02-Planeta_manchette_175x100
Allegrini 2018
L’AGENDA DI WINENEWS

È tempo di scoprire l’arte di produrre vino, nelle Cantine Aperte in Vendemmia: ecco gli eventi

Ma anche come il vino celebra l’arte (con Longo, Bartolini ed Allegrini) e la musica (con Bastianich). Un brindisi al compleanno del Del Cambio

Con molte uve già in cantina e altre ancora pronte per essere vendemmiate, è tempo di scoprire come si produce un vino, grazie alle “Cantine Aperte in Vendemmia”, l’evento promosso dal Movimento Turismo del Vino in tutta Italia, per vivere, tra visite, degustazioni ed eventi culturali, il momento clou dell’anno enoico, dal Piemonte (fino a metà ottobre) alla Puglia (il 6 ottobre con una degustazione panoramica sul Nero di Troia nel Chiostro di San Francesco ad Adria e il 7 ottobre in cantine come Leone De Castris e Cantine Due Palme), dalla Lombardia (fino al 7 ottobre) al Veneto e Toscana, con il patrocinio del Ministero per i Beni e le Attività Culturali nell’Anno del Cibo Italiano. È questo uno degli eventi segnalati in agenda da WineNews. Dove l’arte del vino celebra l’arte in tutte le sue forme: a Milano, stasera, la storica Longo, leader nella regalistica enogastronomica di alta qualità, con una Longo Experience al Mudec celebra L’Arte di regalare cibo, L’Arte dello chef più stellato d’Italia, Enrico Bartolini, e l’Arte di Modigliani in mostra. Ma anche l’arte in senso stretto, il 10 ottobre a Villa della Torre a Fumane di Valpolicella, autentico gioiello del Rinascimento di Giulio Romano, è di scena il Premio Allegrini “L’Arte di mostrare l’Arte” 2018 attribuito a Xavier F. Salomon, capo curatore della Frick Collection di New York e della mostra Canova’S George Washington, allestita a Manhattan da maggio a settembre di quest’anno, con la ricostruzione della statua commissionata dal presidente Thomas Jefferson per celebrare il primo presidente degli Stati Uniti, scolpita dal grande artista italiano per il Campidoglio di Raleigh e andata distrutta, e che lo raffigura nell’atto di firmare l’addio alla vita politica, come Cincinnato, condottiero romano che nel 458 a.C., dopo la vittoria sugli Equi, lasciò il potere ritornando all’attività di agricoltor (dall’11 novembre la mostra sarà ospitata dalla Gypsotheca e Museo Antonio Canova di Possagno).
Un brindisi è d’obbligo anche per una ricorrenza speciale: domani è il compleanno dello storico ristorante Del Cambio a Torino, occasione per celebrare il Risorgimento della cucina torinese che, dal 2014 (anno della sua riapertura) ha visto nascere nuove interessanti realtà nella città sabauda, con lo chef di casa Matteo Baronetto insieme ad alcuni dei migliori ristoranti della città protagonisti di una cena collettiva. Ma il vino, da sempre, è anche spettacolo, grazie a personaggi come l’eclettico Joe Bastianich, vigneron e molto altro, che sempre domani, accompagnato da una chitarra e un calice di Vespa Bianco della Cantina Bastianich, sarà lo special guest della presentazione del Merano WineFestival (9-13 novembre) ad Eataly Smeraldo a Milano con l’ideatore della kermesse, il Wine Hunter Helmut Köcher, raccontandosi in un’anteprima di “Vino Veritas, la mia vita Unplugged”.
È un ricco calendario di appuntamenti, invece, dedicati alla cultura del vino a 360° alla portata di tutti quello di Signorvino, l’eno-catena del Gruppo Calzedonia, nei diversi store in tutta Italia, da Firenze a Torino, da Bologna a Merano, animati nel solito momento con la stessa lezione, un breve focus su una tematica specifica: dalle Degustazioni alla Cieca del martedì al corso Leggi l’etichetta, stappa e servi (8 ottobre), agli incontri dedicati a Franciacorta Mon Amour (15 ottobre) e Mr. Trento Doc (22 ottobre), a Lambrusco & Lambrusco (29 ottobre), Langhe Style (5 novembre) e Valpolicella Voyage (12 novembre), da I Love Tuscany (19 novembre) ai Vini dell’Etna (26 novembre), fino a Nerello Mascalese Vs Pinot Nero (3 dicembre). E se a Milano Duomo il 25 ottobre sarà possibile degustare i migliori vini di Speri, il 6 dicembre saranno invece i Ferrari Perlè i protagonisti dell’incontro. A Verona, il 25 ottobre sarà possibile partecipare alla verticale di Barthenau di Hofstätter, mentre a Firenze, per esempio gli incontri-degustazione sono dedicati a cantine come la Cantina Caldaro (3 ottobre), Mustela (20 ottobre), Poliziano (24 ottobre), Tenuta Benedetta (7 novembre), fino ad un’imperdibile verticale al buio del Brunello di Montalcino di Biondi Santi (21 novembre) e all’incontro dedicato a Marchesi Antinori (5 dicembre).
Per chi invece vuol fare un viaggio enologico restando in città, fino al 6 ottobre a Milano è di scena “Trentodoc in Città Milano”, un appuntamento per promuovere il primo Metodo Classico italiano ad aver ricevuto la Doc, con le case spumantistiche dell’Istituto Trentodoc protagoniste in numerosi locali milanesi di eventi, aperitivi e cene: dalle Cantine Ferrari da Montenapoleone 14 (con il Giulio Ferrari) e da Felix Lo Basso a Letrari all’Hotel Bianca Maria Palace e alla Bottega del Vino La Coloniale, da Moser all’Hotel Hilton Milano ad Altemasi a L’Alchimia - Ristorante e Lounge Bar. Domani invece il Consorzio Tutela del Gavi torna a Genova all’Hotel Savoia con “Tutto il Gavi A Genova”, evento-degustazione dedicato al grande bianco piemontese nei 20 anni della Docg, con il lancio della raccolta fondi “Gavi per Genova” per gli sfollati del Ponte Morandi (proponendo con un’offerta minima di 20 euro il Gavi istituzionale dei 20 anni, mentre i produttori doneranno 1 euro per ogni bottiglia venduta fino al 30 dicembre vestendole con un collarino dedicato) nel segno del forte legame storico, culturale ed enogastronomico che esiste tra il Gavi e Genova. Hostaria è quindi il Festival del vino di Verona (12-14 ottobre), con vini - oltre 200 etichette - e sapori da tutta Italia nelle “sbecolerie”, appuntamenti culturali, musica e divertimento, immersi nel centro storico della città. Il vino sposa infine il design con “I vini dell’Alto Adige in tour”, il road show promosso dal Consorzio con 50 etichette protagoniste di un allestimento emozionale che fa dell’uso del legno, materiale naturalmente connessa come il vino alle tradizioni dell’Alto Adige, alla sua economia e all’intero ecosistema, il proprio elemento caratterizzante, a Roma (6 ottobre, Set Spazio Eventi Tirso con lo show cooking di Iside De Cesare, chef del ristorante stellato La Parolina), Firenze (7 ottobre, Fortezza da Basso) e Milano (8 ottobre, W37).

