02-Planeta_manchette_175x100
Allegrini 2018
L’AGENDA DI WINENEWS

Dall’Anteprima del “Merano WineFestival” al ritorno dei Saloni, con “Radici del Sud”, gli eventi

Dal Franciacorta alla Porsche Carrera Cup Italia ad “OggiRosa” a Bardolino, da Umberto Cesari e Zenato per la cultura e la fotografia, a “Slow Fish”

Dal ritorno dei più importanti eventi del vino italiano che ripartono dalla biodiversità e dalla sostenibilità nel calice, a quello dei Saloni in presenza per i wine lovers, con i migliori vini del Sud d’Italia, ma anche dei vignaioli naturali e dei giovani produttori di piccole cantine a fare da apripista; dalla Franciacorta che brinda al mito della Porsche nei più prestigiosi circuiti automobilistici italiani, dal Mugello a Monza, passando per Imola, ai Colli Berici, che si raccontano tra i vigneti di origine vulcanica, le verdi colline di Vicenza e la meraviglia delle Ville Palladiane; dalle cantine che chiamano la cultura, l’arte e la fotografia a mostrare il vino con uno sguardo nuovo e innovativo, a quelle che invitano a godersi la bellezza della natura e di un tramonto sui vigneti di montagna con un calice di vino; dai rosati italiani che, tutti insieme, tornano ad incontrare gli eno-appassionati sul Lago di Garda, ai migliori extravergine d’Italia che si degustano in Toscana; e, poi, Slow Food che riscende in campo per promuovere la biodiversità italiana, a partire dal mondo del mare e della pesca, con uno dei suoi eventi storici e più importanti, fino alla curiosità del picnic “più lungo” d’Italia. Sono questi solo alcuni tra gli eventi segnalati a WineNews, in presenza e nel rispetto delle regole anti-Covid, in un’agenda che, come ci ha abituato la pandemia, è “work in progress”.
Se per la prima volta “Cantine Aperte” celebra l’arrivo dell’estate, con le cantine di tutta Italia che accolgono i wine lovers anche nel weekend del 19-20 giugno, Verona si prepara per “OperaWine - 10th year anniversary”, in programma con Vinitaly-Veronafiere e “Wine Spectator” (su invito), il 19 giugno (in contemporanea con la “Prima” dell’Arena) nell’edizione celebrativa con 200 cantine icona del vino italiano nel mondo, e la “Vinitaly Preview”, walkaround business to business per aziende e buyer italiani e internazionali il 20 giugno (ma non solo), prologo anticipato di un “Vinitaly Special Edition 2021” nelle nuove date del 17-19 ottobre. E tra i “big-event”, con “Cibus” a Parma il 31 agosto-3 settembre, “Sana-Salone internazionale del biologico e del naturale” a Bologna dal 9 al 12 settembre 2021, la “Milano Wine Week” il 2-10 ottobre, e il “Mercato dei Vini” della Fivi - Vignaioli Indipendenti dal 27 al 29 novembre a Piacenza Expo.
Nell’attesa, dal 21 giugno al 21 ottobre con l’associazione Bellearti il Vigneto Pusterla, la vigna urbana più grande d’Europa nel cuore della città vecchia di Brescia, “custodita” da Monte Rossa, cantina storica della Franciacorta, ospita “La Plage” del grande artista camerunense Pascale Marthine Tayou, un’installazione all’aperto di grandi dimensioni con ombrelloni tra i filari chiusi e legati con grandi nastri colorati nell’attesa di una nuova stagione, in un’idea di rinascita post-pandemica che Tayou associa alla ripresa dell’Italia dopo la fine della Seconda Guerra Mondiale e alle immagini forti e simboliche delle grandi spiagge affollate nel Belpaese che recupera un’economia florida e un benessere che aveva perduto e forse mai avuto. Restando in Franciacorta, le celebri bollicine sono Partner Ufficiale della Porsche Carrera Cup Italia 2021-2022 il campionato monomarca che vede le 911 GT3 Cup sfidarsi sui più famosi circuiti nazionali (2-4 luglio Mugello; 23-25 luglio Imola; 17-19 settembre Vallelunga; 1-3 ottobre Franciacorta, Porsche Festival; 29-31 ottobre Monza), in una nuova ed importante collaborazione con Porsche Italia, che si aggiunge alla lista delle esclusive partnership del Metodo Classico italiano, brindisi della Carrera Cup i cui vincitori saranno premiati con una Magnum con etichetta esclusiva.
