02-Planeta_manchette_175x100
Allegrini 2018
LA CURIOSITÀ

Fine Wine, il Barolo Monfortino Riserva 2013 il vino che ha mosso più valore sul Liv-Ex nel 2020

In Top 10 anche il Sassicaia 2017 ed il Tignanello 2016 Antinori, che è in assoluto il vino più ricercato dai wine merchant in Usa
BAROLO MONFORTINO GIACOMO CONTERNO, FINE WINE, SASSICAIA, TIGNANELLO ANTINORI, vino, Mondo
Tignanello Antinori, in top 10 per valori e volumi movimentanti, n. 1 per ricerche in Usa

Se il mercato dei fine wine, nella prima metà dell’anno, ha sostanzialmente retto l’urto della crisi Covid, con l’Italia che ha fatto meglio di tutti secondo i dati del Liv-Ex, a conferma della salute del vino italiano nel segmento che guarda alle etichette più blasonate del mondo, arriva la notizia cheil Barolo Monfortino Riserva 2013 Giacomo Conterno, uno dei mostri sacri del vino italiano e mondiale, nei primi 6 mesi di questo difficilissimo 2020, è stato in assoluto il vino più scambiato in valore. Nella “top 10”, insieme a nomi di assoluto prestigio come Dom Perignon, Lafite Rothschild, Louis Roederer, Romanee Conti, Leoville Poyferre ed Harlan Estate, anche altri due nomi di primo piano del vino italiano: il Sassicaia 2017 della Tenuta San Guido, alla posizione n. 5, e il Tignanello 2016 Antinori, al n 8. Tre bandiere dei grandi vini d’Italia che, nel complesso, nella prima metà dell’anno hanno rappresentato il 14,6% di tutti i valori scambiati sul Liv-Ex. Ma, a conferma dell’interesse crescente dei collezionisti per i vini del Belpaese, tante sono le etichette nella top 10 dei vini più scambiati in volume: sul podio, al terzo posto, il Barbaresco 2016 dei Produttori del Barbaresco, davanti al Brunello di Montalcino 2015 di Altesino, al Tignanello 2016 Antinori e, ancora, in posizione n. 8, il Sassicaia 2017.
Con la piattaforma inglese, punto di riferimento del mercato dei fine wine, che ha analizzato anche cosa cercano in wine-merchant del mondo, a seconda dell’area geografica.
Guardando solo all’etichetta, senza riferimenti specifici all’annata, il Sassicaia è il quarto vino più ricercato in Europa tra gennaio e giugno 2020, il settimo in Asia ed il quinto nel Regno Unito, mentre nessuna etichetta italiana è nelle prime 10 posizioni in Usa, dove è dominio assoluto della Francia. A tenere alta la bandiera dei fine wine italiani in Usa, se si guarda alle ricerche per etichetta ed annata, però, è il Tignanello 2016, in assoluto, il più ricercato dai wine merchant americani, con il Sassicaia 2017 al n. 9 in Europa, ed il Barolo Monfortino Riserva 2013 il n. 10 in Uk.

Copyright © 2000/2020


Contatti: info@winenews.it
Seguici anche su Twitter: @WineNewsIt
Seguici anche su Facebook: @winenewsit


Questo articolo è tratto dall'archivio di WineNews - Tutti i diritti riservati - Copyright © 2000/2020

Altri articoli