02-Planeta_manchette_175x100
Allegrini 2018
L’AGENDA DI WINENEWS

Soave Versus... Preview 2018!, ma anche i 25 anni della Doc Bolgheri: gli eventi in agenda

Tanti, gli eventi wine & food in tutta Italia: dal Pantelleria Doc Festival alla festa pre-vendemmia di ViniMilo. Alla “Douja d’Or” di Asti

L’estate sta finendo, e se con un po’ di tristezza, ci si prepara a dire addio alla bella stagione, è anche vero che con il ritorno delle temperature più basse, si inaugura, in largo anticipo, la stagione dei nuovi vini, che si presentano al folto pubblico di critici, esperti, ma anche di wine lovers e appassionati di tutta Italia. In questo senso, il via alle danze lo dà il Soave, col suo Soave Versus... Preview 2018, la grande festa che porterà nel paese veneto, dal 30 agosto al 2 settembre, con in programma serate musicali, focus sull’enoturismo e il paesaggio, sfide culinarie e ovviamente tanto Soave nel bicchiere, con oltre 40 cantine selezionate.
Una grande cantina a cielo aperto, dove il vino incontra la cucina di mare e di orto, ma anche la musica, la danza, il divertimento e lo shopping by night: è questo in sintesi l’identikit del Nettuno Winefestival, la grande manifestazione enogastronomica, organizzata dalla ProLoco Forte Sangallo, che per il secondo anno consecutivo torna ad animare una delle località balneari più rinomate del litorale romano per valorizzare le eccellenze di questo tratto di territorio così come dell’intera regione. Il 1 settembre spazio dunque a tasting e assaggi di piatti tipici. Non mancherà, tra questi, la postazione interamente dedicata al Cacchione di Nettuno, l’unico vino prodotto nella zona ad aver ottenuto il riconoscimento Doc, che sarà possibile degustare al calice oppure declinato in sfiziose proposte, come il gelato e il sorbetto.
Intanto, in Toscana, va in scena la grande festa per celebrare i 25 anni del Consorzio Doc Bolgheri, patria di uno dei vini italiani più celebrati del mondo, simbolo dell’eccellenza tricolore. Il 31 agosto, le celebrazioni si parono con una conferenza, story telling dell’esperienza del Consorzio, e culmineranno la stessa sera, nella cena, una prima assoluta, lungo il celebre viale dei Cipressi, con oltre 500 invitati, firmata dai fratelli Daniele e Andrea Zazzeri. Il giorno seguente, il 1 settembre, i festeggiamenti continueranno con visite nelle cantine socie del Consorzio, con degustazioni ed esperienze dei produttori. Il Museum - Museo Sensoriale e Multimediale del Vino di Bolgheri sarà, intanto, sarà teatro di degustazioni di vini bolgheresi, due orizzontali delle annate 2009 e 2010, forse le più importanti mai organizzate in zona negli ultimi anni.
In tutta Italia continuano, o prendono via, le feste della vendemmia 2019, dai territori in cui è già iniziata a quelli che la aspettano trepidanti. Come quella di Pantelleria, occasione in cui un’intera isola è in festa, per celebrare la sua biodiversità e le millenarie tradizioni, offrendole in dono a tutti coloro che parteciperanno. Con questo intento si apre la seconda edizione del Pantelleria Doc Festival, organizzato dal Consorzio Pantelleria Doc, dal 5 all’8 settembre. Nel pieno della stagione della vendemmia, il Festival svela l’isola attraverso un sinuoso sfiorarsi tra bontà della sua tradizione enogastronomica e bellezze naturali, raccontati entrambi da chi come il contadino pantesco, quest’isola d’origine vulcanica, la vive quotidianamente da generazioni. Il ricco calendario di appuntamenti prevede visite in cantina, dove appassionati e visitatori avranno occasione di assistere alla vinificazione delle uve Zibibbo, la cui pratica di coltivazione ad alberello è stata dichiarata nel 2014 Patrimonio Immateriale dell’Umanità dall’Unesco, con degustazione dei vini, ma anche i romantici aperitivi al tramonto, musica dal vivo e assaggi di cucina tipica dell’isola.
Come l’azienda Capannelle di Gaiole in Chianti, che il 31 agosto accoglie l’imminente vendemmia con la nuova edizione di “Un’Ora Divina”. Una serata spensierata da trascorrere a due passi dalle vigne di sangiovese, con un ricco aperitivo a base di ricette estive, assaggi di vini dell’azienda e musica.
Prosegue, invece, ViniMilo, l’edizione n. 39 della storica festa pre-vendemmia dedicata alle produzioni vinicole d’eccellenza made in Etna, che dal 23 agosto all’8 settembre, a Milo riunisce tutti i grandi produttori di tutto il territorio, con sconfinamenti in tutta Italia, Europa e territori vulcanici. Ventuno fra cene a tema, degustazioni di vini e spumanti dell’Etna, formaggi di pascolo e olii Dop siciliani, oltre a tavole rotonde (fra cui enoturismo, sviluppo sostenibile, vigneti “eroici” e confronto fra territori Unesco Etna e Val d’Orcia, in Toscana; due weekend dedicati al grande pubblico, con lo street food siciliano e le eccellenze agroalimentari nell’“Isola del Gusto” sulla Piazza Belvedere che guarda il mare e fra i vicoli dell’antico borgo di montagna; le opere di land-art di Alfio Bonanno e degli allievi dell’Accademia di Belle Arti nell’Ecomuseo del castagno; l’enoteca letteraria, con incontri fra autori in piazzetta, nella Scalinata di Largo dei Mille.
Montefalco sarà tra i protagonisti della Mostra Internazionale d’Arte Cinematografica di Venezia, la n. 76, durante la quale sarà presentato il cortometraggio dedicato proprio al borgo umbro e ai suoi vini. “Smell and Smile”, composto da tre storie - una ambientata al Nord, una al Meridione ed una terza al Centro Italia - che vede protagonista il territorio di Montefalco e i suoi vini, è una produzione finanziata dal Consorzio Tutela Vini Montefalco e dalla Regione Umbria e curata da “A’bout de film”, la cui sceneggiatura è stata curata dal pluripremiato Giuseppe Gandini.