Dal 18 al 20 giugno 2021, il Kurhaus di Merano, contornato dalla magia e dai profumi del “Merano Flower Festival”, va in scena invece l’Anteprima del “Merano WineFestival 2021 - Back to the roots”, con l’evento “Naturae Et Purae”, quest’anno dedicato al valore della biodiversità e della sostenibilità ambientale e ad un pubblico selezionato, in un percorso sensoriale tra aromi e profumi della natura abbinati alla purezza del vino e le sessioni “Campania Felix - Blanc de Blanc”, dedicata ai bianchi campani, “Cult Enologist”, con i migliori vini dei 10 enologi cult di fama internazionale selezionati tra 50 cantine, “Catwalk Rosè”, rassegna dedicata a rosè e bollicine, un “Think Tank” digitale sulla sostenibilità della filiera vitivinicola sulla piattaforma WineHunterhub (che integra l’evento), e “Flower Cocktail&Drink”, tra le prime bartender competition del 2021 in presenza in Italia. I vini dell’arco alpino e i loro produttori sono i protagonisti di “Vinifera Forum”, in tutto il territorio del Trentino, tra degustazioni, conferenze tematiche in presenza e online, proiezioni di film, visite guidate nei vigneti e in cantina, fino a fine agosto. Tra le vigne della Valle d’Aosta è tempo invece dei “TraMonti diVini di Grosjean Vins”, ovvero il fascino di un calice di vino degustato nello splendore del crepuscolo, in un insolito viaggio tra Cru, musica jazz e aneddoti, in un’esperienza sensoriale immersi nella bellezza della natura (il 30 luglio e il 6,13 e 20 agosto).
E torna anche il più importante evento dedicato alle etichette dell’Alto Piemonte, con la regia del Consorzio Tutela Nebbioli Alto Piemonte: “Taste Alto Piemonte”, fino al 27 giugno, in una veste inedita in cui pubblico sarà coinvolto con una ricca offerta di attività sul territorio e per il territorio, dalle risaie alle colline dei pregiati vini, dai parchi naturali alle cime del Monte Rosa, con “Taste Alto Piemonte Experience”, weekend dedicati alla scoperta del territorio e delle bellezze del luogo, delle cantine e delle aziende agroalimentari, e le “Taste Alto Piemonte Wine Weeks”, che vedranno la partecipazione di oltre 50 tra enoteche e vinerie, ristoranti, bar e trattorie situati sul territorio, dove sarà possibile degustare i vini delle diverse cantine. Il “Premio Gavi-La Buona Italia” promosso dal Consorzio Tutela del Gavi con The Round Table e dedicato a “Il vino 2021: one year after”, torna invece il 9 luglio a Gavi per premiare le “buone pratiche” di chi, tra cantine e consorzi di tutela, per far fronte alle difficoltà dettate dall’emergenza sanitaria, ha incrementato la propria capacità di resilienza attivando progetti creativi in materia di promozione, comunicazione, marketing e commercio, che resteranno anche in futuro (nella giuria c’è anche WineNews). Un ritorno anche per “Di Freisa in Freisa”, dal 10 al 12 settembre a Chieri, la “Città dalle 100 torri”, tra degustazioni guidate, incontri di approfondimento, proposte culturali ed enogastronomiche con il Consorzio Freisa di Chieri e Collina Torinese che lancia anche una sfida agli appassionati con un “Freisa Game” sulle proprie pagine social. È invece una prima volta quella della Docg Terra Alfieri che, dalle bellissime colline che costeggiano il fiume Tanaro tra le città di Asti e Alba, si affaccia nel ricco panorama vinicolo piemontese con il Terre Alfieri Arneis e il Terre Alfieri Nebbiolo, ottenuta nel 2020, garantita e tutelata dal Consorzio Barbera d’Asti e Vini del Monferrato, e risultato di un percorso durato quasi dieci anni, e che debutterà ufficialmente a “La Barbera Incontra”, il Festival agrimusicalletterario, dal 18 al 20 giugno a San Damiano d’Asti. Con eventi diffusi in tutta la Liguria sarà di scena anche “Slow Fish 2021”, la biennale di Slow Food dedicata al mare e a tutti i suoi abitanti, a partire dal 3 giugno e poi nel centro storico di Genova dal 1 al 4 luglio, in concomitanza con il Congresso Nazionale di Slow Food Italia.
