02-Planeta_manchette_175x100
Allegrini 2018

DAI GRANDI EVENTI DEL BAROLO ALLA “MILANO FOOD WEEK”, DA “VINI NEL MONDO” A SPOLETO A “FRIULANO & FRIENDS”, PASSANDO PER “BENVENUTO VERMENTINO” AD “ITALIA IN ROSA”, ECCO GLI EVENTI NEL SEGNO DEL WINE & FOOD DA METTERE IN AGENDA

Dai grandi eventi del Barolo alla “Milano Food Week”, da “Vini nel Mondo” a Spoleto a “Friulano & friends”, passando per “Benvenuto Vermentino” fino a “Italia in Rosa”, su e giù per il Belpaese, tra rossi, bianchi, bollicine e rosè, ma anche gastronomia, musica e cultura per tutti i gusti nei weekend dai colori e sapori made in Italy: ecco gli eventi nel segno del wine & food selezionati da WineNews per l’agenda degli eno-appassionati, con suggerimenti e consigli su dove andare e cosa fare per una gita fuori porta.
Fra gusti, profumi, fragranze e sapori si apre un’altra settimana di appuntamenti con i re e le regine d’Italia del wine & food protagonisti degli eventi a cui sarà difficile resistere e con l’imbarazzo della scelta. A “fare il pieno” è il Veneto che offre un calendario ricco di appuntamenti a partire da “I vini veneti si raccontano in enoteca”, di scena il 25 maggio all’Enoteca Veneta di Conegliano Veneto (Treviso), con i migliori vini del Soave, Lessini Durello, Gambellara e Colli Euganei che andranno a braccetto con i piatti di “Sorelle in Pentola”, il contest di cucina a cura delle blogger Chiara e Angela Maci (www.enotecaveneta.it). Sempre il 25 maggio ecco “Le Vigne del Palladio”, di scena al Golf Club Colli Berici di Brendola (Vicenza), rassegna enologica all’insegna dei vini Doc Colli Berici e Vicenza promossa dal Consorzio Tutela Vini Colli Berici e Vicenza, il tutto insaporito con specialità gastronomiche del territorio e musica folk-rock (www.bevidoc.it). Ancora dal Veneto “Bollicine a Marostica”, la rassegna di vini spumanti promossa dall’Associazione Italiana Sommelier Veneto, in programma il 3 giugno nella suggestiva cornice del Castello Inferiore di Marostica (Vicenza), dove sarà possibile degustare più di 100 vini tra Champagne, Cava, Trentodoc, Franciacorta, Oltrepo Pavese, Prosecco, Durello, Vespaiolo e Recioto di Gambellara, in abbinamento prodotti Dop e Igp del territorio e piatti tipici della cucina vicentina, come il bacalà preparato dal Gruppo Ristoratori della Confraternita del Bacalà (www.aisveneto.it).
Tanto vino e bollicine, ma spaziando sempre fra i territori della Serenissima, non poteva mancare anche il food e di quello rigorosamente made in Italy, con “Vieni a conoscere i Mercati Contadini”, per valorizzare i prodotti agricoli locali e sperimentare nuove ricette con frutta e verdura di stagione, ultimo appuntamento il 26 maggio a Padova, con mercati contadini e lezioni di cucina (Facebook.com/mercaticontadini). All’insegna dei prodotti tipici è anche “Superbe”, la rassegna di scena a Treviso, al Ristorante Parco da Domenico alle Grave a Lovadina di Spresiano il 25 maggio e a Villa Castagna a Crocetta del Montello il 29 maggio, tutta dedicata all’Asparago Bianco di Cimadolmo Igp e alle erbette spontanee che quest’anno saltano anche fuori dal piatto per finire sotto forma di “ingredienti” dei fumetti, con le strisce illustrate che daranno vita a racconti illustrati espressione della Pop Art, grazie alla collaborazione degli ideatori del Treviso Comic Book Festival (www.superbe.tv). Anche un’altra eccellenza gastronomica del Belpaese sarà protagonista con “Salumi di Montagna e Vini di Cantina La Vis” di scena all’Enoteca di Palazzo Roccabruna a Trento il 26 maggio (www.palazzoroccabruna.it).
A Milano il vino è protagonista con “Tutti i colori del bianco”, con 100 bianchi superstar in verticale il 5 giugno all’Hotel Michelangelo, per un forum nazionale sul vino bianco italiano promosso da Go Wine e Consorzio Tutela Vini Soave e Recioto di Soave, con un’originale degustazione in verticale che spazierà dalle Alpi alla Sicilia e che coinvolgerà nomi prestigiosi dell’enologia italiana in una sorta di viaggio intra-generazionale tra vini bianchi di razza (www.gowine.it). Appunatamento in Piemonte con “Lagovagando”, di scena il 27 maggio fra le acque del Lago di Viverone (Biella), un evento tra arte, natura e vini che avrà per palcoscenico il battello che farà un tour del lago mentre i palati degli ospiti saranno deliziati dai buoni sapori del territorio. A concludere il tour l’arrivo all’Enoteca Regionale della Serra attraverso la scala a chiocciola della torre del Castello di Roppolo, dove sono custodite le oltre 200 etichette dell’Alto Piemonte e della Valle d’Aosta e birre artigianali piemontesi (www.enotecadellaserra.it). Si brinda sul lago anche a Stresa, l’1 giugno, quando sulle rive del Lago Maggiore, all’Hotel La Palma, ci sarà l’anteprima nazionale del Brut Millésimé 2002 Assemblage, della maison Bruno Paillard (www.champagnebrunopaillard.com). Bollicine anche a Benevento con “Insieme per i 150 anni dell’Unità d’Italia” alla cantina “Le Guardiense”, sempre l’1 giugno, con la presentazione ufficiale del vino spumante da uve Aleatico, “Teano”, alla presenza dell’enologo Riccardo Cotarella (www.laguardiense.it). Riccardo Cotarella sarà anche tra gli ospiti della “Cantina del Mese”, la kermesse enogastronomica del ristorante La Terrazza degli Imperatori di Roma che vede protagonisti Umberto Vezzoli, lo chef del rinomato ristorante InterContinental de la Ville e quattro importanti produttori di vini, Valerio, Arcipelago Muratori, Costaripa, Tenute Costa (www.ichotelsgroup.com/InterContinental).
