02-Planeta_manchette_175x100
Allegrini 2018
CRITICA INTERNAZIONALE

“Top 100 Wines of Italy 2022” by James Suckling: Barolo al n. 1, ma 21 vini su 100 sono Igt Toscana

Il classifica anche tanto Brunello di Montalcino, e poi Barolo, Barbaresco, Alto Adige, Chianti Classico, Bolgheri, Etna e non solo
IGT TOSCANA, JAMES SUCKLING, TOP 100, vino, Italia
“Top 100 Wines of Italy 2022” by Suckling: Barolo n. 1, ma 21 su 100 sono Igt Toscana

Legata indissolubilmente a quel brand Toscana che è tra i più forti del vino italiano (e non solo) nel mondo (e che non a caso molte denominazioni come Bolgheri e Nobile di Montepulciano hanno aggiunto in etichette, e altre, probabilmente, arriveranno, ndr), l’Igt Toscana è un mare aperto di libertà enologica e di sperimentazione, un diamante dalle mille sfaccettature, e che sotto il suo vasto mantello (1.400 produttori imbottigliatori, 90 milioni di bottiglie, 12.500 ettari ed un valore stimato alla produzione intorno ai 500 milioni di euro, secondo il Consorzio Igt Toscana, guidato da Cesare Cecchi), è capace di esprimere assolute eccellenze. Apprezzatissime sul mercato del collezionismo come su quello del consumo più “pop”, e sempre anche più dalla critica internazionale. Come già testimoniato nella “Top 100 Wines of The World 2022” by James Suckling (con 5 Igt Toscana su 11 etichette presenti), e come conferma ulteriormente la “Top 100 Wines of Italy 2022” del critico americano di stanza in Asia, dove è divenuto in pochi anni una delle voci più seguite ed ascoltate. 21 su 100 tra i migliori vini italiani del 2022, infatti, secondo la classifica tricolore di James Suckling, ricadono sotto l’Igt Toscana. Più di 1 su 5, con l’indicazione geografica bandiera della Regione seguita, a livello di denominazioni, dal Brunello di Montalcino, con 14 etichette, ed a Barolo, Barbaresco ed Alto Adige, ognuna con 8, davanti al Chianti Classico con 7, a Bolgheri con 6, e all’Etna, che si conferma ormai tra i grandi territori del vino italiano, con 5 etichette.
Venendo alla lista, che ricalca in parte l’esito della classifica mondiale, il miglior vino italiano è il Barolo Rocche dell’Annunziata Riserva 2016 di Paolo Scavino, davanti al Chianti Classico Gran Selezione Ceniprimo 2019 di Barone Ricasoli, ed al Toscana Volta di Bertinga 2019 di Bertinga. A seguire, in “top 10”, il Syrah Costa Toscana Suisassi 2019 di Duemani, il Teroldego Vigneti delle Dolomiti Granato 2019 di Foradori, il Toscana Luce 2019 di Luce della Vite (Frescobaldi), il Trebbiano Toscana Bòggina B 2022 di Petrolo, il Syrah Toscana Per Sempre 2020 di Tua Rita, Il Pinot Nero Alto Adige Mason di Mason 2019 di Manincor ed il Sassicaia 2019 di Tenuta San Guido. E poi i vini di tantissime griffe del vino italiano, da Damilano a Mazzei, da Antinori a Masseto, da Pio Cesare a Barone Ricasoli, da Zenato a Masi, da Altesino a Castello di Ama, da Voerzio a Tenuta di Biseno, da Bibi Graetz a Bruno Giacosa, da Isole e Olena a Benanti, da Montevetrano ad Argentiera, da Ciacci Piccolomini d’Aragona a Casanova di Neri, da Ornellaia a San Michele Appiano, da Masciarelli a Poggio al Tesoro (Allegrini), da Biondi Santi a Grattamacco, da Tenuta Sette Ponti a Castiglion del Bosco, per citarne alcune.
“Nella nostra classifica dei 100 migliori vini d’Italia non c’è più solo la Toscana. Anche se quest’anno la regione continua a dominare la classifica, altre aree si stanno facendo strada con molti vini di alta qualità provenienti da Piemonte, Sicilia, Alto Adige e altre parti del Paese. Anche se gran parte della nostra lista dei migliori vini italiani del 2022 proviene dalla Toscana, non è solo il Brunello di Montalcino a spiccare, con molti Supertuscan e anche alcuni bianchi, come il Trebbiano fermentato in botte di Petrolo e i blend prodotti sull’Isola di Gorgona”, spiega lo stesso Suckling. Che aggiunge: “la diversità e la costanza della qualità in bottiglia dei migliori nomi d’Italia ci hanno impressionato quest’anno. E questo è stato un risultato notevole se si considera che i produttori hanno rilasciato vini provenienti da annate meno buone rispetto al recente passato. È stato difficile seguire annate straordinarie come il 2015 e il 2016. Ad esempio, nelle nostre recenti degustazioni abbiamo trovato alcuni eccellenti Brunello 2018, più equilibrati e freschi rispetto ai più ricchi e densi 2017, ma un passo indietro rispetto ai grandi 2015 e 2016. Lo stesso vale per i Barolo del 2018, che sono vini da bere presto e non hanno l’attitudine all’invecchiamento di gran di annate come il 2017, il 2016 e il 2015”.

