02-Planeta_manchette_175x100
Allegrini 2018
VINO & CULTURA

A Pechino sorgerà un museo del vino, sul modello della Cité du Vin di Bordeaux

Il progetto, con profondi risvolti culturali, sarà terminato nel 2021, a Pechino, e il museo francese sta collaborando alla sua creazione
CITE DU VIN, MUSEO DEL VINO, Mondo
A Pechino entro il 2021 sorgerà un museo del vino, su modello della Cité du Vin di Bordeaux

Che la Cina sia un player fondamentale nel panorama enoico mondiale è innegabile, e ormai consolidato: si tratta di un mercato dal potenziale di consumo incalcolabile, per numero di protagonisti e per l’ancora poca maturazione del commercio. Secondo le stime, infatti, si consumano nel Dragone “solo” 10 milioni di ettolitri di vino ogni anno, una cifra irrisoria se comparata con i 600 milioni di ettolitri annui consumati di baijiu, l’acquavite locale molto popolare, seppure ritenuta dannosa. Così, è chiaro che le operazioni commerciali verso il colosso orientale devono essere accompagnate da operazioni culturali: su questa strada si muove, infatti, il nuovissimo progetto della città di Pechino che, in collaborazione con la Cité du Vin di Bordeaux, il prestigioso e più grande museo dedicato al vino, costruirà un museo proprio dedicato al succo di Bacco, modellato sul famoso “parente” francese. Sarà inaugurato nel 2021, si legge sul sito di Wine Spectator, ed avrà un costo complessivo di 66,5 milioni di dollari, investimento sostenuto al 100% dalla città di Pechino. La dimostrazione che la Cina prende seriamente la questione vino, e per farlo si è affidata alla guida esperta di un colosso produttivo come la Francia dove, come in Italia, il vino è prima di tutto una componente quasi quotidiano, della cultura culinaria.
Ma l’operazione cinese non sarà una mera copia del modello bordolese: Cina e Francia stanno collaborando in un quadro di condivisione di idee e competenze, per sviluppare al meglio una versione adatta ai i visitatori cinesi, ma anche i turisti da tutto il mondo. Che potranno godere di un’esperienza coinvolgente, su un’area di oltre 6.000 metri quadrati, basata, quindi, su ciò che il team ha imparato a Bordeaux, ma con aggiunte appositamente progettate per i visitatori cinesi. E sarà diviso in cinque aree: What Is Wine ?, Wine Around the World, la storia e la civiltà del vino, dei sensi e dello stile di vita e del vino, che include informazioni su come acquistare e bere vino, completate da un quiz e degustazione.

Copyright © 2000/2020


Contatti: info@winenews.it
Seguici anche su Twitter: @WineNewsIt
Seguici anche su Facebook: @winenewsit


Questo articolo è tratto dall'archivio di WineNews - Tutti i diritti riservati - Copyright © 2000/2020

Altri articoli