Da non perdere “Benvenuto Vermentino 2012”, la kermesse internazionale del Vermentino, di scena a Castelnuovo Magra (La Spezia) il 2, 3 e 4 giugno che quest’anno si incontrerà con la “Rassegna dell’Olio d’Oliva e dei prodotti di qualità”: due eventi che promuovono due prodotti, tipici del territorio di Castelnuovo Magra e della val di Magra che si incontrano per dare ai visitatori una visione completa del territorio tra degustazioni e laboratori del gusto, accompagnati dai prodotti tipici locali in collaborazione con Slow Food (www.comune.castelnuovomagra.sp.it). Tanti eventi anche nella capitale a partire da “Vinòforum 2012” , di scena dall’1 a 16 giugno, quando Roma sarà la cornice della kermesse che riunisce le migliori aziende vitivinicole italiane ed internazionali, con oltre 2.500 etichette in degustazione, tra degustazioni, verticali, eccellenze gastronomiche made in Italy, abbinamenti gastronomici visivi, musicali e di design, e la novità “Cantine da Chef” con gli chef più rinomati della capitale, stellati e non, da Filippo Lamantia a Andrea Fusco, impegnati in food show che delizieranno gli occhi e i palati dei visitatori, e i vini di cantine prestigiose (www.vinoforum.net). Sempre a Roma, il 23 giugno a Palazzo Rospigliosi, c’è “Bere Rosa”, una degustazione unica di vini e bollicine in rosa firmata “Cucina & Vini” (www.cucinaevini.it). Sempre dello stesso colore si tingerà il Belpaese con”Italia in Rosa”, tra i più importanti eventi nazionali dedicati ai vini rosati promosso da Onav Lombardia e di scena dall’1 al 3 giugno nella splendida cornice dei giardini di Villa Bertanzi a Moniga del Garda (www.onav.it).
Per i golosi l’appuntamento è a Firenze con “Gelato Festival”, dal 23 al 27 maggio nelle piazze della città: un percorso emozionale nel mondo del gelato, per conoscerne le origini e il futuro, ammirare la preparazione in diretta di uno dei prodotti italiani più amati al mondo nei laboratori a vista e assaggiare le creazioni più innovative di maestri gelatieri, gelatieri emergenti e aziende provenienti da tutta Italia e dall’estero (www.firenzegelatofestival.it). Non ci sarà il gelato, ma tanta buona gastronomia a “Cous Cous Fest Preview” a San Vito Lo Capo, dall’1 al 3 giugno, quando famosi chef si daranno battaglia a colpi di cous cous per decidere quale chef avrà un posto nella squadra italiana che gareggerà alla prossima edizione del “Cous Cous Fest”, in programma dal 25 al 30 settembre (www.couscousfest.it). Vino e musica si incontrano a “Zola Jazz&Wine” a Zola Predosa (Bologna), dal 25 maggio al 26 maggio, quando sul palco saliranno complessi jazz affermati a livello nazionale ed internazionale, e sarà possibile degustare i rinomati vini dei Colli Bolognesi Doc all’interno delle più prestigiose cantine del territorio. Fra le novità, il gemellaggio con alcuni tra i festival Jazz & Wine d’Italia di maggior rilievo: dal Jazz & Wine di Montalcino firmato dalla griffe Castello Banfi al Jazz & Wine of Peace Festival di Cormòns (www.zolajazzwine.it).
Sempre all’insegna dei prodotti made in Italy sarà “Pianeta Bufala, la terra fertile del gusto…”, di scena dal 26 maggio al 3 giugno a Eboli (Salerno), dove una mandria di bufale aprirà la kermesse enogastronomica dedicata ai prodotti legati a questo animale e alla Piana del Sele: la mozzarella di bufala campana e la ricotta di bufala, ma anche la carne di bufalo, la filiera ortofrutticola e i prodotti tipici del territorio. A tagliare il nastro per l’inaugurazione dell’evento ci sarà anche il celebre chef Gianfranco Vissani e, fra gli appuntamenti, i laboratori firmati da Slow Food (www.pianetabufala.it). Fra gli eventi più curiosi e bizzarri c’è “Patroni di Puglia”, quando pezzi di pane e di formaggio verranno buttati giù da un balcone che affaccia su Piazza Bartolomeo III a Roseto Valfortore, e sulla gente pioveranno anche ortaggi, cipolle e fave e dagli zampilli appositamente installati fuoriusciranno latte e vino: è questo il momento più caratteristico della festa con cui Roseto Valfortore celebra, ogni 26 maggio dalla metà del XVII secolo, la propria devozione per San Filippo Neri (www.rosetovalfortore.blogspot.com).

