02-Planeta_manchette_175x100
Allegrini 2018
L'AGENDA DI WINENEWS

Dal Merano WineFestival alle Cantine Aperte a San Martino, da barolobrunello a ViVite: gli eventi

Da “Architetto in Cantina” alla Wine Night in Moderation di Donnafugata, gli Orange Wine sono a Piacenza, e torna l’Asta Mondiale del Tartufo d’Alba

Se alcune tra le più famose griffe del vino italiano si preparano al Merano WineFestival, l’evento più glamour dell’autunno del vino italiano (Merano, 9-13 novembre), alcune tra le loro cantine e molte altre in tutta Italia aprono le porte agli appassionati per celebrare questo periodo dell’anno, e il momento in cui per campi e vigneti ha inizio il lungo riposo invernale: sono le Cantine Aperte a San Martino, il 10 e 11 novembre, giorno di San Martino e del “Capodanno agricolo”), con la regia del Movimento Turismo del Vino. Un esempio? A bordo di un Wine Bus, si raggiungono le cantine del Friuli Venezia Giulia, per mettersi “A Tavola con il vignaiolo” o assaggiare il “Piatto Cantine Aperte a San Martino” in abbinamento ai grandi vini friulani. Da Lungarotti, tra Torgiano e Montefalco, accanto alle degustazioni di vino - il Sagrantino, ma anche il Novello Falò 2018 - e delizie di stagione, è possibile ammirare il foliage in vigna, partecipare a cooking class e pranzare in cantina e visitare gli affascinanti Muvit-Museo del Vino e Moo-Museo dell’Olivo e dell’Olio. In Puglia, la tradizione del “Capodanno agricolo” e della festa per la fine della vendemmia e la nascita del “vino nuovo” si rinnova, invece, nelle cantine Fiorentino a Galatina e Cupertinum a Copertino. Ma eccezionalmente aperte sono anche le storiche Cantine Florio a Marsala, accanto alle modernissime Cantine Duca si Salaparuta a Casteldaccia (Palermo, 11 novembre), tra piatti gourmet e vino Novello. Sono questi solo alcuni degli eventi segnalati in agenda da WineNews.
Il tutto aspettando, l’appuntamento con due grandi rossi italiani a Montalcino: è quello con “barolobrunello” (Teatro degli Astrusi & Palazzo Comunale, 17-18 novembre), con la degustazione per appassionati e professionisti delle etichette di 60 cantine selezionate da WineZone tra i vigneti di Brunello e quelli delle Langhe, ma anche l’abbinamento alla cucina (dal 15 novembre, con Brunello, Barolo, Rosso di Montalcino e Nebbiolo nei ristoranti del territorio, da Osticcio alla Drogheria Franci, da Il Giglio al Boccon di Vino e il Grappolo Blu), aperitivi, una cena di gala dedica alla pizza in favore dell’Ospedale Pediatrico Meyer di Firenze, un Bistrot, e persino una “Decompressione” in cui si stapperanno le bollicine prodotte dalle cantine selezionate. I vignerons? Dalle Langhe, dall’Agricola Gian Piero Marrone ad Alessandria F.lli, da Gianfranco Alessandria a Diego Morra, da Enzo Boglietti a Paolo Conterno, Piero Benevell, Cascina Fontana, Castello di Verduno, da Cavallotto a Damilano, da Diego Conterno ad Elio Grasso, Elvio Cogno, Ettore Germano, Fratelli Borgogno Serio & Battista, da Bruna Grimaldi a Giuseppe Mascarello & Figlio, Le Strette, Marengo Mario, Mauro Veglio, Palladino, Pelassa, Simone Scaletta, da Sobrero a Vietti. Da Montalcino, Argiano ed Armilla, Banfi e Baricci, Camigliano e Canalicchio di Sopra, Capanna, Caprili, Castello Tricerchi, Castiglion del Bosco e Cava d’Onice, Col d’Orcia e Cortonesi La Mannella, Cupano, Elia Palazzesi Collelceto, Fattoria dei Barbi, Fuligni, Il Bosco di Grazia, La Fortuna e La Gerla, Le Macioche - Famiglia Cotarella e Mastrojanni, Padelletti e Pietroso, Poggio Antico, Poggio San Polo, Sanlorenzo, Solaria, Talenti, Tassi, Tenuta Buon Tempo, Tenuta Fanti, Tenute Silvio Nardi, Terre Nere Campigli Vallone, Uccelliera, Val di Suga e Ventolaio. Stessi giorni, ma a Milano, c’è “ViVite n. 2 - Festival del vino cooperativo”, organizzato dall’Alleanza delle Cooperative Agroalimentari, nella cornice del Museo Nazionale della Scienza e della Tecnologia “Leonardo da Vinci” (17-18 novembre), con degustazioni guidate da esperti (come i giornalisti Daniele Cernilli e Gianni Fabrizio), talk show come “Pane e Salame” e sulla sostenibilità con esperti del settore ad alti livelli (dal presidente degli enologi Riccardo Cotarella al professore di Viticoltura dell’Università di Milano, Attilio Scienza), e, ovviamente la cooperazione a tutto tondo, dalle realtà “buone davvero”, come San Patrignano e Libera Terra, alle grandi cooperative, come Mezzacorona, alla presenza, da rumors, degli alti rappresentanti del Governo, dal Primo Ministro Giuseppe Conte al Ministro del Lavoro Luigi Di Maio.
