02-Planeta_manchette_175x100
Allegrini 2018

C’È CHI, CICLICAMENTE, LI DÀ PER FINITI. EPPURE I SUPERTUSCAN TOP SONO TRA I VINI ITALIANI PIÙ AMATI. LO CONFERMA LA “TOP 100” DEI VINI PIÙ CERCATI SU WINE-SEARCHER.COM: I CINQUE ITALIANI SONO SASSICAIA, TIGNANELLO, ORNELLAIA, MASSETO E SOLAIA

Italia
I 5 Supertuscan Top e Chateau Margaux

C’è chi, ciclicamente, li da per finiti. Eppure i Supertuscan top sono tra i vini che fanno l’immagine dell’Italia nelle aste e nei mercati del lusso. L’ennesima dimostrazione arriva dalla “Top 100 Most “Searched-For” Wines” del cliccatissimo sito americano Wine-Searcher.com, che ha stilato la classifica dei vini più cercati nell’ultimo mese, analizzando più di 1 milione di ricerche al giorno. Dove il tricolore, in una classifica dominata dai francesi con ben 79 etichette (e 9 nelle prime 9 posizioni), sventola soltanto grazie ai “soliti noti”: il Sassicaia di Tenuta San Guido (n. 13), il Tignanello della Marchesi Antinori (n. 28), l’Ornellaia (n. 33) e il Masseto (n. 39) della Tenuta dell’Ornellaia, e il Solaia (n. 51), sempre della Marchesi Antinori. Tra gli altri Paesi, spiccano gli Stati Uniti con 11 etichette (la prima è il celebre Opus One), alla posizione n. 10. 3 i vini dell’Australia in classifica, e 1 a testa per Spagna e Portogallo.