Focus - Tutti gli eventi dal Nord al Sud del Belpaese segnalati da WineNews
Dal Trentino Alto Adige al Friuli
Dall’Alto Adige alla Lombardia, dal Veneto alla Toscana, dalla Valle d’Aosta all’Emilia Romagna, è tempo di Grapperie Aperte, il 7 ottobre, evento promosso dalll’Istituto Nazionale Grappa dedicato all’abbinamento con il caffè. In Trentino, tra le #trentinowinefest, prende il via invece “DiVin Ottobre”, la rassegna organizzata dalla Strada del Vino e dei Sapori del Trentino per valorizzare le numerose opportunità enogastronomiche che si possono cogliere in autunno (5-. 7: tra gli appuntamenti, il 7 ottobre, alle Cantine Mezzacorona è di scena “Vette di Gusto”, con la finale del “Trentino barbecue” che vede protagoniste le Macellerie di Montagna, mentre all’Azienda Agricola Sperimentale Fem di Rovereto, si celebrNO le produzioni biologiche dell’agroalimentare trentino, attraverso incontri e degustazioni curate dalla Federazione Trentina Biologico e Biodinamico. Ma c’è anche “A tutto Marzemino” (5-14 ottobre) con tanti eventi dedicati al Marzemino, gioiello enologico della Vallagarina decantato da Mozart nel suo Don Giovanni, tra degustazioni alla cieca, trekking nei vigneti, visite in cantina, cene con il produttore e molti altri appuntamenti, come all’Enoteca Provinciale del Trentino a Palazzo Roccabruna a Trento (da domani al 7 ottobre) e in cantine come la Cantina d’Isera, la Cantina Sociale di Trento, Vivallis e Mori Colli Zugna, con il clou ad Isera con “La vigna eccellente.Ed è subito Isera” (12-14 ottobre), con il Premio La Vigna Eccellente al miglior vigneto di Marzemino e iniziative dedicate al grande pubblico.
In Friuli, a Gorizia, l’Associazione Produttori Ribolla di Oslavia (Dario Princic, Fiegl, Il Carpino, La Castellada, Primosic e Radikon) il 5 e 6 ottobre presentano il Disciplinare sulla Ribolla di Oslavia, dalla produzione alla macerazione. illycaffè e la Barcolana di Trieste propongono invece anche quest’anno Barcolana Chef, l’evento gastronomico che accompagna la storica regata: il 10 ottobre, 9 chef stellati, tutti illy Chef Ambassador, sono i protagonisti di Barcolana Chef, proponendo agli ospiti della città un eccezionale e inedito show cooking con piatti ispirati al tema dell’acqua, da Eugenio Boer a Caterina Ceraudo, da Pino Cuttaia ad Alfio Ghezzi, da Antonia Klugmann a Matteo Metullio, da Giancarlo Morelli a Claudio Sadler e Luigi Taglienti, tutti da Alex Benvenuti e dallo chef Metullio all’Harry’s Piccolo Restaurant & Bistrò, nella suggestiva Piazza Unità d’Italia. E per mantenere la tradizione , l’11 ottobre gli chef vestiranno per un giorno i panni di velisti e, assistiti da skipper professionisti, si sfideranno nel Golfo di Trieste in una “regata stellata”.