Focus - La “Top 100 Wines of Italy 2022” by JamesSuckling.com

1 - Paolo Scavino Barolo Rocche dell’annunziata Riserva 2016

2 - Barone Ricasoli Chianti Classico Gran Selezione Ceniprimo 2019

3 - Bertinga Toscana Volta di Bertinga 2019

4 - Duemani Syrah Costa Toscana Suisassi 2019

5 - Foradori Teroldego Vigneti delle Dolomiti Granato 2019

6 - Luce della Vite Toscana Luce 2019

7 - Petrolo Trebbiano Toscana Bòggina B 2020

8 - Tua Rita Syrah Toscana Per Sempre 2020

9 - Manincor Pinot Nero Alto Adige Mason di Mason 2019

10 - Tenuta San Guido Bolgheri-Sassicaia Sassicaia 2019

11 - Damilano Barolo Cannubi Riserva 1752 2015

12 - Mazzei Toscana Siepi 2020

13 - Fattoria Le Pupille Maremma Toscana Saffre di 2020

14 - Marchesi Antinori Umbria Nibbio 2019

15 - Masseto Toscana 2019

16 - Foradori Manzoni Bianco Vigneti delle Dolomiti Fontanasanta 2021

17 - Produttori del Barbaresco Barbaresco Riserva 2016

18 - Pio Cesare Chardonnay Langhe Piodilei 2020

19 - Le Vigne di Zamò Merlot Friuli Colli Orientali Vigne Cinquant’anni 2019

20 - Barone Ricasoli Chianti Classico Gran Selezione Roncicone 2019

21 - Kuenhof Peter Pliger Grüner Veltliner Südtirol Eisacktal 2020

22 - Frank Cornelissen Terre Siciliane Munjebel 2020

23 - Castello di Monsanto Chianti Classico Gran Selezione Vigneto Il Poggio 2017

24 - Zenato Amarone della Valpolicella Classico Sergio Zenato Riserva 2016

25 - Antonella Corda Cannonau di Sardegna Riserva 2019

26 - Tenuta delle Terre Nere Etna Rosso Dagala di Bocca d’Orzo Monopole 2020

27 - Frescobaldi Toscana Giramonte 2019

28 - Marchesi Antinori Bolgheri Superiore Guado al Tasso 2019

29 - Il Borro Toscana 2018

30 - Orma Toscana 2020

31 - Brancaia Toscana Ilatraia 2019

32 - Luce della Vite Toscana Lux Vitis 2018

33 - Altesino Brunello di Montalcino Montosoli 2018

34 - Roberto Voerzio Barbera d’Alba Pozzo del’Annunziata 2017

35 - Castello di Ama Chianti Classico Gran Selezione San Lorenzo 2019

36 - Tenuta di Biserno Toscana Biserno 2019

37 - Manincor Sauvignon Alto Adige Lieben Aich 2020

38 - Duemani Cabernet Franc Costa Toscana 2019

39 - Bruno Giacosa Falletto Barbaresco Asili 2019

40 - Bibi Graetz Toscana Colore 2020

41 - Pietro Caciorgna Etna Rosso Guardoilvento 2020

42 - Bruno Giacosa Falletto Barbaresco Rabajà 2019

43 - Benanti Etna Rosso Rovitello Particella No. 341 Alberello Centenario Riserva 2016