Focus - La “Top 100 Most “Searched-For” Wines” di Wine-Searcher.com
(Posizione, vino, Paese di provenienza, numero di ricerche)
1. Chateau Margaux, Margaux, Francia, 74,258
2. Domaines Barons de Rothschild Chateau Lafite Rothschild, Pauillac, Francia, 59,462
3. Baron Philippe de Rothschild Chateau Mouton Rothschild, Pauillac, Francia, 58,223
4. Moet & Chandon Dom Perignon Brut, Champagne, Francia, 51,839
5. Petrus, Pomerol, Francia, 51,592
6. Chateau Latour, Pauillac, Francia, 35,554
7. Chateau Cos d’Estournel, Saint-Estephe, Francia, 33,682
8. Chateau d’Yquem, Sauternes, Francia, 27,539
9. Chateau Haut-Brion, Pessac-Leognan, Francia, 26,297
10. Opus One, Napa Valley, USA, 25,124
11. Domaine de la Romanee-Conti Romanee-Conti Grand Cru, Cote de Nuits, Francia, 22,680
12. Chateau Lynch-Bages, Pauillac, Francia, 22,283
13. Tenuta San Guido Sassicaia Bolgheri, Tuscany, Italia, 21,086
14. Armand de Brignac Ace of Spades Gold Brut, Champagne, Francia, 20,900
15. Penfolds Grange Bin 95, Australia 19,586
16. Chateau Cheval Blanc, Saint-Emilion Grand Cru, Francia, 18,675
17. Chateau Pontet-Canet, Pauillac, Francia, 18,209
18. Louis Roederer Cristal Brut Millesime, Champagne, Francia, 17,041
19. Chateau Montrose, Saint-Estephe, Francia, 16,122
20. Domaine de la Romanee-Conti La Tache Grand Cru Monopole, Cote de Nuits, Francia, 15,223
21. Chateau Leoville-Las Cases ‘Grand Vin de Leoville du Marquis de Las Cases’, Saint-Julien, Francia, 15,013
22. Chateau Pichon Longueville Comtesse de Lalande, Pauillac, Francia, 14,471
23. Chateau Palmer, Margaux, Francia, 13,108
24. Chateau Leoville Barton, Saint-Julien, Francia, 12,811
25. Krug Brut, Champagne, Francia, 12,367
26. Chateau Pavie, Saint-Emilion Grand Cru, Francia, 12,281
27. Chateau Ducru-Beaucaillou, Saint-Julien, Francia, 11,781
28. Marchesi Antinori Tignanello Toscana IGT, Tuscany, Italia, 11,687
29. Chateau Angelus, Saint-Emilion Grand Cru, Francia 11,438
30. Chateau Pichon-Longueville au Baron de Pichon-Longueville, Pauillac, Francia, 11,228
31. Chateau La Mission Haut-Brion, Pessac-Leognan, Francia, 11,012
32. Chateau Leoville Poyferre, Saint-Julien, Francia, 9,852
33. Tenuta dell’Ornellaia ‘Ornellaia’ Bolgheri Superiore, Toscana, Italia, 9,764
34. Screaming Eagle Cabernet Sauvignon, Napa Valley, USA, 9,488
35. Dominus Estate Christian Moueix, Napa Valley, USA, 9,396
36. Caymus Vineyards Cabernet Sauvignon, Napa Valley, USA, 9,180
37. Perrin & Fils Chateau de Beaucastel Chateauneuf-du-Pape, Rhone, Francia, 9,049
38. Chateau Talbot, Saint-Julien, Francia, 8,869
39. Tenuta dell’Ornellaia Masseto Toscana Igt, Toscana, Italy, 8,850
40. Joseph Phelps Vineyards Insignia, Napa Valley, USA, 8,736
41. Chateau Gruaud-Larose, Saint-Julien, Francia, 8,614
42. Chateau Calon-Segur, Saint-Estephe, Francia, 8,554
43. Domaines Barons de Rothschild Chateau Lafite Rothschild “Carruades de Lafite”, Pauillac, Francia, 8,546
44. Chateau Ausone, Saint-Emilion Grand Cru, Francia, 8,340
45. Vega Sicilia Unico Gran Reserva, Ribera del Duero, Spagna, 8,212
46. Chateau Beychevelle, Saint-Julien, Francia, 7,696
47. Domaines Barons de Rothschild Chateau Duhart-Milon, Pauillac, Francia 7,652
48. Chateau Grand-Puy-Lacoste, Pauillac, Francia, 7,487