In Veneto, Lombardia e Piemonte
Architettura, paesaggio e arte contemporanea si incontrano a Villa Barbaro, a Maser (Treviso), con l’evento firmato dalle Donne della Vite: il 4 settembre alla visita guidata della mostra d’arte contemporanea allestita nel parco e all’interno della Villa di Maser e degli spazi privati, aperti in via eccezionale, seguirà una Conversazione sul valore del paesaggio, entità complessa che si compone non solo di elementi concreti, ma anche di cultura, storia, tradizione e uomini, tutti elementi che si fondono in un’azione e in un risultato finale molto composito.
Al parco della Martesana, a Milano, il 6, 7 e 8 settembre torna il Double Decker di Tannico, l’iconico bus inglese a due piani trasformato in Wine & Cocktail Bar. Saranno tre giorni di attività e musica, dal pranzo con il Brit-Nic, fino all’aperitivo e dj set notturno.
Ancora nella capitale meneghina, prende via il calendario di eventi firmati Cortilia, il mercato agricolo online, che attraverso incontri, aperitivi e appuntamenti per i più piccoli vuole educare al rispetto dell’ambiente e alla genuinità di prodotti e produttori. Si parte il 5 settembre, a Un posto Milano, punto di ristoro situato all’interno di Cascina Cuccagna, con l’aperitivo agricolo, format che permette di degustare ottimi prodotti proprio in compagnia di chi li ha realizzati, in un clima conviviale e rilassato: un aperitivo milanese in chiave green. Ma non finisce qui: il programma va avanti per tutto il mese di settembre e anche in ottobre. Il 14 settembre, ancora a Un posto Milano c’è la colazione in terrazza con i produttori, mentre il 18 l’appuntamento è con la merenda zero waste dedicata ai più piccoli. Il 28, invece, è la volta di una gita in campagna, per una giornata di vendemmia per grandi e piccini. Si prosegue il 5 ottobre, con la gita alla scoperta della Franciacorta, mentre il 16 i bambini sono invitati ad andare alla scoperta delle api. Il programma si conclude con due aperitivi agricoli, il 24 e il 29 ottobre, sempre a Un posto Milano.
Continuano i festeggiamenti di grandi Denominazioni e grandi territori, a partire da quella che porta ufficialmente l’estate in Franciacorta, un evento diffuso sul territorio, con numerose iniziative tra food&wine, sport e natura, arte e cultura: continua il Franciacorta Summer Festival on the road, che anima il territorio dal 19 maggio all’8 settembre. Per quattro mesi la Franciacorta accoglierà turisti e wine lovers con uno stimolante ventaglio di eventi e proposte, che li porterà a scoprirne cantine e produttori agroalimentari, tesori d’arte e bellezze paesaggistiche. Il Franciacorta Summer Festival on the road prenderà il via proprio il 19 maggio, con una giornata di festa in omaggio al Franciacorta Rosé: sempre più apprezzato dal grande pubblico, a fare da filo conduttore a una serie di appuntamenti che saranno “rivestiti di rosa”, con le cantine accoglieranno gli enoturisti per visite guidate e degustazioni di Franciacorta Rosé e organizzeranno piccoli eventi a tema, tutti giocati sul colore rosa.
Intanto ad Asti inizia il count down per l’edizione n. 53 del Salone nazionale di vini “Douja d’Or” organizzata anche quest’anno dall’Azienda speciale della Camera di commercio di Asti in collaborazione con numerosi partner pubblici. Per questa edizione del Salone della Douja, dal 6 al 15 settembre, il centro storico di Asti si trasformerà come sempre in una coloratissima “città del vino” all’interno della quale verranno presentati, in degustazione e in vendita, tutti i vini Doc, Docg e Igp premiati al Concorso enologico nazionale Premio “Douja d’Or 2019” n. 47: 268 le etichette selezionate, rappresentative di 164 aziende di tutta Italia, in cui svetta il Piemonte, premiato con ben 109 vini, seguito a distanza da Sicilia (18) e Veneto (17). Sul podio delle province piemontesi, Asti con 52 etichette premiate, seguita da Cuneo (40) e Alessandria (11). 29 i vini che sono riusciti a ottenere il prestigioso Oscar Douja d’Or.