Restando a Milano, domani intanto, la produttrice siciliana Gaetana Jacono presenta a Plazzo Serbelloni a Milano una degustazione-colazione dedicata alle nuove annate dei vini di Valle dell’Acate e alla novità 2018: Iri da Iri Cerasuolo Classico di Vittoria Riserva. Ma a Milano anche Coop è protagonista, con “Coop_70. Valori in Scatola”, il 16 novembre alla Triennale, vernissage con Marco Pedroni e Maura Latini, presidente e dg Coop Italia, della mostra che attraversa settant’anni di storia del leader della gdo italiana attraverso i prodotti, le scelte, i valori e le pratiche di partecipazione e cooperazione del marchio, curata da Giulio Iacchetti e Francesca Picchi su progetto allestitivo di Matteo Ragni e Marco Sorrentino e con il contributo grafico di Leonardo Sonnoli. Storicamente promosso dal Movimento Turismo del Vino Friuli Venezia Giulia, il 10 novembre nella cornice di Villa Manin a Passariano (Udine), torna invece l’appuntamento con le premiazioni e l’inaugurazione della Mostra dell’edizione n. 19 del Concorso internazionale di illustrazioni satiriche Spirito di Vino, punto di riferimento per aspiranti vignettisti e professionisti già affermati, riuscito, negli anni, a raccogliere oltre 9.000 vignette provenienti da oltre 50 Paesi del mondo (fino al 6 gennaio). Intanto nel sempre più complesso e variegato mondo del vino si fanno largo anche gli “orange wine”, sempre più amati dagli appassionati della macerazione, e, di conseguenza, nascono anche eventi ed appuntamenti dedicati, come “Orange Wine - Il nuovo colore del bianco”, di scena il 9 e 10 dicembre nel Castello di Agazzano (Piacenza), dove si danno appuntamento 50 vignaioli vocati al biologico ed al biodinamico, alle prese anche con questo storico metodo di vinificazione. Si torna a Montalcino, dove il 10 e 11 novembre alla Fattoria dei Barbi si rinnova il rito della “risommatura” del Brunello e del Brunello Riserva con vino della stessa annata conservato in cantina in stato ottimale, e si effettua la successiva ritappatura, con sugheri nuovi marcati e l’apposizione della capsula sulla bottiglia. Si resta in Toscana per “Architetto in Cantina”, originale iniziativa promossa in contemporanea il 10 novembre nella rete di cantine Toscana Wine Architecture (dalla Cantina Antinori nel Chianti Classico a Caiarossa, dalla Cantina di Montalcino al Castello di Fonterutoli, da Colle Massari alla Fattoria delle Ripalte, da Il Borro a Le Mortelle, da Petra a Podere di Pomaio, dalla Rocca di Frassinello a Salcheto, dalla Tenuta Ammiraglia - Frescobaldi alla Tenuta Argentiera), un percorso tra i luoghi di produzione, ma dedicato alle cantine come edifici d’autore e alle scelte architettoniche che hanno guidato la mano dei più celebri architetti nell’idearle e realizzarle, come opere d’arte “prestate” alla produzione di grandi vini, illustrate dagli stessi artefici. Ci si sposta a Marsala, dove la Pastorale Giovanile della Diocesi di Mazara del Vallo e Donnafugata hanno lanciato la Wine Night in Moderation, un concorso per i giovani che sono stati chiamati ad ideare - attraverso l’arte, la musica, la letteratura - un messaggio che esprima in modo efficace la cultura del vino associata al bere consapevole, un vero e proprio talent che vedrà i finalisti “esibirsi” il 10 novembre alle Cantine di Donnafugata per il conferimento di una borsa di studio al vincitore assoluto.
È nel clou intanto la stagione del tartufo bianco: il più prezioso frutto del bosco è protagonista della Fiera Internazionale del Tartufo Bianco d’Alba n. 88 (fino al 25 novembre), la più importante del settore, e in attesa dell’Asta Mondiale del Tartufo al Castello di Grinzane Cavour (11 novembre) in collegamento come sempre con Hong Kong (e con il titolo di “Ambasciatore del Tartufo Bianco d’Alba nel Mondo” che quest’anno andrà allo chef del tristellato Da Vittorio di Brusaporto, Enrico Cerea, ndr). Si resta nel territorio, per la Fiera Regionale del Tartufo e la “Fiera di San Martin”, che l’11 novembre andranno in scena a Canelli, borgo astigiano incastonato tra le colline Patrimonio Unesco del Monferrato, con la possibilità di visitare anche le storiche case spumantiere Bosca, Contratto, Coppo e Gancia, custodi delle Cattedrali Sotterranee, anch’esse Patrimonio Unesco. Ma si va dalla Fiera Fiera Nazionale del Tartufo Bianco di Acqualagna n. 53 (fino all’11 novembre) alla Mostra Mercato del Tartufo Bianco delle Crete Senesi n. 23 a San Giovanni d’Asso (10-11 ed il 17-18 novembre), passando per la Mostra Nazionale del Tartufo Bianco di San Miniato n. 48 (di scena negli stessi giorni, per proseguire anche il 24-25 novembre).