49. Taylor Fladgate Vintage Port, Portogallo, 7,373
50. Moet & Chandon Brut, Champagne, Francia, 7,087
51. Marchesi Antinori Solaia Toscana Igt, Toscana, Italy 7,011
52. Chateau Smith Haut Lafitte, Pessac-Leognan, Francia, 6,776
53. Veuve Clicquot Ponsardin Brut, Champagne, Francia 6,712
54. Chateau Pape Clement, Pessac-Leognan, Francia, 6,669
55. Chateau Lascombes, Margaux, Francia, 6,435
56. Bollinger Special Cuvee Brut, Champagne, Francia, 6,401
57. Caymus Vineyards Special Selection Cabernet Sauvignon, Napa Valley, USA, 6,396
58. Harlan Estate, Napa Valley, USA, 6,337
59. Chateau Figeac, Saint-Emilion Grand Cru, Francia, 6,334
60. Pavillon Rouge du Chateau Margaux, Margaux, Francia, 6,070
61. Chateau Rieussec, Sauternes, Francia, 6,037
62. Le Pin, Pomerol, Francia, 6,022
63. Domaine de la Romanee-Conti Richebourg Grand Cru, Cote de Nuits, Francia, 5,820
64. Salon Cuvee ‘S’ Le Mesnil Blanc de Blancs, Champagne, Francia, 5,788
65. Henri Jayer Richebourg Grand Cru, Cote de Nuits, Francia, 5,650
66. Domaine de la Romanee-Conti Echezeaux Grand Cru, Cote de Nuits, Francia, 5,597
67. Baron Philippe de Rothschild Chateau d’Armailhac, Pauillac, Francia, 5,594
68. Chateau Rauzan-Segla, Margaux, Francia, 5,534
69. Chateau Latour ‘Les Forts de Latour’, Pauillac, Francia, 5,516
70. Baron Philippe de Rothschild Chateau Clerc-Milon, Pauillac, Francia, 5,498
71. Vieux Chateau Certan, Pomerol, Francia, 5,482
72. Domaine Armand Rousseau Pere et Fils Chambertin Grand Cru, Cote de Nuits, Francia, 5,374
73. Chateau Clinet, Pomerol, Francia, 5,356
74. Paul Avril Clos des Papes Chateauneuf-du-Pape, Rhone, Francia, 5,276
75. Domaine de la Romanee-Conti Romanee-Saint-Vivant Grand Cru, Cote de Nuits, Francia, 5,264
76. Chateau Lagrange, Saint-Julien, Francia, 5,155
77. Chateau Giscours, Margaux, Francia, 5,122
78. MYX Fusions Moscato, USA, 5,063
79. Chateau Lafleur, Pomerol, Francia, 5,034
80. Chateau Branaire-Ducru, Saint-Julien, Francia, 5,027
81. Chateau La Fleur-Petrus, Pomerol, Francia, 5,000
82. Chateau Cantemerle, Haut-Medoc, Francia, 4,948
83. Chateau l’Evangile, Pomerol, Francia, 4,945
84. Paul Jaboulet Aine Hermitage La Chapelle, Rhone, Francia, 4,744
85. Moet & Chandon Dom Perignon Rose, Champagne, Francia, 4,743
86. Ridge Vineyards Monte Bello, Santa Cruz Mountains, USA, 4,716
87. Domaine Jean-Louis Chave Hermitage, Rhone, Francia, 4,610
88. Chateau Troplong Mondot, Saint-Emilion Grand Cru, Francia, 4,586
89. Chateau La Conseillante, Pomerol, Francia, 4,536
90. Chateau L’Eglise-Clinet, Pomerol, Francia, 4,520
91. Chateau Rayas Chateauneuf-du-Pape Reserve, Rhone, Francia, 4,519
92. Shafer Vineyards Hillside Select Cabernet Sauvignon, Stags Leap District, USA, 4,507
93. Chateau Sociando-Mallet, Haut-Medoc, Francia, 4,502
94. Chateau Trotanoy, Pomerol, Francia, 4,471
95. W. & J. Graham’s Vintage Port, Portogallo, 4,372
96. Baron Philippe de Rothschild Mouton Cadet, Bordeaux, Francia, 4,287
97. Domaine de Chevalier, Pessac-Leognan, Francia, 4,236
98. Penfolds Bin 389 Cabernet - Shiraz, South Australia 4,171
99. Penfolds Bin 707 Cabernet Sauvignon, Barossa Valley, Australia, 4,102
100. Domaine de la Romanee-Conti Grands Echezeaux Grand Cru, Cote de Nuits, Francia, 4,091