In Toscana
A Montalcino, patria del Brunello, va in scena il 1 settembre la premiazione ufficiale del premio “Città di Montalcino” assegnato ogni anno a personalità che nell’ambito della ricerca storica e nel mondo dello spettacolo contribuiscono a valorizzare la civiltà contadina festeggia la sua ventesima edizione. Il premio, promosso dal Comune di Montalcino e dal Consorzio del Vino Brunello, sarà assegnato quest’anno al professor Sandro Carocci, nella “sezione storiografia”, professore ordinario di Storia medievale presso l’Università di Roma 2 “Tor Vergata”; mentre alla Leggera Elettric folk band, andrà la “sezione spettacolo”, una formazione musicale unica nel suo genere in Toscana, che unisce il rock alla poesia della musica popolare. La cerimonia di consegna si terrà domenica 1 settembre alle 17,30 sotto le Logge di piazza del Popolo a Montalcino.
In Toscana, tra i vigneti de Le Mortelle, tenuta maremmana della famiglia Antinori, intanto ci si prepara a festeggiare la vendemmia, più tardiva rispetto alla Puglia: il 31 agosto torna l’annuale Festa di inizio vendemmia, serata speciale allestita nel giardino della tenuta tra vino, cucina e musica. Dopo una breve visita della cantina ipogea, c’è la cena tra prodotti di fattoria, locali e fatti in casa ed uno show cooking per i due piatti principali a base di pesce. Il tutto accompagnato dai due gioielli della cantina, il Vivia e il Botrosecco, e da musica dal vivo.
Una cantina giovane e moderna, una realtà enoica aperta alla sperimentazione e alle contaminazioni: questa è Monteverro, tenuta della Toscana del sud, da cui si snoda l’itinerario di Arte&Vino, un connubio speciale che quest’anno ha portato da Monteverro, Bruno Pellegrino, artista dall’animo e dalla vita poliedrica, “ricamatore di suggestioni” che trovano espressione in una lingua artistica, ardita manifestazione del suo modo di vedere il mondo. Fino al 30 settembre, sarà possibile ammirare le due installazioni d’ispirazione faunistica: un cavallo in lastre di metallo sovrapposte dalle linee spigolose ma dall’insieme armonioso e dalla colorazione blu elettrico e un toro, stessa tecnica, in versione rossa, entrambe le tonalità accese che spiccano sui colori verdi dorati della campagna maremma nel periodo estivo. Un vero e proprio percorso creativo diretto a consacrare la stretta relazione tra la cultura del vino e quella dell’arte.
A Radda in Chianti, dal 25 maggio ogni week end fino ad ottobre, arriva il Rural Market, in una ex officina meccanica recuperata, “casa” per le materie prime della biodiversità agricola. Una sosta obbligata per ricaricarsi con gusto, tra ordinati vigneti e caratteristici paesaggi collinari, con specialità a rotazione, frutto del lavoro degli agricoltori e allevatori custodi Rural di Toscana, Emilia-Romagna e Liguria. Si potranno riscoprire il pane di grani antichi, la marocca di Casola, i formaggi monorazza biologici da latte crudo intero di vacche di razze antiche, il latte fresco di asina, le uova di gallina Romagnola, le carni e i salumi di Cinta Senese e quelli di maiale Nero allevato all’aperto sulle colline parmensi, i testaroli della Lunigiana al farro, la farina di mais Formenton Otto File e di castagne della Lunigiana, la passata biologica di pomodoro Riccio di Parma, la confettura di uva Termarina, il miele biologico del Parco Barboj, la patata Quarantina, la zucchina Trombetta di Albenga, il Fiaschetto di Sangiovese, il Sidro di mele di montagna e tanto altro.