Focus - Tutti gli eventi dal Nord al Sud del Belpaese segnalati da WineNews
Dal Trentino Alto Adige al Veneto
In Alto Adige, fino al 25 novembre, Naturno celebra “Le Giornate del Riesling”, con un programma molto ricco che culminerà con la premiazione del miglior Riesling. dando vita al Castel San Michele dell’Istituto agrario e al Fojaneghe di Bossi Fedrigotti. In Trentino, il 10 novembre a Palazzo Roccabruna a Trento, sede dell’Enoteca Provinciale del Trentino, è di scena #SiamoVignaioli, prima edizione dell’evento promosso dai Vignaioli del Trentino con banco di degustazione dedicato agli spumanti Metodo Classico, ai bianchi e ai rossi autoctoni, ai vini da varietà internazionali, ed al Vino Santo, e con ospiti i produttori della Cantina Comunale di La Morra con i loro Barolo.
In Veneto, fino al 28 marzo, nella storica Bottega del Vino di Verona riparte la rassegna “Versi in Bottega”, con un nuovo format e con la voglia di raccontare, anche in maniera canzonatoria e informale, diversi temi nel cuore degli organizzatori, nella speranza di appassionare e suscitare la curiosità del pubblico, dall’oste della Bottega Luca Nicolis all’attore teatrale di Casa Shakespeare Solimano Pontarollo: il 29 novembre sarà la volta dell’Avanguardia con le figure di Salazzari e Boccioni, frequentatori della Bottega e protagonisti della storia dell’arte del Novecent, il 20 dicembre di Mogol e Battisti, una coppia che ha saputo toccare il cuore di tante generazioni e che ancora oggi resta attuale, il 31 gennaio dell’antologia di Spoon River e di Fabrizio De Andrè, il 28 febbraio di un personaggio controverso, geniale, di cui forse si conosce poco, come Nikola Tesla, e il 28 marzo di un omaggio a Peppino Impastato: un uomo che non dovremmo dimenticare mai. Dall’11 al 14 novembre alla Fiera di Vicenza, torna invece la rassegna di Italian Exhibition Group dedicata al mondo food, beverage e professional equipment, con tanti prodotti d’eccellenza e materie prime di qualità per i foodies: Cosmofood, un luogo dove scoprire i nuovi trend del mondo enogastronomico.

