02-Planeta_manchette_175x100
Allegrini 2018
CALCIO E VINO

Dalle terre del Brunello al Mondiale di Francia: Sara Gama alla guida delle Azzurre del calcio

La nazionale femminile guidata dalla “Prima Donna” 2018 del Premio Casato Prime Donne: “il vino è un piacere della vita”

Capitanata da Sara Gama, che a WineNews, nelle terre del Brunello di Montalcino, ha raccontato il suo rapporto col mondo del vino, che “deve essere cauto, ho fatto un corso per capirne di più ma non sono ancora ad alti livelli, di sicuro mi piace, è uno dei piaceri della vita e non può mancare mai ad una cena tra amici”, la Nazionale di calcio femminile è già in Francia, dove venerdì prenderà il via il Mondiale più atteso di sempre. Classe 1989, di madre triestina e padre congolese, laureata in lingue, pilastro della difesa della Juventus Campione d'Italia, la Gama ha giocato diversi anni con la maglia del PSG, in Francia, “dove giocheremo i Mondiali, un Paese trainante per il calcio femminile, ma dove porterò con me la tradizione del Belpaese”. Di cui è alfiere nel mondo, a pieno titolo, dopo essere stata insignita dal Premio “Casato Prime Donne”, assegnato dalla griffe del Brunello guidata da Donatella Cinelli Colombini, come “Prima Donna” 2018 che, come ha spiegato a suo tempo proprio Donatella Cinelli Colombini, “rappresenta la risposta femminile ai cori xenofobi degli stadi di calcio maschile e agli episodi di violenza e razzismo che hanno avuto per oggetto atleti italiani di colore”. Insomma, un motivo in più per tifare le Azzurre, attese all’esordio domenica contro l’Australia.

Copyright © 2000/2019


Contatti: info@winenews.it
Seguici anche su Twitter: @WineNewsIt
Seguici anche su Facebook: @winenewsit


Questo articolo è tratto dall'archivio di WineNews - Tutti i diritti riservati - Copyright © 2000/2019

Altri articoli