Focus - Chi sono gli italiani presenti nella “Top 100 Most “Searched-For” Wines” di www.wine-searcher.com
(n.13) Tenuta San Guido, Bolgheri Sassicaia
Il Sassicaia arrivò, per la prima volta, sul mercato nel 1968 (3.000 bottiglie). Artefice di questo vino fu Mario Incisa della Rocchetta, che ne affidò la distribuzione a Piero Antinori, che a sua volta mise a disposizione della cantina di San Guido il suo enologo: Giacomo Tachis. Si tratta di un vino a base di Cabernet Sauvignon, in prevalenza e Cabernet Franc. L’affinamento, nelle primissime annate avveniva in tini da 20 ettolitri di rovere di Slavonia poi affiancati da barrique di rovere francese, fino all’attuale sola presenza di legni piccoli transalpini. Il Sassicaia nasce come “vino da tavola”, poi diventa Igt e Doc nel 1993, prima denominazione italiana destinata ad un unico vino. Fra le tante annate memorabili, capaci di rivaleggiare ad armi pari con gli Château bordolesi più prestigiosi, la 1975, la 1978, la 1988, la 1990, la 1995, certamente quella che lanciò definitivamente il Sassicaia nell’Olimpo dell’enologia mondiale fu la 1985, che si aggiudicò i 100/100 di Robert Parker
(n. 28) Marchesi Antinori, Toscana Igt Tignanello
Il Tignanello di Antinori è una sorta di pietra miliare. È stato il primo Sangiovese ad essere affinato in barrique, il primo vino rosso moderno assemblato con varietà non tradizionali (quali il Cabernet), e tra i primi vini rossi nel Chianti a non usare uve bianche. Ottenuto da una assemblaggio di Sangiovese, Cabernet Sauvignon e Cabernet Franc, viene affinato in barrique di rovere francese. Il Tignanello, in origine “Chianti Classico Riserva Vigneto Tignanello” è stato vinificato per la prima volta da un unico vigneto con l’annata 1970 che conteneva ancora Trebbiano e Malvasia. Con l’annata 1971 è diventato vino da tavola ed è stato chiamato Tignanello e con l’annata 1975 le uve bianche sono state totalmente eliminate. Dal 1982 la composizione è rimasta la stessa di quella attuale. Tignanello viene prodotto soltanto nelle annate migliori; non è stato prodotto nel 1972, 1973,1974, 1976, 1984, 1992 e 2002.
(n. 33) Tenuta dell’Ornellaia, Bolgheri Rosso Ornellaia
Il Bolgheri Rosso Ornellaia arriva sul mercato per la prima volta con il millesimo 1985. Si tratta di un uvaggio di Merlot, Cabernet Sauvignon, Cabernet Franc e Petit Verdot, affinato in barrique. Protagonista dell’ascesa della Tenuta dell’Ornellaia ha da subito assunto il ruolo di vino di riferimento per il territorio di Bolgheri.
(n. 39) Tenuta dell’Ornellaia, Toscana Igt Masseto
Nato dall’intuizione del primo proprietario della Tenuta dell’Ornellaia, Lodovico Antinori, esce nel 1986 come vino ottenuto interamente da uve Merlot coltivate nel vigneto Masseto con il semplice nome “Merlot” (poco più di un esperimento, prodotto in 800 bottiglie). Arriverà sul mercato con il nome Masseto, per la prima volta nel 1987 e da lì in poi sarà protagonista assoluto della stagione dei “Supertuscan”.
(n. 51) Marchesi Antinori, Toscana Igt Solaia
Il Solaia, ottenuto da un blend di Cabernet Sauvignon, Cabernet Franc e Sangiovese dell’omonimo vigneto, nasce nel 1978. L’uvaggio iniziale era a base di Cabernet Sauvignon e Cabernet Franc, che è stato ripetuto nel 1979. Nelle annate successive è stata introdotta una percentuale di Sangiovese e sono state fatte alcune correzioni nel rapporto tra Cabernet Sauvignon e Cabernet Franc, fino ad arrivare alla composizione attuale. Solaia è prodotto soltanto nelle migliori annate e non è stato prodotto nel 1980, 1981, 1983,1984 e 1992.

Focus - Supertuscan tra wine-searcher.com e Liv-Ex 100
“Non a caso queste cinque etichette di Supertuscan sono tra le poche italiane, ad eccezione di pochissimi Barolo e Brunello di Montalcino top, che spuntano anche quotazioni di alto livello nelle grandi aste internazionale. Non solo: il Liv-Ex, che è l’indice delle quotazioni di grandi vini più importanti del mondo, ha dedicato - commenta il direttore WineNews, Alessandro Regoli - ai grandi Supertuscan una sezione specifica, e in questo mese Sassicaia e Ornellaia e, nell’anno, e negli anni precedenti, Ornellaia, Masseto, Sassicaia, Tignanello e Solaia sono e sono state le etichette italiane presenti nel Liv-ex Fine Wine 100, che monitora l’andamento dei prezzi tra i 100 vini più ricercati sul mercato secondario dai collezionisti”.

Copyright © 2000/2019


Contatti: info@winenews.it
Seguici anche su Twitter: @WineNewsIt
Seguici anche su Facebook: @winenewsit


Questo articolo è tratto dall'archivio di WineNews - Tutti i diritti riservati - Copyright © 2000/2019