02-Planeta_manchette_175x100
Allegrini 2018
COVID-19

Non solo l’Italia: anche la Francia chiede all’Ue di attivare la distillazione di crisi per il vino

La richiesta del Ministro dell’Agricoltura francese Didier Guillaume a Bruxelles
DISTILLAZIONE DI CRISI, FRANCIA, UE, vino, Mondo
I vigneti di Bordeaux in Francia

Dopo l’Italia, anche la Francia chiede all’Europa di intervenire con la distillazione di crisi per supportare il settore del vino alle prese, come tutti, con le conseguenze dell’emergenza mondiale legata alla Pandemia del Coronavirus. E così, dopo l’appello lanciato ieri dal Ministro delle Politiche Teresa Bellanova, oggi, riporta il sito on line “Vitisphere”, arriva la notizia che anche il “collega” francese Didier Guillaume ha già chiesto formalmente alla Commissione Ue di autorizzare e finanziare la misura. In particolare, riporta il magazine francese, la Francia avrebbe previsto una dotazione per la distillazione di 240 milioni di euro, per 3 milioni di ettolitri di vino che con le varie procedure di “lockdown” adottate dagli Stati, non hanno più mercato. Inoltre, per non destabilizzare i mercati dei vini Dop e Igp, sarebbe stato richiesto un sussidio, indicativamente di 80 euro ad ettolitro.

Copyright © 2000/2020


Contatti: info@winenews.it
Seguici anche su Twitter: @WineNewsIt
Seguici anche su Facebook: @winenewsit


Questo articolo è tratto dall'archivio di WineNews - Tutti i diritti riservati - Copyright © 2000/2020

Altri articoli