Slow Wine 2024
Allegrini 2024
CURIOSITÀ

Il vino ad alta quota: le etichette migliori sui voli di Emirates, Qatar Aiways e Virgin Atlantic

Così i “Global Tastemakers” del magazine “Food & Wine”: nelle wine list delle compagnie aeree trionfa lo Champagne

È sempre il momento per un buon bicchiere di vino. Anche a 10.000 metri di quota, sorvolando l’Oceano, ammesso di aver scelto la compagnia aerea giusta. Oggi, infatti, la concorrenza corre non solo sul binario della puntualità, ma anche su quello, parallelo, della qualità del servizio proposto. Che riguarda molti aspetti, dall’imbarco al bagaglio, passando per il menu del pranzo e della cena, vino compreso. A mettere in fila le compagnie aeree che offrono la miglior selezione di vino, liquori e persino cocktail, ci hanno pensato i lettori del magazine “Food & Wine”, che, tra le tante categorie dei suoi “Global Tastemakers”, ne ha dedicata una proprio ai “Best Airline Wine Programs”.

In vetta, senza grandi sorprese, la selezione dedicata alla prima classe della Emirates, la “Emirates Vintage Collection”, che include, nella lunga lista di etichette dai migliori territori del mondo, Château La Mission Haut-Brion 2004, Château Léoville Las Cases 1998, Château Cos d’Estournel 2005, Château Margaux 2004 e Château Mouton Rothschild 2004, ma anche Dom Perignon 2008 e Moet & Chandon Grand Vintage 2013. Al secondo posto, la Qatar Airways, che accoglie i passeggeri della prima classe con un calice di Krug 2004, e in wine list propone vecchie annate di Sauternes e Porto invecchiato per più di 20 anni. Sul terzo gradino del podio, la Virgin Atlantic Airways, che oltre al “solito” Champagne propone anche una bollicina britannica, la Hambledon’s Classic Cuvée, oltre al Touraine Sauvignon Blanc 2020, che ben si sposa con la ricca cucina di pesce della compagnia.

Al quarto posto, la Air France, la cui wine list è curata da Paolo Basso, uno dei più celebri sommelier al mondo, che ha selezionato vini da ogni angolo dell’Esagono, comprese due annate - la 2006 e la 2007 - di Taittinger Comtes de Champagne. Dietro alla compagnia di bandiera francese, c’è quella spagnola, Iberia, che in business class regala un vero e proprio viaggio nel viaggio, alla scoperta del vino di Spagna, dal Tempranillo al Verdejo, passando per il Cava. E i clienti Iberia Plus possono entrare nell’ancora più esclusivo VIP wine club, che spedisce le bottiglie servite in aereo direttamente a casa. Alla posizione numero sei troviamo quindi la British Airways, con una wine list tutta nuova, firmata dal Master of Wine Tim Jackson, in cui, al fianco di etichette da Borgogna, Bordeaux e Stellenbosch, trovano posto diversi Champagne. Alla posizione numero sette, spazio a AeroMexico, compagnia che serve appena 90 destinazioni nel mondo, con hub in Messico e centro America, particolarmente amata non tanto per la ricercatezze dell’offerta, quanto per il fatto che su qualsiasi volo che parta dopo le 11 di mattina gli alcolici sono inclusi, a prescindere dalla durata del volo stesso. Infine, alla posizione numero otto, la Turkish Airlines, che propone una curiosa selezione di vini locali, da uve di Merlot, Pinot Nero e Chardonnay.

Copyright © 2000/2024


Contatti: info@winenews.it
Seguici anche su Twitter: @WineNewsIt
Seguici anche su Facebook: @winenewsit


Questo articolo è tratto dall'archivio di WineNews - Tutti i diritti riservati - Copyright © 2000/2024

Altri articoli