02-Planeta_manchette_175x100
Allegrini 2018
RICORDI GASTRONOMICI

Gastronomia come souvenir: tra i ricordi di viaggio più belli le cucine di Spagna, Grecia e Francia

Come rivela una ricerca Deliveroo/Doxa, tra i ricordi da cullare di ritorno dalle vacanze tapas, ma anche Pollo al curry e Crêpes

La gastronomia è diventata un aspetto basilare nell’esperienza di viaggio, e del resto la cucina è capace di svelare molto di un popolo, ma anche di fissarsi tra i ricordi più preziosi da portarsi dietro. Certo, dipende dal Paese, perché obiettivamente andare per tapas (o pintxos) a San Sebastiàn non è la stessa cosa che addentare un kebab in Piccadilly Circus a Londra. Difatti, come racconta una ricerca firmata da Deliveroo, il servizio di food delivery, in collaborazione con Doxa, che ha indagato sulle mete turistiche straniere più gettonate, mettendone in evidenza alcune caratteristiche e preferenze dal punto di vista gastronomico, tra le cucine straniere sperimentate durante i viaggi, quella di cui si hanno i migliori ricordi è quella spagnola con quasi una preferenza su 2 (43%) davanti a quella greca (23%) e quella francese (21%). Più staccate Croazia (9%), Stati Uniti, Paesi del Sud America e Portogallo con l’8% delle preferenze. Caso particolare il Regno Unito, che nonostante sia il terzo Paese più visitato (42%) dietro a Spagna e Francia, è poco amato in ambito culinario e meno di 1 su 10 degli intervistati vorrebbe riassaporare anche a distanza di tempo specialità tipiche britanniche.
Ad amare le tapas e le specialità iberiche sono soprattutto i più giovani (il 55% tra i 18 e i 24 anni). Crêpes e croques, due piatti simbolo della cucina d’oltralpe, sono invece apprezzate in modo particolare da un pubblico più adulto, con un picco di preferenze del 56% dai 55 anni su. Omogeneità nei consensi invece per la cucina greca che varia dal 18% delle preferenze per gli under 25 al 25% per i millennials. Parlando di singole specialità provate all’estero, sono invece il Pollo al curry e le Crêpes ad essere i piatti stranieri “must have” che le persone gradirebbero gustare a casa propria (43%), davanti al cous cous e all’insalata greca, che registrano un 40% delle preferenze. Pollo al curry che risulta essere il piatto preferito tra quelli provati all’estero dagli uomini (42%) e nelle fasce d’età 35-44 anni e 55-64 anni, con rispettivamente il 44% e 47%, specie a Firenze, Milano e Roma. Le Crêpes invece dal canto loro sono invece il piatto il prediletto dalle donne (48%) dai millennials (25-34 anni) con il 51% e dagli over 64% con il 43% dei consensi, specie a Torino, Genova e Milano. Più staccato il sushi con il 30% dei voti, che nello scontro dell’estremo oriente batte i noodles (20%) ed i Dim Sum (15%), e si posiziona in cima alle preferenze dei più giovani (18-24 anni) con il 39 % dei voti, secondo solo al cheeseburger (45%). Alla domanda su quale piatto rimpiazzeresti pasta o pizza nel caso in cui fossi chiamato a rinunciarvi, il 15% sceglierebbe il cous cous, il 12% il sushi e il 10% un’insalata greca. Solo 6% per il kebab.

Copyright © 2000/2018


Contatti: info@winenews.it
Seguici anche su Twitter: @WineNewsIt
Seguici anche su Facebook: @winenewsit


Questo articolo è tratto dall'archivio di WineNews - Tutti i diritti riservati - Copyright © 2000/2018

Altri articoli