02-Planeta_manchette_175x100
Allegrini 2018
VINO E PRODUTTORI VIP

Anche Gordon Ramsay lancia la sua linea di vini. Prodotti in California, con Seabold Cellar

Lo chef: “il vino mi ha sempre affascinato, è un matrimonio complesso di tradizione, arte, scienza, terra e persone, tutto racchiuso in un bicchiere”
CALIFORNIA, GORDON RAMSAY, vino, Mondo
Lo chef Gordon Ramsay lancia i suoi vini (Ph: GordonRamsay.wine)

Chef pluristellato con diversi ristoranti nel mondo, star della tv a livello planetario, imprenditore, autore di libri e ora anche produttore di vino. Il trend di firmare le proprie bottiglie che ha coinvolto a più riprese personaggio famosi del cinema, della musica, dello sport e dello spettacolo, ha contagiato anche Gordon Ramsay, cuoco tra i più famosi al mondo, che ha lanciato la sua linea “Gordon Ramsay Wines”, prodotta in California insieme alla cantina Seabold Cellar, nella zona della Monterey Bay.
“Il vino mi ha sempre affascinato - spiega lo stesso Gordon Ramsay, sul sito dedicato al progetto - un matrimonio complesso di tradizione, arte, scienza, terra e persone, tutto catturato insieme in un bicchiere. Il tempo trascorso in California mi ha convinto che i vini californiani sono tra i migliori del mondo. I viticoltori appassionati delle regioni a clima più fresco della California producono vini deliziosi ed equilibrati che completano la nostra cucina. Sono lieto di lanciare questi vini, pensati per essere gustati con il cibo, e deliziosi se bevuti da soli”. E in un’era in cui la sostenibilità e l’attenzione alla salute sono parole d’ordine, anche il progetto enologico di Ramsay si allinea. “Le nostre uve - si legge sul sito - provengono da vigneti sostenibili e biologici. La vinificazione è fatta con interventi minimi in cantina: fermentazioni con lieviti indigeni, nessun “aggiustamento”, uso limitato del legno, poca o nessuna filtrazione e uso minimo della solforosa. E sempre 100% vegano”. E così, un altro nome celebre si aggiunge alla sempre più fitta schiera dei “produttori vip”.

Copyright © 2000/2021


Contatti: info@winenews.it
Seguici anche su Twitter: @WineNewsIt
Seguici anche su Facebook: @winenewsit


Questo articolo è tratto dall'archivio di WineNews - Tutti i diritti riservati - Copyright © 2000/2021

Altri articoli