02-Planeta_manchette_175x100
Allegrini 2018
SALUTE PUBBLICA

Francia, nella campagna del Governo contro l’abuso di alcol finisce anche il vino

Francesi feriti nell’orgoglio: secondo l’Istituto di Sanità Pubblica i consumi enoici sono troppo alti, e Bacco non è più “intoccabile”
ABUSO DI ALCOL, VINO FRANCESE, Mondo
Il Governo francese: bevete troppo vino

Non più di due bicchieri di vino al giorno. E neanche tutti i giorni. Le linee guida dell’Istituto di Sanità Pubblica francese, al centro dell’ultima campagna di sensibilizzazione contro l’abuso di alcol, sono state accolte con un misto di stupore e incredulità dai francesi. Secondo il Ministero della Sanità, i francesi bevono troppo vino: ci sono ben 10,5 milioni di persone che bevono troppo, tanto che ogni anno sono ben 41.000 le morti riconducibili a consumi eccessivi di alcol (con il vino che rappresenta il 58% dei consumi). Risuona, simbolicamente, l’eco delle parole di qualche mese fa del Ministro dell’Agricoltura, Didier Guillaume: “il vino non è un alcolico come gli altri, in tutta la mia vita non ho mai visto un ragazzo uscire ubriaco da un locale dopo aver bevuto Côtes-du-Rhône, Crozes-Hermitage o Costières-de-Nîmes”. Niente da fare, pare proprio che anche il vino sia un alcolico come gli altri, e sono sempre più lontani quei momenti in cui il consiglio (siamo nel 1950) era quello di limitarsi ad un litro di vino a pasto, o a mezzo litro a tavola nelle mense scolastiche per i minori di 14 anni, legge che è resistita fino al 1956, come ricorda il quotidiano Uk “The Guardian”.

Copyright © 2000/2019


Contatti: info@winenews.it
Seguici anche su Twitter: @WineNewsIt
Seguici anche su Facebook: @winenewsit


Questo articolo è tratto dall'archivio di WineNews - Tutti i diritti riservati - Copyright © 2000/2019

Altri articoli