02-Planeta_manchette_175x100
Allegrini 2018
WINE-SEARCHER

Il Sassicaia è il vino italiano più cercato online, comanda Bordeaux, sparisce la Borgogna

“Top 100 Most Searched-For Wines”: in classifica Tignanello, Solaia, Ornellaia, Masseto, Flaccianello, Monfortino, Pergole Torte e Il Poggione
Bordeaux, BORGOGNA, FLACCIANELLO, IL POGGIONE, MASSETO, MONFORTINO, ORNELLAIA, PERGOLE TORTE, ROMANEE CONTI, SASSICAIA, SOLAIA, TIGNANELLO, TOP 100 MOST SEARCHED FOR WINES, WINE SEARCHER, Mondo
Il Sassicaia, vino italiano più cercato online, e n. 8 al mondo

Se più ricercato vuol dire più agognato e quindi più desiderato, la Borgogna del vino deve iniziare a farsi qualche domanda, perché, in maniera piuttosto clamorosa, è sparita dalle prime 10 posizioni della “Top 100 Most Searched-For Wines” di Wine-Searcher, oggi dominata da Bordeaux, con tre incursioni da territori diversi: Champagne, Bolgheri e Napa Valley. In testa, tra le etichette più cercate online, Château Mouton Rothschild, seguito da Château Lafite Rothschild e Dom Pérignon. Quindi Petrus, alla posizione n. 4, Château Margaux (n. 5), Château Latour (n. 6) e Château Haut-Brion (n. 7), giusto davanti al Sassicaia di Tenuta San Guido, ottavo vino più cercato sul web al mondo, primo tra gli italiani. A chiudere la Top 10, la griffe simbolo del vino Usa, Opus One, e ancora una cantina di Bordeaux, Château Pontet-Canet.
Fa rumore, come detto, l’assenza dei grandi vini di Borgogna, su tutti, ovviamente, i mitici Romanée-Conti e La Tâche dell’iconico Domaine de la Romanée-Conti. Il primo è scivolato dalla posizione n. 8 alla n. 13, il secondo dalla n. 10 alla n. 16, ed il motivo è facilmente intuibile. La crescita costante dei prezzi,
nell’ordine di un costante aumento a due cifre anno dopo anno, ha reso queste etichette irraggiungibili anche al più appassionato dei wine lover, rendendo sostanzialmente superfluo cercarle online, se non per pura curiosità. Così, l’interesse si rivolge altrove, torna a Bordeaux, ma cresce anche in Italia, con il Tignanello della Marchesi Antinori alla posizione n. 17.
Scorrendo la lista, troviamo quindi l’Ornellaia, uno dei vini simbolo di Bolgheri, alla n. 32, seguito Masseto alla n. 40. Ancora Marchesi Antinori, con il Solaia, alla posizione n. 42, quindi bisogna scendere fino alla n. 78 per incontrare il Flaccianello della Pieve di Fontodi, seguito a ruota dal Barolo Riserva Monfortino di Giacomo Conterno (n. 79), e da Le Pergole Torte di Montevertine (n. 80). A chiudere la presenza italiana nella “Top 100 Most Searched-For Wines” di Wine- Seracher è il Brunello di Montalcino de Il Poggione, alla posizione n. 89.

 

Copyright © 2000/2021


Contatti: info@winenews.it
Seguici anche su Twitter: @WineNewsIt
Seguici anche su Facebook: @winenewsit


Questo articolo è tratto dall'archivio di WineNews - Tutti i diritti riservati - Copyright © 2000/2021

Altri articoli