Da Milano al Veneto
A Milano, il 6 e il 7 ottobre, Aspi-Associazione della Sommellerie Professionale Italiana invita al Grand Visconti Palace per una due giorni interamente dedicata a professionisti, operatori ed eno-appassionati, con banchi d’assaggio, degustazioni e masterclass, in occasione del Concorso per il Miglior Sommelier d’Italia 2018 Aspi, e dell’incoronazione del Miglior Assaggiatore Onav 2018, in collaborazione con l’Organizzazione Nazionale Assaggiatori di Vino. Restando in Lombardia, dal 6 al 14 ottobre, il Museo Civico di Crema e del Cremasco a Crema fa da sfondo invece a “I Mondi di Carta”, il festival di cibo, arte, teatro, cinema, editoria, musica e psicologia: al centro l’indagine del rapporto tra arte, benessere e cibo, con un focus particolare sul food, con i cooking show e degustazioni, degli chef Tommaso Arrigoni di Innocenti Evasioni (1 stella Michelin), Luigi Taglienti del ristorante Lume (1 stella Michelin), l’esperta di vini e Champagne Chiara Giovoni, Giacomo Pisanu di Lumen e Sauro Ricci del ristorante Joia (1 stella Michelin). Anche Pavia celebra il suo Autunno Pavese, dal 5 all’8 ottobre, al Palazzo delle Esposizioni che ospita la rassegna dedicata ai prodotti enogastronomici del territorio: salumi e formaggi, riso, funghi e tartufi ma anche nuove aziende o nuove produzioni, come lo zafferano, o prodotti lanciati per l’occasione come il gelato alla crema di riso Carnaroli, Riscotto, il biscotto-risotto alla vogherese, o Soldivino, le ciambelline ai vini dell’Oltrepo, grandi protagonisti nel calice. Tra gli chef, ci sarà anche Davide Oldani.
In Veneto, Santa Margherita Gruppo Vinicolo ospita l’incontro “Made in Italy = Made in Beauty. La Bellezza nell’Industria Italia”, promosso dal Comitato Leonardo, il 5 ottobre nella sede a Fossalta di Portogruaro, nel ciclo “Incontri con il territorio” che il Comitato Leonardo organizza periodicamente con aziende associate allo scopo di favorire il confronto tra imprese, Istituzioni e associazioni di categoria su tematiche di interesse nazionale e internazionale: ad intervenire saranno, tra gli altri, la Presidente del Comitato Leonardo Luisa Todini, il presidente Confindustria Veneto Matteo Zoppas ed imprenditori, insieme a Gaetano Marzotto, presidente del Gruppo. Ma c’è anche Distillerie Aperte, il 7 ottobre, nelle storiche distillerie del territorio di Vicenza che apriranno le porte al pubblico per visite guidate e degustazioni. La Festa dell’Uva di Bardolino, annuale palcoscenico creato per omaggiare il vino simbolo di un territorio, dal Classico al Superiore e al Chiaretto, da domani all’8 ottobre animerà invece il lungolago di Garda e le vie del centro storico, con un fitto calendario di eventi, promosso dalla Fondazione Bardolino Top. Ci si siede infine attorno alla tavola tipicamente veneta, con “Il Soave nei Bacari di Venezia”, promosso dal Consorzio Tutela Vini Soave e Recioto di Soave, che, fino al 15 ottobre, vede nei calici di 10 bacari di Venezia il Soave in compagnia dei suoi produttori (Cantina del Castello, Coffele, Corte Moschina, Fasoli Gino, El Vegro, Gini, Sandro de Bruno, Tirapelle, Vicentini Agostino e Zambon). Infine dal 5 all’8 ottobre l’Arsenale di Verona fa da sfondo a Biologic 2018, la cittadella enogastronomica dedicata al vino (biologico, biodinamico e naturale) e allo street food gourmet su food truck.