44 - Roberto Voerzio Barolo Cerequio 2018

45 - Tenute Cisa Asinari dei Marchesi di Gresy Barbaresco Martinenga Camp Gros Riserva 2017

46 - Montevetrano Colli di Salerno 2020

47 - Frescobaldi Toscana Gorgona 2021

48 - Produttori del Barbaresco Barbaresco Rabaja Riserva 2017

49 - Schiopetto Friulano Collio Mario Schiopetto M 2021

50 - Isole E Olena Cabernet Sauvignon Toscana Collezione Privata 2018

51 - Argentiera Bolgheri Superiore 2019

52 - La Massa Toscana Giorgio Primo 2019

53 - Capanna Brunello di Montalcino Nicco 2016

54 - Ciacci Piccolomini d’Aragona Brunello di Montalcino Pianrosso 2018

55 - Cantina Terlan Lagrein Alto Adige Porphyr Riserva 2019

56 - Petrolo Valdarno di Sopra Galatrona 2020

57 - Salicutti Brunello di Montalcino Sorgente 2017

58 - Tenuta Sette Ponti Toscana Oreno 2020

59 - Cantina Terlan Alto Adige Terlaner Rarity 2009

60 - Pio Cesare Barbaresco Il Bricco 2019

61 - Nals Margreid Alto Adige Nama 2019

62 - Grattamacco Bolgheri Superiore ’Alberello 2019

63 - Tenuta delle Terre Nere Etna Rosso Calderara Sottana Prephylloxera La Vigna di Don Peppino 2020

64 - Renato Ratti Barolo Rocche del’annunziata 2016

65 - Gagliole Colli della Toscana Centrale Gagliole 2019

66 - Parusso Barolo Mosconi 2018

67 - La Spinetta Barbaresco Vürsù Starderi 2019

68 - Galar di Campania Terra di Lavoro 2020

69 - Inama Carmenere Colli Berici Capital O Riserva 2018

70 - Masciarelli Montepulciano d’Abruzzo Villa Gemma Riserva 2017

71 - Brancaia Toscana Il Blu 2019

72 - Caiarossa Toscana 2019

73 - Castiglion del Bosco Brunello di Montalcino Zodiac Riserva 2015

74 - Casanova di Neri Brunello di Montalcino Giovanni Neri 2018

75 - Cogno Barolo Ravera Vigna Elena Riserva 2016

76 - Il Palagio Toscana Sacred Love 2020

77 - Cantina Andrian Gewürztraminer Alto Adige Juvelo Passito 2020

78 - Elena Walch Alto Adige Beyond The Clouds 2020

79 - Masi Amarone della Valpolicella Classico Campolongo di Torbe 2013

80 - Biondi-Santi Brunello di Montalcino Riserva 2016

81 - Palazzo Brunello di Montalcino Riserva 2016

82 - Tua Rita Toscana Giusto di Notri 2020

83 - Corte Pavone Brunello di Montalcino Anemone Al Sole Riserva 2016

84 - Pieve Santa Restituta Brunello di Montalcino Sugarille 2018

85 - Elio Grasso Barolo Runcot Riserva 2015

86 - Riecine Chianti Classico Gran Selezione Vigna Gittori 2019

87 - Girolamo Russo Etna Rosso San Lorenzo Piano delle Colombe 2019

88 - Livio Sassetti Brunello di Montalcino 2018

89 - Ornellaia Bolgheri Superiore 2019

90 - Vietti Barbaresco Masseria 2019

91 - St. Michael-Eppan Alto Adige Appius 2017

92 - Massolino Barolo Vigna Rionda Riserva 2016

93 - Siro Pacenti Brunello di Montalcino Vecchie Vigne 2018

94 - Ampeleia Merlot Costa Toscana Empatia 2018

95 - Poggio al Tesoro Bolgheri Superiore Dedicato A Walter 2018

96 - Caparzo Brunello di Montalcino Vigna La Casa 2018

97 - Argiano Toscana Solengo 2020

98 - Querciabella Chianti Classico Gran Selezione 2018

99 - Ipsus Chianti Classico Gran Selezione 2018

100 - Argiano Brunello di Montalcino Vigna del Suolo 2018

Copyright © 2000/2023


Contatti: info@winenews.it
Seguici anche su Twitter: @WineNewsIt
Seguici anche su Facebook: @winenewsit


Questo articolo è tratto dall'archivio di WineNews - Tutti i diritti riservati - Copyright © 2000/2023