A Milano, il Consorzio del Vermouth di Torino lancia una “Grande Degustazione del Vermouth” per la stampa, il 16 giugno a Palazzo Parigi Hotel & Grand Spa, occasione di ripartenza per l’Indicazione Geografica del Vermouth di Torino che compie 30 anni di un prodotto di importanza storica per il nostro Paese. Sempre in città “Eataly presenta: illustri all’aperto”, la rassegna artistica di “Eataly All’aperto”, il ristorante riallestito “en plein air” di Eataly Milano Smeraldo, che cambia il volto di Piazza XXV Aprile grazie alla creatività degli illustratori in live painting: Ilaria Faccioli (29 giugno), Francesco Poroli (27 luglio) e Luca Font (32 agosto). Bardolino torna a vestirsi di rosa per uno dei primi grandi eventi pubblici sul Lago di Garda dedicati al vino nel post pandemia: dal 18 al 21 giugno, Villa Carrara Bottagisio ospita “OggiRosa”, kermesse dedicata ai rosati italiani italiani con la regia di Rosautoctono, l’Istituto per il vino rosa autoctono italiano che raccoglie i Consorzi di Tutela del Chiaretto di Bardolino, del Valtènesi, del Cerasuolo d’Abruzzo, del Castel del Monte Rosato e Bombino Nero, del Salice Salentino Rosato e del Cirò Rosato, in collaborazione con il Comune di Bardolino e la Fondazione Bardolino Top. Ospiti d’onore le “nuove” bollicine rosa del Prosecco Rosé, e ci saranno anche una serie di webinar sulle Denominazioni per la stampa e gli operatori degli Stati Uniti, guidati dalla giornalista americana Katherine Cole, e della Cina, e “100 Note in Rosa”, la rassegna degli aperitivi musicali con il Chiaretto di Bardolino. Ma il Lago di Garda è la cornice anche del Festival “Spumantitalia”, dal 2 al 4 luglio a Garda, con le piccole e grandi realtà del mondo spumantistico italiano ed internazionale protagoniste di degustazioni e masterclass, incontri culturali e talk show a Palazzo Piccini Carlotti. La “Master Bubble’s-Lectio Magistralis” approfondirà il sistema spumantistico italiano partendo dalle basi storiche e attraverso le conoscenze scientifiche e sarà presentato il “Bubble’s Network”. Solo per gli addetti ai lavori, invece, il 17-19 giugno il Consorzio Colli Berici e Vicenza organizza il press tour “Colli Berici: tra vigne, ville e vie” dedicato alle magnifiche ville palladiane, alla natura incontaminata delle verdi colline che circondano Vicenza, ed ai vigneti che corrono fin sui dolci pendii di origine vulcanica dove nascono i suoi vini, tra cantine come Puntozero, Cavazza, Inama, Dal Maso e Pegoraro. E dai Colli Berici riparte anche “Ristogolf”, l’evento dell’Associazione Ristoratori Albergatori & Co. Golfisti che unisce lo sport all’alta ristorazione, e che nel 2021 abbraccia anche la cultura e il patrimonio artistico italiano nel Circuito Ristogolf 2021 by Allianz in tutta Italia con 5 appuntamenti sui campi più belli e con importanti chef ospiti fino ad ottobre. Sempre per addetti ai lavori, è, il 24 giugno, l’anteprima per la stampa di “Off the Skins”, la mostra celebrativa delle prime sei decadi di successo del Pinot Grigio di Santa Margherita, in collaborazione con i giovani studenti dell’Istituto Europeo di Design di Venezia, dove ad ospitarla sarà il Convento di San Francesco della Vigna, il più antico vigneto urbano di Venezia, curato dagli agronomi della griffe. Tra i vigneti del Prosecco Docg ad Asolo, e sempre per addetti ai lavori, la storica cantina Montelvini svela la sua ultima esclusiva etichetta con “Discovering F 333 M” (24-25 giugno). Anche i vini dei vignaioli naturali tornano protagonisti del Salone “Natural Born Wines”, il 20-21 giugno per operatori e appassionati nel giardino della settecentesca Villa Boschi a Isola della Scala nella campagna veronese, tra risaie, fossati e antiche corti rurali, con le etichette che nascono in piccole cantine da viticoltori che praticano un’agricoltura rispettosa dell’ambiente, selezionate da Sorgentedelvino, lo storico salone emiliano del vino naturale.
