02-Planeta_manchette_175x100
Allegrini 2018
EVENTI

A casa, al ristorante, con un sottofondo musicale perfetto: il 28 ottobre è lo “Champagne Day”

Nato nel 2009 l’evento cade il quarto venerdì di ottobre di ogni anno. Sono tanti i modi per partecipare alla giornata dedicata al “re delle bollicine

C’è chi sceglierà un ristorante coi fiocchi oppure chi è pronto a preparare un piatto prelibato tra i fornelli di casa, con la speranza che si possa abbinare a quanto di buono e speciale si troverà dentro il calice. E poi ci sono i “perfezionisti”, quelli che hanno già in testa la colonna sonora perché un brindisi speciale merita note di accompagnamento mai banali. Ad ognuno la propria decisione ma per tutti gli enoappassionati il 28 ottobre sarà il momento di celebrare lo “Champagne Day 2022”, un evento collettivo per celebrare “sua maestà” lo Champagne, icona francese ma dal respiro internazionale che virtualmente abbraccerà tutti gli estimatori del “re delle bollicine”.
Nato nel 2009, lo “Champagne Day” cade il quarto venerdì di ottobre di ogni anno. Sono tanti i modi per partecipare a questa giornata: dal semplice “cin cin” con chi si ama a una cena a tema organizzata in famiglia o con gli amici senza dimenticare che lo “Champagne Day” è anche l’occasione per concedersi una cena fuori o partecipare ad uno degli eventi organizzati da ristoranti, enoteche e wine bar, alcuni dei quali possono essere selezionati sul sito ufficiale che il Comité Champagne ha dedicato alla giornata
.
Su tutti i social, #ChampagneDay sarà l’hashtag per condividere il proprio evento, pubblico o privato che sia. E non mancano i consigli per fare bella figura perché una cena a buffet o a tavola può cambiare le carte, pardon i piatti, a tavola anche se lo Champagne è un vino versatile che si abbina perfettamente alle tradizioni gastronomiche più diverse. In ogni caso se le idee non sono chiare è buona cosa parlare del vostro menù con l’enotecario o il sommelier di fiducia che vi consiglieranno la cuvée perfetta per esaltare il gusto dei vostri piatti scegliendo ad esempio in base agli assemblaggi (blanc de blancs, blanc de noirs, brut sans année), ai dosaggi, alle annate oppure avvicinandosi a un rosé. Ma lo champagne è vita, passione e cultura, per questo può essere divertente abbinarlo anche alla musica o al cinema. La vostra cuvée ha un carattere jazz, rock o sinfonico? La playlist Spotify dedicata allo Champagne Day può essere la colonna sonora per il brindisi perfetto. Ristoranti, enoteche, wine bar che organizzano un evento dedicato allo Champagne possono inserirlo e promuoverlo gratuitamente sul sito ufficiale dello Champagne dove avranno l’opportunità di scaricare il kit in italiano per la comunicazione nei punti vendita e sui social network.
I produttori dell’iconico vino francese, intanto possono, già brindare ad una vendemmia da ricordare: nella Champagne la 2022 si racconta come “un’annata perfetta, con volumi significativi, una stagione viticola intensa ma serena e uno stato sanitario ottimo”, grazie al fatto che “nonostante la siccità dell’estate, un po’ di pioggia è caduta al momento giusto, consentendo un’ottima maturazione”. Mentre il mercato continua a tirare come non mai, come raccontano i dati (+9% sul 2021, nei dati aggiornati da agosto 2022). A dirlo è il Comité Champagne, creato dalla legge francese del 12 aprile 1941, con sede ad Epernay, che riunisce tutti i viticoltori e tutte le maison di Champagne, territorio sacro della grande spumantistica francese e del mondo.

Copyright © 2000/2022


Contatti: info@winenews.it
Seguici anche su Twitter: @WineNewsIt
Seguici anche su Facebook: @winenewsit


Questo articolo è tratto dall'archivio di WineNews - Tutti i diritti riservati - Copyright © 2000/2022

Altri articoli