamente del Comune di Velletri.
In Umbria proseguono le celebrazioni del vino regionale più famoso e apprezzato, il Sagrantino: “Montefalco nel bicchiere” nasce per scoprire le eccellenze vitivinicole attraverso un percorso sensoriale da vivere in uno dei borghi più belli d’Italia. L’iniziativa, dedicata a turisti, operatori e appassionati che faranno tappa nel comune umbro, è promossa dal Consorzio Tutela Vini Montefalco. Ogni sabato, fino al 26 ottobre, nella sede del Consorzio in Piazza del Comune, sarà possibile partecipare ad una degustazione guidata da un esperto sommelier di quattro vini prodotti nel territorio di Montefalco: si tratta di un’occasione utile per poter approfondire lo straordinario legame che esiste tra questa terra e i suoi vini.

Con l’estate ripartono anche gli eventi internazionali
Il mondo del vino non riposa mai, nemmeno all’estero. Dopo la ripresa di fiato a seguito di Vinexpo a Bordeaux, si riparte, per il Oriente con il Vinitaly China Road Show 2019, dal 17 al 22 giugno a Pechino, Xi’an, Zhengzhen e Guangzhou, per poi volare subito dopo ancora una volta in Usa, con Vinitaly International al Summer Fancy Food a New York, dal 23 al 25 giugno allo Javits Center.

Copyright © 2000/2019


Contatti: info@winenews.it
Seguici anche su Twitter: @WineNewsIt
Seguici anche su Facebook: @winenewsit


Questo articolo è tratto dall'archivio di WineNews - Tutti i diritti riservati - Copyright © 2000/2019