02-Planeta_manchette_175x100
Allegrini 2018
SOSTEGNI

56 milioni di euro per bar e ristoranti che puntano su prodotti Dop e Ipg italiani

Firmato il decreto per accedere al “Fondo di parte capitale per il sostegno delle eccellenze della gastronomia e dell’agroalimentare italiano”
BAR, DOP, IGP, POLITICHE AGRICOLE, RISTORAZIONE, SOSTEGNI, Non Solo Vino
La pasta, simbolo del made in Italy, nella foto Mgg Vitchakorn via Unsplash

56 milioni di euro, di cui 25 milioni di euro per il 2022 e 31 milioni euro per il 2023, a valere sulla Legge di Bilancio: sono le risorse previste dal “Fondo di parte capitale per il sostegno delle eccellenze della gastronomia e dell’agroalimentare italiano”, per accedere alle quali sono fissati i criteri nel decreto firmato ieri dal Ministro per le Politiche Agricole, Stefano Patuanelli. È prevista l’erogazione di agevolazioni fino al 70% dell’investimento, per un massimo di 30.000 euro per singola impresa, per l’acquisto di macchinari professionali e altri beni strumentali durevoli innovativi. I beneficiari sono le imprese di ristorazione con somministrazione, le pasticcerie e le gelaterie iscritte da almeno 10 anni al registro delle imprese o in alternativa quelle che, nei dodici mesi precedenti la data di pubblicazione del decreto, hanno acquistato prodotti certificati Dop, Igp, Sqnpi (Sistema di qualità nazionale di produzione integrata), Sqnz (Sistema di qualità nazionale zootecnica) e prodotti biologici. Per la ristorazione la quota stabilita è fissata al 25% degli acquisti totali, per la pasticceria e la gelateria al 5%.

Copyright © 2000/2022


Contatti: info@winenews.it
Seguici anche su Twitter: @WineNewsIt
Seguici anche su Facebook: @winenewsit


Questo articolo è tratto dall'archivio di WineNews - Tutti i diritti riservati - Copyright © 2000/2022

Altri articoli