Dal Piemonte all’Emilia Romagna
In Piemonte, La Via del Sale in Alta Langa nasce dal sodalizio tra l’artista francese Jean Gaudaire-Thor, Silvana Peira, presidente dell’associazione Il Fondaco di Bra lo scrittore Nico Orengo, e, fino al 7 ottobre, si trasforma in uno speciale itinerario dedicato all’arte contemporanea, nei Castelli, antiche pievi, torri medievali e cappelle lungo le antiche strade del commercio tra il Basso Piemonte e il mare della Liguria, e ora anche lungo l’asse della Bormida di Millesimo, dall’Alta Langa in Provincia di Cuneo alla Langa Astigiana fino all’Alto Monferrato, attraverso i paesaggi vitivinicoli Unesco, sedi espositive di opere e installazioni appositamente concepite da 10 artisti (per 10 luoghi: Monesiglio, Saliceto, Camerana, Cortemilia, San Giorgio Scarampi, Monastero Bormida, Bistagno, Rivalta Bormida e Cassine). Il 7 e l’8 ottobre arriva invece la prima edizione di “Gente di Lago e di Fiume”, l’evento promosso dall’Associazione gente di Lago e Di fiume su impulso dello chef due stelle Michelin Marco Sacco con l’obiettivo di difendere e ridare dignità all’habitat complesso e poco conosciuto delle acque interne, di scena
sull’Isola dei Pescatori nel Lago Maggiore tra enogastronomia lacustre con chef stellati e street food, lezioni di cucina, storie di pescatori al Museo della Pesca ed incontri, e con il ricavato dell’evento che servirà a sostenere iniziative di tutela e promozione dei laghi e dei fiumi. Lo StarHotel Majestic di Torino ospita infine “Cantine d’Italia”, un viaggio nell’Italia del vino con degustazione delle cantine selezionate nel volume di Go Wine con i loro vini più rappresentativi.
In Emilia Romagna, a Bologna, torna il Festival del Tortellino organizzato dalla RistoAssociazione Tour-tlen, domani, nella splendida cornice di Palazzo Re Enzo, con i migliori professionisti del gusto - tra le nw entry da Aurora Mazzucchelli, chef del Ristorante Marconi, a Massimiliano Mascia del San Domenico, da Erik Lavacchielli del Fourghetti a Federico Pettazzoni dell’Enoteca Giro di Vite - che proporranno al pubblico gustose ricette dove protagonista sarà il “re” della cucina emiliana, accompagnato dalle etichette del Consorzio Vini Colli Bolognesi, dalla Mortadella Felsineo Selezione tOur-tlen con il pane di Forno Calzolari e le delizie del pasticcere Gino Fabbri. Restando a Bologna, l’edizione 2018 di “Enologica”, il Salone del vino e del prodotto tipico dell’Emilia Romagna, è di scend invece dal 6 all’8 ottobre a Palazzo Re Enzo, con l’Enoteca Regionale Emilia Romagna e master class con i sommelier Luca Gardini e Adua Villa e il reporter gourmet Marco Colognese, e con lo chef Daniele Reponi ed i suoi “Panini d’Autore”. Piccoli cuochi crescono in cucina, alle prese ai fornelli con i consigli di insegnanti speciali, come le chef stellate Cristina Bowermann e Ana Roš: succede a Modena, dove, il 6 e il 7 ottobre (Villa & Parco del Club la Meridiana), torna “Cuochi per un giorno”, il primo Festival nazionale di cucina per bambini da 0 a 12 anni che hanno una grande passione che cresce insieme a loro, e tanta voglia di divertirsi. Ad aiutare a coltivarla, suggerendo ai piccoli chef con grembiulino e toque d’ordinanza i loro segreti, ci saranno grandi chef come Ascanio Brozzetti, Davide Caranchini, Giovanni Cuocchi, Marta Pulini, Rino Duca, Massimiliano Poggi, Piergiorgio e Diletta Siviero, Sauro Ricci e Valeria Margherita Mosca, che li guideranno nella preparazione di numerose ricette, dagli antipasti ai dolci.

