02-Planeta_manchette_175x100
Allegrini 2018
COMMERCIO MONDIALE

Francia, Italia e Spagna sempre più sul podio dei Paesi esportatori di vino

Dati Oemv: tra giugno 2021 e giugno 2022 il vino italiano fattura dall’export 7,56 miliardi di euro (+11,6%)
Mondo
L’export mondiale di vino

Ad Usa, Gran Bretagna e Germania, che sono stabilmente i tre mercati principali per le importazioni globali di vino, fanno da contrappunto Italia, Francia e Spagna, nel ruolo di Paesi esportatori, confermato dagli ultimi dati Oemv - Observatorio Español del Mercado del Vino, che hanno certificato un nuovo record per il commercio enoico internazionale, a quota 36,26 miliardi di euro. L’Italia consolida la propria posizione in termini di volumi, con 22,2 milioni di ettolitri spediti nel periodo che va da giugno 2021 a giugno 2022, con una crescita del +3,8% sui 12 mesi precedenti, e supera la Spagna, che si ferma a 21,95 milioni di ettolitri, a fronte di un calo del 3%. Al terzo posto, la Francia, con 14,4 milioni di ettolitri, sostanzialmente stabile (-0,6%), ma con un giro di affari di gran lunga superiore ai suoi due competitor: nei 12 mesi, infatti, le cantine francesi hanno fatturato dall’export 11,75 miliardi di euro (+14,7%). Tenendo così a distanza il vino italiano, che comunque nel periodo esaminato ha fatturato 7,56 miliardi di euro con una crescita a due cifre: +11,6%. La Spagna, invece, fa un po’ più di fatica, mette a segno un modesto +4% e arriva a 2,96 miliardi di euro di fatturato dalle proprie esportazioni enoiche.

Copyright © 2000/2022


Contatti: info@winenews.it
Seguici anche su Twitter: @WineNewsIt
Seguici anche su Facebook: @winenewsit


Questo articolo è tratto dall'archivio di WineNews - Tutti i diritti riservati - Copyright © 2000/2022

Altri articoli