02-Planeta_manchette_175x100
Allegrini 2018
TENDENZA

In Uk il 55% degli sposi sceglie il Prosecco per brindare alle proprie nozze

Secondo il sito di wedding planning Hitched è il prezzo a far preferire le bollicine italiane a quelle dello Champagne
BANCHETTO, BIG DAY, BRINDISI, CHAMPAGNE, HITCHED, MATRIMONIO, NOZZE, PROSECCO, SPOSI, Mondo
Il brindisi del matrimonio

Vi dichiaro marito e moglie, può brindare con la sposa”. Dovrebbe essere questa la formula giusta per officiare le nozze in Gran Bretagna, vista l’attenzione che gli inglesi prestano a cosa servire nei calici nel loro “big day”. Essenzialmente, come è logico, bollicine: per il 55% delle coppie la scelta ricade su quelle del Prosecco, preferito allo Champagne, come emerge da un sondaggio online del popolare sito di wedding planning Hitched. In effetti, poco meno della metà (42%) di chi sceglie il Prosecco come brindisi per il proprio matrimonio lo fa per motivi economici, e solo un terzo (32%) dice di preferirlo allo Champagne in senso assoluto.

La popolarità del Prosecco, comunque, non ne esce certo intaccata, nonostante un calo verticale delle ricerche online: nel 2018 ogni mese ammontavano a 1350.000 le ricerche dei britannici su Google sul Prosecco dei britannici, nel 2022 sono diventate 50.000, proprio come lo Champagne, stabile da anni.
Altro dato interessante riguarda TikTok, dove spopola l’hashtag #ChampagneTower, che ha fatto 30 milioni di visualizzazioni. Un trend che non trova grosso riscontro nella vita reale: solo il 6% degli sposi prende in considerazione l’idea di una Champagne (o Prosecco) Tower in stile “Il grande Gatsby” per il proprio matrimonio.
Anche perché, dopo il boom dello scorso anno, quando la spesa media per il banchetto di nozze schizzò del 20% sul periodo pre pandemia, ad una media di 4.680 sterline, inflazione e crisi economica alle porte spingono alla prudenza e ... al Prosecco.

Copyright © 2000/2022


Contatti: info@winenews.it
Seguici anche su Twitter: @WineNewsIt
Seguici anche su Facebook: @winenewsit


Questo articolo è tratto dall'archivio di WineNews - Tutti i diritti riservati - Copyright © 2000/2022

Altri articoli