02-Planeta_manchette_175x100
Allegrini 2018
COMMERCIO MONDIALE

Oemv: import mondiale di vino nei primi 9 mesi 2018 a 30,96 miliardi di euro (+3%)

Quantità in calo, a 10,28 miliardi di litri, prezzo medio che cresce del 5%, a 3,01 euro al litro. Usa primo importatore
IMPORT, MONDO, OEMV, VINIO, Mondo
I primi nove mesi del’import enoico by Oemv

Le importazioni mondiali di vino toccano, nei primi nove mesi 2018, i 30,96 miliardi di euro (+3% sullo stesso periodo 2017), a 10,28 miliardi di litri, con un prezzo medio che cresce del 5%, a 3,01 euro al litro: ecco il blancio, che conferma la tendenza indicata da tanti altri report e dati, dell’Oemv - Observatorio Espanol del Mercado del Vino, emerso nello studio “Principales importadores mundiales de vino”. In termini assoluti, così, sono stati importati 185 milioni di litri di vino in meno, con un investimento superiore di 895 milioni di euro rispetto all’anno precedente, mentre il prezzo medio in termini assoluti è cresciuto di 14 centesimi. In generale, la spesa cresce su tutt i tipi di vino, mentre la caduta dei volumi si spiega principalmente con il crollo degli sfusi (-219 milioni di litri), mentre l’imbottigliato arretra dello 0,3%. A livello mondiale, gli Usa continuano ad essere il primo Paese investitore mondiale nel vino, superando i 5,2 miliardi di euro, in calo dell’1,6% sullo stesso periodo del 2017, mentre la Germania conferma il proprio primato in termini di volumi, con 1,48 miliardi di litri, anche lei in calo, del -1,1%. Al secondo posto, da entrambi i punti di vista, il Regno Unito, mentre sorprende il boom delle importazioni della Francia, che segue evidentemente il crollo produttivo della vendemmia 2017: +21,8%, un incemento superiore persino a quello della Cina.

Copyright © 2000/2018


Contatti: info@winenews.it
Seguici anche su Twitter: @WineNewsIt
Seguici anche su Facebook: @winenewsit


Questo articolo è tratto dall'archivio di WineNews - Tutti i diritti riservati - Copyright © 2000/2018

Altri articoli