Da Milano a Torino, con tappa in Langa
In Lombardia, il 10 novembre, uno dei suoi celebri terroir, fa da sfondo alla Valtellina Wine Trail, la kermesse podistica disegnata tra i vigneti e i filari della Valtellina, con 2.500 concorrenti da 28 Paesi. Sempre dal 10 al 13 novembre a CremonaFiere torna invece “il BonTà”, con oltre 100 produttori alimentari e 2.000 prodotti da tutto lo Stivale protagoniste del Salone delle Eccellenze e dei Territori, tra assaggi, libri, incontri, dimostrazioni e showcooking. Stessi giorni il 9 e 10 novembre, si torna a Milano, tra alta cucina e design, per “Sublime, ricette in #cibografica”, mostra inedita alla Fonderia Napoleonica Eugenia nata dall’incontro tra due designers milanesi e 40 chef con i loro ristoranti: dopo una ricerca durata oltre un anno Caterina Pinto e Lorenza Negri dell’Agenzia di comunicazione Boombang Design snc hanno incontrato gli chef nelle cucine dei loro ristoranti per farsi raccontare la genesi filosofica e artistica che si nasconde dietro alla preparazione di un piatto; il risultato è la #cibografica, un ritratto illustrato delle idee da cui prendono forma i piatti scelti, preparati e raccontati da Filippo La Mantia, Viviana Varese, Giancarlo Morelli, Tano Simonato, Claudio Sadler, Daniel Canzian, Tommaso Arrigoni e tanti altri.
In Piemonte, “Conspirancy of word and image” ad Alba (Coro della Maddalena, fino al 25 novembre), è l’ottava mostra organizzata dalla famiglia Ceretto, che consolida la passione per l’arte contemporanea e il desiderio di una delle più importanti griffe del vino italiano di portare nel suo territorio i più grandi artisti internazionali con le loro opere. La dolcezza, tra degustazioni, show cooking di chef stellati, dibattiti, laboratori per grandi e bambini e sfide all’ultima tavoletta, invade invece Torino, con il ritorno della kermesse Cioccolatò (9-18 novembre), tra Piazza San Carlo e Via Roma.