Focus - Alla “Milano Food Week” è wine passion con “Bottiglie Aperte” (26/27 maggio)
Una grande cucina per gli chef stellati, una per gli aspiranti cuochi e un mercato dove scambiarsi ricette culinarie: ecco “Milano Food Week”, la settimana milanese a tutto food & wine, di scena fino al 27 maggio in diverse location della città con più di 200 appuntamenti in calendario (www.milanofoodweek.it). E con “Bottiglie Aperte”, che coincide con gli ultimi due giorni della settimana della “Milano da bere” il 26 e 27 maggio, è anche “wine passion” con cantine come Frescobaldi e Gancia (www.bottiglieaperte.it).
E’ il Palazzo dei Giureconsulti a fare da cornice a “Bottiglie Aperte”, dove le migliori aziende vinicole italiane presenteranno le proprie etichette più pregiate, attraverso un circuito espositivo, fra cui anche Marchesi de’ Frescobaldi che per l’occasione metterà in scena lo spettacolo teatrale “Come diventare sommelier in 50 minuti”, una performance del critico enogastronomico Leonardo Romanelli, preceduta e seguita dalla degustazione delle migliori etichette della storica cantina (www.frescobaldi.it). Sempre a “Bottiglie Aperte” Gancia presenterà al pubblico la linea dei Metodi Classici Cuvée Gancia, testimonial d’eccellenza dell’Alta Langa. In particolare, il 60 Mesi Riserva Alta Langa Doc Metodo Classico Brut, il 36 Mesi Alta Langa Doc Metodo Classico Brut e il 24 Mesi Asti Docg Metodo Classico. Tre referenze che presentano caratteristiche differenti in relazione ai mesi di affinamento: un ritorno alle origini di Casa Gancia, creatrice nel 1865 del primo spumante metodo classico italiano (www.gancia.it).

