02-Planeta_manchette_175x100
Allegrini 2018
STRATEGIE

Tannico, il futuro del leader dell’e-coomerce enoico tra online ed internazionalizzazione

Bilancio 2020 verso i 30 milioni di euro, dopo il wine bar di Milano si punta ai contenuti e ad esportare il format in Francia
GRUPPO CAMPARI, ONLINE, TANNICO, WINE BAR, WINE SCHOOL, Mondo
La scuola del vino online di Tannico

Se c’è un settore che, nei mesi più acuti della pandemia, culminati con i due mesi di lockdown che hanno chiuso l’Italia in casa tra marzo e maggio 2020, è quello dell’e-commerce. Che, anche per le vendite di vino, ha provato, almeno parzialmente, a sopperire allo stop ai consumi fuori casa. Lo sa bene Tannico, leader delle vendite enoiche online del Belpaese, e di fatto controllata dal Gruppo Campari, che stima di chiudere il 2020 con un fatturato in crescita a 30 milioni di euro. Che, però, non sono un punto di arrivo, ma di partenza, verso una nuova fase e un’altra dimensione. Prima di tutto, dopo il wine bar aperto a luglio, Milano è pronta ad ospitare un secondo locale. Poi, seguendo quel processo di internazionalizzazione in atto già dal 2017, l’idea del fondatore di Tannico, Marco Magnocavallo, al quotidiano “Il Sole 24 Ore”, è quella di replicare il format - vincente - anche in altri mercati, partendo dalla Francia. E, visto che i tempi non sembrano ancora maturi per un ritorno alla normalità, finiscono online anche i corsi di vino della Tannico Flying School: 11 percorsi tematici, 100 video corsi e degustazioni, più di 50 how-to pratici, disponibili all’indirizzo tfs.tannico.it, e presto direttamente dall’app, a 79 euro al mese.

Copyright © 2000/2020


Contatti: info@winenews.it
Seguici anche su Twitter: @WineNewsIt
Seguici anche su Facebook: @winenewsit


Questo articolo è tratto dall'archivio di WineNews - Tutti i diritti riservati - Copyright © 2000/2020

Altri articoli