Umberto Cesari presenta “Vincontro”, ciclo di eventi a tema in cantina, a Castel San Pietro Terme. per raccontare il vino attraverso la cultura, l’arte, lo stile e il talento di ambasciatori del made in Italy del mondo del food, dell’automotive, dello sport, della tecnologia, dell’arte, del beauty, del teatro e della salute - dall’illusionista, personaggio televisivo e scrittore Antonio Casanova a Giuseppe Pomicetti, presidente del Parco della Salina di Cervia, e Davide Terranova, specialista in cardiologia - accompagnati da raffinati vini e piatti prelibati che di volta in volta uno chef ideerà esclusivamente per l’evento e in omaggio all’azienda ospite (dal 10 giugno fino a novembre). Anche il Consorzio Vini di Romagna, sempre per addetti ai lavori, rilancia “Vini ad Arte edizione 2021-Quando l’uva è un capolavoro”, il 27-30 agosto con un nuovo format che vedrà protagonisti del press tour il territorio riminese, con una tappa di soggiorno in “stile felliniano” al Grand Hotel di Rimini, l’imolese e il faentino con la consueta degustazione tecnica al Mic di Faenza. Grande evento biennale, il 2021 è l’anno anche di “Bolgheri Divino”, il 4 settembre, l’en primeur del Consorzio per la Tutela dei Vini Bolgheri e Bolgheri Sassicaia Doc con il Bolgheri Superiore 2019 in degustazione guidata, e con la possibilità di assaggiare anche il Bolgheri Rosso 2020 in location uniche, selezionate del celebre e prestigioso terroir. E la sera al tramonto il Viale dei Cipressi di Bolgheri tornerà a fare da sfondo ancora una volta alla cena di gala con i produttori e le loro etichette. A San Gimignano continua “Degusta in Anteprima le nuove annate della Vernaccia di San Gimignano nella Rocca di Montestaffoli all’interno della “Vernaccia di San Gimignano Wine Experience”, il 13-14 giugno aperto al pubblico. Anche l’olio extravergine di qualità riparte dalla Toscana, e dalla Versilia in particolare, con il “Maestro d’olio in Pietrasanta”, alias Fausto Borella, che dall’11 al 13 giugno, chiama a raccolta produttori da tutta Italia (inseriti nella guida “Terre d’Olio 2021”), tra degustazioni, show cooking con Giorgione e lo chef Alessandro Ferrarini, talk come l’incontro “I Grandi Ristoranti dell’Olio della Versilia e della Toscana si raccontano” dove 15 grandi rappresentanti della ristorazione stellata e non della Versilia si confronteranno sul passato e il futuro del settore, anche alla luce della ripartenza post-Covid, masterclass con lo chef Marco Stabile e laboratori per adulti e bambini, nel Chiostro di Sant’Agostino e in Piazza Duomo, accompagnati dalle opere del pittore e scultore italiano Giuseppe Carta e dal concorso fotografico “Il Pianeta Olivo: le emozioni impresse in un istante”. Nello scenario delle colline toscane, l’agriturismo Tenuta Poggio Casciano, sede della Locanda Le Tre Rane-Ruffino e dell’Agriresort Poggio Casciano, tra le architetture rinascimentali e il rinnovato Parco alberato, Ruffino presenta invece “Sotto le Stelle”: degustazioni, aperitivi e merende-cene toscane, poesia, cinema e musica dal vivo, per riassaporare la magia dello stare insieme, fino a settembre.