Dall’Emilia Romagna alla Toscana
In Emilia Romagna, sta per compiere un anno di vita Fico Eataly World, il Parco del cibo più grande del mondo, aperto il 15 novembre 2017 a Bologna, festeggiato “1 anno da Fico”, una settimana di eventi, dal 10 al 18 novembre (dall’anteprima con Benedetta Parodi alle specialità di ogni Provincia italiana con “100 Province, 100 piatti”, da “Il primo aperitivo delle eccellenze italiane”, a “Quale alimentazione? La prima generazione dei cuochi del futuro”, da “La prima festa di Fico” al lancio delle nuove attrazioni del Parco, e molto altro), ed il 14 novembre con l’evento “Fico compie un anno” in cui si farà il punto su risultati e prospettive del Parco, discutendo di dieta mediterranea e alimentazione con Daniel W. Dowe, presidente di Speciality Food Association in rappresentanza di Fancy Food New York, la più importante fiera agroalimentare del mondo. Si terranno inoltre collegamenti in diretta con Roma per il lancio della terza edizione della Settimana della cucina italiana nel mondo e con le istituzioni italiane a Pechino.A Imola e dintorni, fino al 25 novembre c’è invece “Il Baccanale”, rassegna enogastronomica e culturale con eventi, degustazioni, laboratori in diverse location e menù dedicati nei ristoranti a “L’Italia del latte”, per conoscerne le virtù e le caratteristiche, le molteplici modalità di utilizzo di un prodotto profondamente naturale e, al tempo stesso, elemento decisivo della cultura alimentare. Tramonto DiVino, il road show promosso dall’Ais-Associazione Italia Sommelier alla scoperta dell’Emilia Romagna, conclude a Cervia il tour del gusto 2018, l’11 novembre con show cooking e assaggi di vino di ltre 250 etichette raccontate e abbinate dai sommelier ai prodotti regionali Dop e Igp serviti alle Officine del Sale, antico magazzino dei salinari recuperato a spazio polivalente per valorizzare la cultura enogastronomica del territorio.
Unico in Toscana ad ospitare il Corso di specializzazione per Enotecnico, e tra le 11 Scuole Enologiche d’Italia, l’Istituto d’Istruzione Superiore Bettino Ricasoli di Siena il 10 novembre apre le porte della sua villa storica, con annessa l’Azienda Agraria La Selva - 47 ettari destinati in prevalenza a vigneto, tra cui quello sperimentale del progetto “Senarum vinea”, con antichi vitigni, alcuni ancora ignoti, recuperati all’interno della città, ma anche a oliveto con seminativi, arboreti da frutto, tra cui uno costituto da antiche varietà disperse e recentemente recuperate, orti, serre climatizzate - con vista sulla città e sulle colline del Chianti, per “Calici d’Autunno”, un percorso degustativo enogastronomico per tutti. Appuntamento, il 9 novembre, anche con il Consorzio del Vino Orcia ed i suoi produttori saranno alla Mostra Mercato del Tartufo Bianco delle Crete Senesi al Castello di San Giovanni d’Asso (Montalcino) per una degustazione di vini Orcia guidata dall’enologo Paolo Vagaggini seguita da piatti a base di tartufo bianco. Dal 9 all’11 novembre la rassegna Santi Vinai alla Fortezza Orsini di Pitigliano ospiterà invece la tappa toscana del tour Girolio d’Italia, dedicato dalle Città dell’olio all’extravergine d’oliva italiano, con convegni, seminari, degustazioni, cooking show e cene spettacolo. Ci si sposta Firenze, il 15 novembre per la prima tappa invece di Life of Wine in Tour con un “Viaggio nelle età del vino e nei sapori”, serate a tema con assaggi guidati e cene gourmet, come quella organizzata in collaborazione con Santa Margherita Gruppo Vinicolo al ristorante Konnubio, attorno ad un tasting di 6 preziose e rare annate di Chianti Classico Riserva Lamole di Lamole, dagli anni Novanta fino ad oggi, con Andrea Daldin, enologo di Lamole di Lamole, Alberto Ugolini, brand ambassador di Santa Margherita Gruppo Vinicolo e Simone Loguercio, appena eletto “Miglior Sommelier d’Italia Premio Trento Doc” dall’Ais, sommelier del Konnubio, e Beatrice Segoni, chef del ristorante, e Riccardo Vivarelli del ristorante Vitique di Santa Margherita.

Dalle Marche all’Umbria, da Roma fino in Sicilia
Nelle Marche, a Serrapetrona si rinnova l’appuntamento con gli Appassimenti Aperti (11-18 novembre), evento organizzato dall’Istituto Marchigiano di Tutela Vini per valorizzare il vitigno autoctono Vernaccia Nera con degustazioni e visite in cantina per apprezzare grandi vini direttamente nei luoghi di produzione e scoprire la bellezza unica degli appassimenti, i suggestivi spazi dove le uve vengono riposte ad appassire dopo la vendemmia.
Una delle sue patrie più nobili dell’olio extravergine d’oliva italiano, l’Umbria, cuore verde d’Italia, lo celebra, fino al 25 novembre, nei Frantoi Aperti, storica kermese ricca di eventi nell’evento nei luoghi più belli del territorio umbro, da Spoleto a Foligno.
A Roma, torna V.a.n. - Vignaioli Artigiani Naturali Roma 2018 (Città dell’Altra Economia, 10-11 Novembre), ovvero 47 produttori di vino naturale provenienti da tutta Italia, Slovenia e Spagna con oltre 200 vini in degustazione per conoscere cosa sono i vini naturali, di vignaioli e prodotti con lavorazioni artigianali, per avvicinarsi al loro mondo e per confrontarsi direttamente con i produttori e le loro peculiarità. Lo Sheraton Roma Hotele & Conference Center il 12 novembre ospita invece 6 chef per 6 espressioni di Lambrusco ne “Il Giro d’Italia con il Lambrusco”, da Marianna Vitale a Mauro Uliassi, da Marcello e Mattia Spadone a Nino Rossi e Cristiano Tomei, con il Gambero Rosso. Allo spazio d’arte “Polmone Pulsante” è tornato invece il progetto “Erotic Lunch” (18 novembre e 16 dicembre), che avvolge gli spettatori a tavola con l’erotismo e le performance artistiche lungo le suggestive gallerie sotterranee della curiosa location.
Un appuntamento golosissimo? In Sicilia, l’11 novembre, Festa di San Martino, le cantine Pellegrino dedicano un Open Day all’eccellenza della pasticceria siciliana, con i dolci della tradizione dei conventi femminili, svelando i segreti e i sapori di quei dolci resi celebri da leggende e letteratura, tutti proposti in abbinamento ai vini da dessert.

