02-Planeta_manchette_175x100
Allegrini 2018
PREMI

“EU Organic Awards”: in finale i vignaioli Sara Vezza e Gianpaolo Mancini

In corsa ai riconoscimenti europei alla filiera bio anche il Bio-Distretto Cilento e il pastificio Gino Girolomoni Cooperativa Agricola

Il comparto dell’agricoltura biologica gioca un ruolo determinante nel raggiungimento degli obiettivi del Green Deal europeo, della strategia Farm to Forke della strategia per la biodiversità, pilastri delle politiche Unione Europra dei prossimi anni. Per questo motivo, la Commissione ha posto come obiettivo per il 2030 che il 25% dei terreni agricoli della Ue siano biologici. Un’ambizione che la Ue sostiene dal marzo 2021 con un piano ad hoc, tra sostegno alla produzione ed educazione al consumatore, così da stimolare i consumi. È, in questa cornice, che nascono gli “EU Organic Awards”: 8 premi, divisi in 7 categorie, ai protagonisti della filiera agricola ed alimentare, rigorosamente bio, del Vecchio Continente.

Il 23 settembre, a Bruxelles, andrà in scena la premiazione, con due giovani vignaioli italiani tra i finalisti della categoria “Best organic farmer” (che riconosce due premi, uno al maschile ed uno al femminile, ndr): Sara Vezza, quinta generazione di vignaioli della famiglia e oggi alla alla guida della sua Azienda Agricola Sara Vezza, a Monforte d’Alba, dove produce Barolo e Alta Langa, e Gianpaolo Mancini, che, con “Il Sentiero del Riccio”, a Sicignano degli Alburni (Salerno), in sette ettari di bosco, oliveto, castagneto, vigneto e orto alle pendici dei Monti Alburni, produce vino, miele e olio.

Si resta in Campania per un altro finalista, l’associazione Bio-Distretto Cilento, associazione di agricoltori ed enti territoriali del Parco Nazionale del Cilento e Vallo di Diano, nella categoria “Best organic bio-district”, mentre tra i finalisti della categoria “Best organic small or medium enterprise” c’è Gino Girolomoni Cooperativa Agricola, storico pastificio di Isola del Piano, nelle Marche, e precursore dell’agricoltura biologica in Italia. Non ci sono italiani, invece, nelle altre 4 categorie degli “EU Organic Awards”: “Best organic region”, “Best organic city”, “Best organic food retailer” e “Best organic restaurant”.

Copyright © 2000/2022


Contatti: info@winenews.it
Seguici anche su Twitter: @WineNewsIt
Seguici anche su Facebook: @winenewsit


Questo articolo è tratto dall'archivio di WineNews - Tutti i diritti riservati - Copyright © 2000/2022

Altri articoli