02-Planeta_manchette_175x100
Allegrini 2018
L’ANALISI

Volumi fermi o in calo, mentre cresce il valore: l’export di vino dei produttori top per Rabobank

Giù le quantità e su i valori per Francia, Italia, Spagna, Cile, Argentina e Sudafrica, in crescita netta Usa e Australia nei primi 3 mesi del 2018
Mondo
Volumi fermi e valori in crescita per l'export di vino dei produttori top, analisi Rabobank

Volumi fermi o in calo, anche in maniera sensibile, mentre crescono i valori: è la tendenza generalizzata delle esportazioni di vino dei principali Paesi produttori, fotografata dal “Wine Quarterly Q3 2018” della banca olandese Rabobank, che ha comparato i dati dei primi tre mesi dell’anno dei top player, in fatto di export, del vino mondiale.
E così, tra gennaio e marzo 2018, sullo stesso periodo 2017, le spedizioni dalla Francia sono rimaste sostanzialmente stabili (-0,1%), mentre è cresciuto il valore del +3,2%, grazie soprattutto allo Champagne (+7,2% in valore), ma anche ai vini in confezioni superiori ai 2 litri, come i bag-in-box, che fanno segnare un balzo del 26,3% in valore, sebbene, precisa Rabobank, rimangano una parte marginale del mercato. Nello stesso periodo l’Italia ha visto una diminuzione del -9% in volume, ma una crescita del 4,6% in valore. Anche nel caso del Balpaese, come noto, la crescita dei valori è legata alle bollicine (+14,6%), mentre soffrono i vini fermi. La Spagna, ancora, ha fatto -6% in quantità e +7,5% in valore, grazie soprattutto all’aumento dei prezzi legati alla scarsità della vendemmia (+40% per i vini sfusi). Stessa dinamica per i produttori dell’emisfero Sud: l’Argentina ha fatto -8,3% in volume e +1,2% in valore, il Cile -10,3% e +4,4%, il Sudafrica -3,9% e +10,2%. In controtendenza, invece, Stati Uniti e Australia, che sono cresciuti in entrambe le voci. In particolare, gli Usa hanno fatto +9,4% in quantità e +6,6% in valore, mentre gli australiani hanno visto una crescita fortissima, del +21% in volume e del +18,7% in valore, in entrambi i casi, però, soprattutto grazie al vino sfuso.

Copyright © 2000/2018


Contatti: info@winenews.it
Seguici anche su Twitter: @WineNewsIt
Seguici anche su Facebook: @winenewsit


Questo articolo è tratto dall'archivio di WineNews - Tutti i diritti riservati - Copyright © 2000/2018

Altri articoli