In tutta Italia - Con TheFork Festival nei ristoranti dei top chef si spende la metà. “Un Mercoledì da Vignaioli” con la Fivi. Gli eventi per tutti da Signorvino. Slow Food celebra gli Orti in Condotta
TheFork ha lanciato l’edizione n. 7 di TheFork Festival, fino al 30 novembre, con oltre 1.300 ristoranti in tutta Italia, da Torino a Milano, da Bologna a Firenze, da Roma a Napoli, che propongono sconti del 50% alla cassa, tra cui anche 20 top chef che per l’occasione hanno realizzato menù degustazioni ad hoc, dal Caffè dell’Oro e The Fusion Bar & Restaurant dello chef Peter Brunel a Firenze a Sadler e Chic’n Quick di Claudio Sadler a Milano, dal Granet Restaurant & Terraces dell’Hotel Savoy dello chef Gianluca al Giuda Ballerino dello chef Andrea Fusco, entrambi a Roma, per citarne solo alcuni.
Ma prosegue anche “Un Mercoledì da Vignaioli”, il progetto nato per raccontare ad appassionati, ristoratori e sommelier la realtà dei Vignaioli Indipendenti Fivi-Federazione Italiana Vignaioli Indipendenti alla loro presenza e alla presenza dei loro vini, e per presentare la prossima edizione del Mercato dei Vini di Piacenza (24-25 novembre), nelle enoteche, ristoranti e trattori Punti di Affezione Fivi in tutta Italia.
È un ricco calendario di appuntamenti dedicati alla cultura del vino a 360° alla portata di tutti, anche quello di Signorvino, l’eno-catena del Gruppo Calzedonia, nei diversi store in tutta Italia, da Firenze a Torino, da Bologna a Merano, animati nel solito momento con la stessa lezione, un breve focus su una tematica specifica: dalle Degustazioni alla Cieca del martedì agli incontri come quelli dedicati a Valpolicella Voyage (12 novembre), da I Love Tuscany (19 novembre) ai Vini dell’Etna (26 novembre), fino a Nerello Mascalese Vs Pinot Nero (3 dicembre). A Milano Duomo, il 6 dicembre, saranno invece i Ferrari Perlè i protagonisti dell’incontro. A Firenze tra gli incontri-degustazione c’è un’imperdibile verticale al buio del Brunello di Montalcino di Biondi Santi (21 novembre) ed il tasting con i vini firmati Marchesi Antinori (5 dicembre).
Infine, come ogni anno Slow Food celebra la sua mission mondiale nell’educazione alimentare dei bambini: l’appuntamento è il 12 novembre nelle scuole di tutta Italia con la Festa Nazionale dell’Orto in Condotta, con la premiazione delle migliori casette per dare riparo agli uccellini durante il freddo inverno ormai alle porte, quando 500 classi riceveranno IrriGo™, kit per l’irrigazione a goccia che permette una distribuzione uniforme dell’acqua e dei nutrienti vicino alle radici delle piante che coltivano, e con giochi ed approndimenti quest’anno dedicati allo zucchero.

Copyright © 2000/2018


Contatti: info@winenews.it
Seguici anche su Twitter: @WineNewsIt
Seguici anche su Facebook: @winenewsit


Questo articolo è tratto dall'archivio di WineNews - Tutti i diritti riservati - Copyright © 2000/2018