Dalla Toscana all’Umbria, fino a Roma
Arte e vino convolano a nozze anche nei Castelli tra i vigneti delle terre di Siena (fino al 7 ottobre) con “WineArt&Castle”, evento promosso dalla Fondazione Vacchi e da Confagricoltura con il patrocinio della Regione Toscana: degustazioni di vino, esposizioni di artisti emergenti, concerti jazz e momenti di approfondimento in location d’eccezione, come il Castello di Albola (Zonin) a Radda in Chianti, il Castello di Grotti a Monteroni d’Arbia, Castello Banfi a Montalcino, il Castello di Bossi a Castelnuovo Berardenga, il Castello di Meleto a Gaiole in Chianti e il Castello La Leccia a Castellina in Chianti. A Certaldo, patria del Boccaccio, dal 5 al 7 ottobre, si celebra l’edizione n. 20 della rassegna dedicata alla cucina e all’arte del buon vivere: “Boccaccesca”, attorno al tema “A che ora si mangia?”, con il “Percorso del Gusto”, l’Osteria di Boccaccesca, street food, un’Agorà Food, luogo d’incontro tra il cibo e la convivialità, e un’immancabile Enoteca. Ma ci saranno anche show cooking di chef come Beatrice Segoni (Konnubio, Firenze), Ardit Curri (San Martino 26, San Gimignano), Maria Probst (Tenda Rossa, Cerbaia in Val di Pesa), Paolo Tizzanini (L’Acquolina, Terranuova Bracciolini), Richard Leimer (B-Roof, Grand Hotel Baglioni, Firenze) e non solo, e il Premio Boccaccesca, assegnato a una personalità che è contraddistinta nel mondo culturale portando la Toscana nel cuore, a Gianni Mercatali.
In Umbria, dal 5 al 7 ottobre è di scena “Corciano Castello di Vino”, la più grande rassegna annuale dedicata alla produzione vinicola del Lago Trasimeno, nell’antico borgo di Corciano, tra degustazioni, musica, arte, street food e con il “Premio Corciano Castello di vino 2018” alla Miglior Cantina, promosso dall’Associazione Corciano Castello di vino, Strada del Vino Colli del Trasimeno e Consorzio Tutela dei Vini Trasimeno.
A Roma, per la prima volta dalle Marche, arriva il Bianchello del Metauro Doc, protagonista domani all’Hotel Rome Cavalieri, sede della Fis-Federazione Italiana Sommelier guidata da Franco Maria Ricci, della degustazione riservata a 100 professionisti chiamati a giudicarlo “Bianchello d’Autore: alla scoperta di un vino dal sapore autentico”, con le etichette di “Bianchello d’Autore”, progetto al quale partecipano le cantine Bruscia, Cignano, Di Sante, Fiorini, Il Conventino di Monteciccardo, Mariotti, Morelli, Terracruda, Villa Ligi con il sostegno di Imt-Istituto Marchigiano di Tutela Vini. Vivere un giorno da contadino tra le aziende agricole ed i loro prodotti, sui trattori, a tavola con gli agrichef, in sella ad asini e cavalli, tra gli uccelli, nella stalla con mucche, pecore, capre, maiali, conigli e galline, nella capanna dei pastori o nelle fattorie didattiche, ma anche scoprire gli animali salvati dall’estinzione nell’Arca di Noè e i prodotti dimenticati, con un grande mercato di agricoltori: l’appuntamento è al Villaggio di Coldiretti #iostoconicontadini al Circo Massimo, dal 5 al 7 ottobre, con agricoltori da tutta Italia, e dove sono attesi i Vicepremier Luigi di Maio e Matteo Salvini, il Ministro delle Politiche Agricole Gian Marco Centinaio, il presidente della Regione Lazio Nicola Zingaretti e il sindaco di Roma Virginia Raggi insieme al Presidente della Coldiretti Roberto Moncalvo. Sempre nella capitale, dall’11 al 13 ottobre al Nuovo Cinema Aquila, torna il Green Movie Film Fest, dedicato all’incontro tra il cinema, l’ambiente e il sociale, uniti dai valori della sostenibilità, con pellicole dedicate, tra i tanti temi, anche ai problemi della pesca e della produzione intensiva di latte, allo sfruttamento dei braccianti e degli animali, agli Ogm ed ai controversi rapporti tra l’uomo, l’agricoltura e l’ambiente.