Tanti eventi in tutta Italia, dall’Emilia Romagna all’Umbria, dal Lazio alla Campania
Il prossimo 3 settembre il centro storico di Parma, la città ducale si trasformerà in un ristorante gourmet a cielo aperto per mille persone. Torna infatti in scena La Cena dei Mille, con guest star lo chef tristellato Norbert Niederkofler, fautore della filosofia “Cook The Mountain” che firmerà il dessert. Al suo fianco, sotto la regia di Parma Quality Restaurants e di Chef To Chef Emilia-Romagna, cucineranno gli stellati Terry Giacomello, Isa Mazzocchi, Daniele Repetti, Massimo Spigaroli e Andrea Incerti Vezzani. La “Cena dei Mille” avrà una finalità benefica: i fondi raccolti saranno devoluti a Emporio Solidale Parma, che assiste oltre mille famiglie in difficoltà. Già attiva la prevendita su VivaTicket.
Intanto, ancora in Emilia Romagna, Bertinoro si prepara a far rivivere la Festa dell’Ospitalità, che da 93 anni - recuperando una tradizione medievale - celebra l’attitudine all’accoglienza aperta e cordiale verso i forestieri. L’appuntamento è dal 29 agosto al 1 settembre: quattro giorni ricchi di eventi e proposte per tutti i gusti, da rievocazioni storiche, spettacoli, concerti, a degustazioni, mostre, ma anche escursioni per conoscere il territorio e le sue tipicità. Non a caso, il tema scelto per l’edizione 2019 della Festa dell’Ospitalità è “Di Rocca in Rocca, La Romagna dello spungone”: l’obiettivo è di promuovere e valorizzare la particolare roccia tufacea (lo spungone, appunto) che forma le colline di questo pezzo di Romagna, creando panorami di grande suggestione e contribuendo alla qualità delle produzioni vinicole locali. Il clou della manifestazione, naturalmente, sarà il Rito dell’Ospitalità presso la Colonna delle Anella, che si terrà nella mattinata di domenica 1 settembre e che vedrà, ancora una volta, le famiglie bertinoresi accogliere a pranzo gli ospiti della Festa.
In Umbria proseguono le celebrazioni del vino regionale più famoso e apprezzato, il Sagrantino: “Montefalco nel bicchiere” nasce per scoprire le eccellenze vitivinicole attraverso un percorso sensoriale da vivere in uno dei borghi più belli d’Italia. L’iniziativa, dedicata a turisti, operatori e appassionati che faranno tappa nel comune umbro, è promossa dal Consorzio Tutela Vini Montefalco. Ogni sabato, fino al 26 ottobre, nella sede del Consorzio in Piazza del Comune, sarà possibile partecipare ad una degustazione guidata da un esperto sommelier di quattro vini prodotti nel territorio di Montefalco: si tratta di un’occasione utile per poter approfondire lo straordinario legame che esiste tra questa terra e i suoi vini.
In Campania, il 3 settembre parte il terzo Wine Tour nel territorio del Sannio: un’intera giornata, dalla mattina fino a sera inoltrata, articolata in 5 tappe tra cantine e borghi più rappresentativi di uno dei territori enoici più amati del Belpaese. Per finire la giornata, non può mancare la degustazione di vini, guidata da Ais, delle etichette simbolo del territorio, con assaggi di street food e prodotti gastronomici tipici, e per chiudere in bellezza, c’è la cena d’autore, ovviamente 100% campana, firmata dallo chef stellato Luciano Villani.

Copyright © 2000/2019


Contatti: info@winenews.it
Seguici anche su Twitter: @WineNewsIt
Seguici anche su Facebook: @winenewsit


Questo articolo è tratto dall'archivio di WineNews - Tutti i diritti riservati - Copyright © 2000/2019