Palazzo Vitelli Sant’Egidio a Città di Castello ospita “OnlyWine” (19-20 giugno), Salone dei giovani produttori under 40 e delle piccole cantine selezionate da Ais-Associazione Italiana Sommelier, che farà da apripista agli eventi in presenza con pubblico dopo questo lungo periodo di assenza, con una formula interamente outdoor nel rispetto delle regole di sicurezza vigenti. La griffe Zenato, con la Zenato Academy è presente alla rassegna Centrale Festival, ospitata alla Rocca Malatestiana di Fano dall’11 al 13 giugno, per presentare una selezione delle opere della mostra fotografica “Vino. Oltre gli oggetti”, realizzata con gli studenti dell’Accademia di Brera di Milano, e il 12 giugno si terrà un talk con il curatore della mostra, Luca Panaro, e gli artisti.
A Roma, il Giardino delle Cascate all’Eur, dal 13 al 17 luglio, ospita “Vino X Roma”, evento Excellence in collaborazione con Eur spa, dove il vino italiano incontra la grande ristorazione della Capitale, il tutto sotto il segno della sostenibilità ambientale, economica e sociale, per fare il punto sui progressi in termini qualitativi che disegnano i contorni di una produzione sempre più evoluta e amica del territorio, complice la svolta “green” intrapresa da un numero di aziende in crescita esponenziale. Tra show cooking, talk animati da professionisti del settore, presentazione di volumi e incontri con gli scrittori, degustazioni tematiche a cura della Fondazione Italiana Sommelier (F.I.S.), 3 mini corsi amatoriali di avvicinamento al vino. Firmato Feudi di San Gregorio, il 15 giugno nasce invece “Visionary Chef”, il progetto pluriennale per creare una rete di “chef visionari” promosso dalla griffe che ha rafforzato il proprio impegno verso un modello di business sostenibile, diventando “Società Benefit”, e la cui prima tappa sarà Roma (poi Napoli in ottobre e a fine anno a Milano), per guardare al futuro con lungimiranza e visione, possibile solo se prima ci si guarda indietro, si riscoprono le tradizioni e il territorio, poi se ci si guarda dentro, per capire che impatto si vuole avere e poi se ci si guarda intorno, facendo rete con tutti quelli che si incontrano sul proprio cammino. Al centro del percorso di sostenibilità intrapreso dall’azienda, c’è proprio il principio di interdipendenza: nessun risultato tangibile può essere ottenuto senza creare una comunità che condivida gli stessi valori. E i giovani e coraggiosi chef cucineranno a quattro mani con celebri chef delle principali città italiane, a partire da Sara Scarsella e Matteo Compagnucci del Ristorante Sintesi di Ariccia e Luciano Monosilio del Luciano-Cucina Italiana nella Capitale, accompagnati dai vini più famosi della cantina, dal Cutizzi a Visione, dal Taurasi al Campanaro e il Dubl Esse. Una degustazione immersa nell’arte e una performance in cantina, sono di scena il 2 luglio all’azienda Donnachiara a Montefalcione con l’artista Alex Caminiti, per la presentazione della linea “Kapemort-unconventional wine”, da lui stesso curata nel design: l’esoterismo di Napoli appare vivido sulle bottiglie attraverso colori brillanti e crudi, che arrivano diretti all’occhio dello spettatore e le etichette celebrano la memoria del popolo campano attraverso la cultura, la geografia e i personaggi storici più incisivi, dalle Sibille a Maradona.