Dalla Puglia alla Sicilia
L’8 ottobre in Puglia la Fiera del Levante di Bari ospita la prima edizione di “Meet in Cucina Puglia”, format dedicato al mondo dei cuochi e della ristorazione regionale e alle eccellenze agroalimentari tipiche, promosso da Regionevolmente con la Federazione Italiana Cuochi, con protagonisti 8 tra i migliori cuochi pugliesi: Andrea Cannalire (Cielo de La Sommità, Ostuni), Stefano Di Gennaro (Quintessenza, Trani), Teresa Galeone (Già sotto l’Arco, Carovigno), Franco Ricatti (Bacco, Barletta), Angelo Sabatelli (Angelo Sabatelli, Putignano), Felice Sgarra (Umami, Andria) e Antonio Zaccardi (Pashà, Conversano) con ospite d’onore Felix Lo Basso (Felix Lo Basso Restaurant a Milano e Memorie a Trani). Un’edizione nelle Marche è di scena il 22 ottobre a Senigallia.
In Sicilia, dal 5 al 7 ottobre, Il Pìcciolo Etna Golf Resort & Spa a Castiglione di Sicilia, ospita la tappa conclusiva della Ristogolf by KitchenAid & Estra, circuito ideato da nomi della ristorazione stellata quali Cerea, Morelli, Scabin e Niederkofler con il professionista di golf Dario Colloi, per promuovere il golf tra ristoratori, albergatori, operatori del segmento food&beverage e appassionati gourmand: una cena di gala a più mani al ristorante del resort La Ghiandaia organizzata dall’Associazione Le Soste di Ulisse con i ristoranti siciliani Accursio, Antica Filanda, Crocifisso, I Pupi, La Madia, Locanda Don Serafino e Shalai, il cui ricavato sarà devoluto alla Fondazione Theodora Onlus.

Copyright © 2000/2018


Contatti: info@winenews.it
Seguici anche su Twitter: @WineNewsIt
Seguici anche su Facebook: @winenewsit


Questo articolo è tratto dall'archivio di WineNews - Tutti i diritti riservati - Copyright © 2000/2018