02-Planeta_manchette_175x100
Allegrini 2018
PREMI

Tra viticoltura, diritto e Vermouth, gli italiani protagonisti agli Oiv Awards 2020

Premiato “La nuova Normativa Vitivinicola” (Assoenologi), Menzione Speciale per “Vinifera Ripartiamo dalle radici” (Scienza)
ASSOENOLOGI, ATTILIO SCIENZA, AWARD, OIV, Mondo
Il meglio dell'editoria enoica agli OIV Awards

A “La Vigne: Virus, bactérieset phytoplasmes” di Jean-Sébastien Reynard, Santiago Schaerer, Katia Gindro e Olivier Viret, e al sito del Ministero dell’Agricoltura e dell’Alimentazione francese FranceAgrimer, per il “Plan national dépérissement du vignoble”, il Premio Oiv per la categoria “Viticoltura”, con una Menzione Speciale per “Vinifera Ripartiamo dalle radici”, il lavoro edito da Assoenologi e coordinato dal professore Attilio Scienza, ordinario di enologia all’Università di Milano e tra i maggiori esperti di viticoltura al mondo. Per la categoria “Diritto Vinicolo, il Premio Oiv va a “Marques vitivinicoles et appellations d’origine. Conflits, mimétismes et nouveaux paradigmes”, lavoro corale sotto la direzione di Théodore Georgopoulos, e a “La nuova Normativa Vitivinicola - Tracciabilità, semplificazione, autocontrollo dopo il Testo unico del vino”, firmato da Stefano Sequino, Luigi Bonifazi e Massimiliano Apollonio per Assoeonologi. Ecco i riconoscimenti assegnati dagli “Oiv Awards” 2020, che, da novant’anni, premia i migliori lavori editoriali dedicati al mondo del vino.
Ovviamente, non finisce qui. Per la categoria “Enologia” premiato “Analytikdes Weines - Untersuchen und bewerten”, dei tedeschi Helmut Dietrich, Herbert Otteneder e Reiner Wittkowski, con una Menzione Speciale per “Advances in Grape and Wine Biotechnology” degli spagnoli Antonio Morata e Iris Loira. Nella categoria “Economia Vitivinicola” si guadagnano una Menzione
Speciale sia “Luxury Wine Marketing- TheArt and Scienceof Luxury Wine”, firmato da Peter Yeung e Liz Thach, che “Wine Marketing - The Rule of the Game and the Spider’s Strategy”, del greco Argyrios Tsakiris.
Nella categoria “Storia”, il Premio Oiv va a “Vins et alcools pendant la Première Guerre Mondiale (1914-1919)”, curato da Hubert Bonin, e a “Histoire d’un vignoble - Limoux”, di Laurence Turetti, Georges Chaluleau, con una menzione speciale a “LaVid y el Vino en el Cono Sur de América, Argentina y Chile (1545-2019)”, del cileno Pablo Lacoste. Per la categoria “Bella Arti”, il Premio Oiv è andato ad “Accords majeurs - Les virtuoses de la musique et du vin”, di Frédéric Durand-Bazin, Nidhal Marzouk, con una Menzione Speciale per il sito web “Le Musée virtuel du Vin”. Nella categoria “Scoperta e Presentazione di vini”, l’Oiv Award è andato a “Vignerons essentiels- Entre tradition et innovation” di Jérémy Cukierman e Leif Carlsson e a “Comment met-on les bulles dans le champagne?” di Michel Valade e Florent Humber, con una Menzione Speciale per “Vinárstvo, someliérstvo a enogastronómia” degli slovacchi Štefan Poláček, Ján Tomáš, Vladimír Vietoris,Mária Lumnitzerová.
Ed ancora, nella categoria “Vini e Territori” il Premio Oiv a “The wines of Bulgaria, Romania and Moldova” di Caroline Gilby e a “Wines of the French Alps: Savoie, Bugey and beyondwith local food and travel tips” di Wink Lorch, con una Menzione Speciale a “Svenskt Vin - en vinvärld som växer” di Mattias Säfwenberg e Marielle Stensson. Per la categoria “Monografie e Studi Specializzati”, il Premio Oiv è andato a “Clos, un patrimoine viticole” di Benjamin Darreau, Philippe Toinard e Thibaut Voisin e a “Il grande libro del Vermouth di Torino” di Giusi Mainardi e Pierstefano Berta. Nella categoria “Atti di Simposi”, il Premio Oiv è andato a “Vin et gastronomie- Regards croisés” di Jocelyne Pérard e Olivier Jacquet, e la Menzione Speciale a “Le vin: quand les femmes s’en mêlent”. Nella categoria “Manuale Enciclopedico”, il Premio Oiv va a “La Sommellerie de Référence” di Paul Brunet.
Nella categoria “Viticoltura Sostenibile” il Premio Oiv è andato a “Soil Preparation for Sustainable Wineand Table Grape Vineyards” di Johan L. van Zyl e J. Eduard Hoffman e a “Social Sustainability in the Global Wine Industry.Concepts and cases” di Sharon L. Forbes, Tracy-Anne De Silva e Armand Gilinsky Jr, con una Menzione Speciale per “La Vigne et ses plantes compagnes - Histoireet avenir d’un compagnonnage végétal”. Infine, il Premio Oiv per la “Pubblicazione Tecnica Multi Categoria” al sito web “IVES Revue Technique, vigne et vin”.

Copyright © 2000/2021


Contatti: info@winenews.it
Seguici anche su Twitter: @WineNewsIt
Seguici anche su Facebook: @winenewsit


Questo articolo è tratto dall'archivio di WineNews - Tutti i diritti riservati - Copyright © 2000/2021

Altri articoli