È invece un altro ritorno, quello del “Salone dei vini e degli oli del Sud Italia”, il 15 giugno al Castello Normanno Svevo di Sannicandro di Bari, momento conclusivo di “Radici del Sud” (10-15 giugno), l’unico aperto al pubblico con 100 aziende per la prima volta insieme da Sardegna, Abruzzo e Molise Puglia, Basilicata, Calabria, Campania e Sicilia, aspettando i vincitori del Concorso (sempre il 15 giugno, in diretta su YouTube e Facebook). Promuovere la cultura del verde e i valori legati alle tematiche ambientali, come elemento di decoro urbano, coinvolgendo i cittadini nel riappropiarsi della loro città e nel farla ripartire, è l’idea della prima edizione del Concorso “Brindisi in Fiore” promosso dalle aziende Tenute Rubino, Tenute Lu Spada, Agricole Vallone, Botrugno, Risveglio Agricolo, Masseria Masciullo e Masseria Incantalupi per abbellire la città di Brindisi, grazie al decoro floreale di balconi, terrazzi e davanzali (dal 17 giugno al 10 luglio). Celebrando una stagione di risveglio e di rinascita, fino al 29 agosto l’esposizione “Liberty Flowers” dell’artista Gabriella Ciancimino, in collaborazione con la Galleria Gilda Lavia, rappresenta il primo passo del nuovo percorso artistico “Cottanera Visioni”, la rassegna voluta dalla griffe siciliana che ospiterà ogni anno in cantina un artista e le sue opere con l’obiettivo di creare un museo a cielo aperto alle pendici dell’Etna. Proprio un pietraio di forma piramidale al centro di un vigneto, creato dai contadini locali accatastando le pietre nel disassamento del terreno, come altri diffusi nel terroir e soprannominati “le piramidi dell’Etna”, ha ispirato le opere del progetto “Radio Fonte Centrale_Stazione Etna” dell’artista. Si resta sull’isola, per il “Radicepura Garden Festival” dedicato ai giardini per il futuro, dal 27 giugno al 29 dicembre nello splendido scenario del parco botanico Radicepura a Giarre scenario che torna ad ospitare la Biennale internazionale del garden design e dell’architettura del paesaggio del Mediterraneo che coinvolge grandi protagonisti del paesaggismo, dell’arte e dell’architettura, giovani designer, studiosi, istituzioni, imprese.
Ovunque il picnic spopola così tanto che arriva quello “più lungo” d’Italia: dal 18 al 20 giugno in tutta la Penisola, sarà un intero weekend di cesti pieni di bontà e ottimi vini e tovaglie a quadretti da stendere sui prati, in occasione della Giornata Mondiale dedicata ai “déjeuner sur l’herbe” e per celebrare il solstizio d’estate, grazie anche ai “Picnic in Cantina” promossi da Picnic Chic e Movimento Turismo del Vino per sostenere la ripresa e riscoprire il lusso delle cose semplici e della vita all’aria aperta, all’insegna del turismo slow, dell’enogastronomia di territorio e di wine & food experience in sicurezza. Infine, Garage Pizza, progetto editoriale dedicato al mondo Pizza, nasce “lievitamente”, un Festival dedicato alla pizza fatta in casa, a partire da un hub online per inviare le proprie creazioni (dal 10 giugno) che saranno selezionate dagli esperti Gigio Attanasio, Antonio Pascarella e Vincenzo Viscusi, tra i più seguiti content creator su YouTube,per partecipare alla finale a settembre aperta al pubblico in accordo alle normative anti Covid-19.

Copyright © 2000/2021


Contatti: info@winenews.it
Seguici anche su Twitter: @WineNewsIt
Seguici anche su Facebook: @winenewsit


Questo articolo è tratto dall'archivio di WineNews - Tutti i diritti riservati - Copyright © 2000/2021