“Vini nel Mondo 2012”: Spoleto diventa “capitale del vino”: dal 1 al 3 giugno, tre giorni e una notte da sogno
Tre giorni e una notte da sogno: torna, a Spoleto, l’appuntamento con “Vini nel Mondo” (è l’edizione n. 8), evento dedicato al vino di scena ogni anno nel “ponte” della Festa della Repubblica. Dal 1 al 3 giugno, l’affascinante cittadina umbra, dichiarata dall’Unesco Patrimonio dell’Umanità, diventerà la “capitale del vino”, grazie alla partecipazione delle più prestigiose cantine italiane (www.vininelmondo.org). I luoghi più belli della città umbra - dal Chiostro di San Nicolò al Teatrino delle Sei, dal Foyer del Teatro Caio Melisso all’ex Museo Civico, al Museo di Arti Visive Palazzo Collicola, il più importante museo d’arte contemporanea di tutta l’Umbria - ospiteranno le migliori etichette italiane. In Palazzo Tordelli e nel Chiostro di San Nicolò ci saranno degustazioni, tenute dai maggiori sommelier italiani, che accompagneranno i visitatori in un percorso, che inebrierà l’olfatto e delizierà il palato (con prodotti certificati Dop e Igp in abbinamenti particolari). A curare gli appuntamenti in programma saranno gli esperti del Gambero Rosso, che organizzeranno una serie di “verticali” di annate storiche con seminari e degustazioni nei “salotti del vino”, veri e propri luoghi di incontro esclusivi dove incontrare i professionisti del vino e gli appassionati più qualificati. A completare “Vini nel Mondo”, tanti eventi collaterali (workshop, seminari e incontri con i buyers e media internazionali) e l’ormai tradizionale appuntamento con la “Notte Bianca del Vino”, la serata di musica e divertimento in programma il 2 giugno, che animerà Spoleto fino a notte fonda. E dove i principali protagonisti sarano la musica e il vino, su tutti l’Asti Docg e il Moscato d’Asti Docg (il Consorzio è partner dell’evento di Spoleto, ndr).

Da “Io, Barolo: il “re” dei vini sei tu” a “Il Barolo è Servito”, grandi eventi dedicati “re” dei vini all’Enoteca Regionale del Barolo dal 3 giugno
Il calendario di appuntamenti di “Io, Barolo” (fino al 24 giugno; www.stradadelbarolo.it), prende avvio con la presentazione ufficiale dell’annata 2008, di scena il 3 giugno all’Enoteca Regionale del Barolo, con l’anteprima “Un’annata alla vostra attenzione: il Barolo Docg 2008”. Personaggio ospite, sarà il wine writer e regional chair per il Piemonte e il Sud Italia della famosa rivista britannica “Decanter”, Ian D’Agata, che firmerà un’etichetta d’autore realizzata dall’artista giapponese Kyoji Nagatani, e, a seguire, al Tempio dell’Enoturista, la degustazione di 100 e più Barolo 2008 (www.baroloworld.it).

“Friulano & friends”: countdown per scoprire i migliori Friulano, Pinot Grigio e Sauvignon made in Friuli Venezia Giulia (22 giugno)
Cresce l’attesa tra gli amanti del buon bere per scoprire le migliori etichette di una delle regioni del vino più famose d’Italia: l’appuntamento è il 22 giugno quando saranno svelati i vincitori della “Selezione Friulano & friends - Friulano, Pinot grigio e Sauvignon 2012”, promossa dall’Ersa-Agenzia regionale per lo sviluppo rurale della Regione Friuli Venezia Giulia e dal Consorzio Doc-Fvg con l’obiettivo di decretare i migliori Friulano, Pinot Grigio e Sauvignon prodotti in Friuli Venezia Giulia appartenenti all’annata attualmente in commercio e mai presentati nelle precedenti edizioni delle Selezioni “Friulano & friends”. Ma “Friulano & friends” è anche il marchio e il percorso di valorizzazione del territorio del Friuli Venezia Giulia, a partire dal vino Friulano, che, di volta in volta, si abbina ai grandi interpreti dello stile enologico e agroalimentare, sotto la regia dell’Ersa (www.ersa.fvg.it).

Copyright © 2000/2018


Contatti: info@winenews.it
Seguici anche su Twitter: @WineNewsIt
Seguici anche su Facebook: @winenewsit


Questo articolo è tratto dall'archivio di WineNews - Tutti i diritti riservati - Copyright © 2000/2018