02-Planeta_manchette_175x100
Allegrini 2018
LA “ROSSA”

Cambio al vertice delle Guide Michelin: Gwendal Poullennec, dg internazionale delle 32 edizioni

Da 15 anni nel gruppo, responsabile dello sviluppo delle Guide Michelin negli Stati Uniti e in Asia, subentra a Michael Ellis
GUIDE MICHELIN, Mondo
Gwendal Poullennec, il nuovo direttore internazionale delle Guide Michelin

Cambio al vertice delle Guide Michelin, punto di riferimento della critica gastronomica mondiale: il nuovo direttore internazionale è Gwendal Poullennec, che succede a Michael Ellis. Gwendal Poullennec è entrato nel gruppo Michelin nel 2003, all’uscita dalla Essec Business School in Francia, e da 12 anni era responsabile dello sviluppo delle Guide Michelin negli Stati Uniti e in Asia. Quell’Asia dove, negli anni scorsi, è nata la collaborazione tra le Guide Michelin e “The Wine Advocate”, faro della critica enoica mondiale fondato da Robert Parker, e poi passato di mano a proprietari asiatici ed, in buona parte, anche alla stessa Michelin, che nel luglio 2017 ha acquisito il 40% del capitale di “The Wine Advocate”.

Gwendal Poullennec, spiega una nota ufficiale, è stato anche promotore dei lanci delle Guide Michelin a New York, San Francisco, Tokyo, Hong Kong, Kyoto e, più recentemente, Bangkok e Taipei. Nominato segretario generale delle Guide Michelin nel 2014, Gwendal Poullennec è l’ideatore di nuove interfacce digitali per il settore food del gruppo Michelin.

“38 anni, 15 anni di esperienza nel mondo della gastronomia, da tempo pienamente integrato nei team della Guida Michelin, nel nuovo ruolo guiderà il team mondiale degli ispettori, continuando a perseguire i valori di generosità, passione e indipendenza che sono cari al gruppo Michelin. Dal 17 settembre, Gwendal Poullenec - spiega il gruppo - è a capo delle 32 edizioni delle Guide Michelin e risponde direttamente a Pascal Couasnon, direttore di Michelin Mobility Experience, settore che raggruppa le attività del gruppo Michelin legate alla gastronomia e al turismo”.

Copyright © 2000/2018


Contatti: info@winenews.it
Seguici anche su Twitter: @WineNewsIt
Seguici anche su Facebook: @winenewsit


Questo articolo è tratto dall'archivio di WineNews - Tutti i diritti riservati - Copyright © 2000/2018

Altri articoli