02-Planeta_manchette_175x100
Allegrini 2018
L’AGENDA DI WINENEWS

Gioiello unico al mondo, lo Stadio Domiziano a Roma ospita i grandi vini con Vinòforum Class

Aspettando Bibenda e Wine2Wine, i Vignaioli Fivi s’incontrano a Piacenza e i vini in anfora a Impruneta. È tempo di Bagna Cauda Day & Barbera Kiss

Il vino incontra la storia, sullo sfondo dell’antico e suggestivo Stadio Domiziano a Roma, fatto costruire nel Campo Marzio dall’Imperatore Domiziano tra l’85 e l’86 d.C., primo e unico esempio di stadio in muratura fino ad oggi conosciuto in città, capace di ospitare fino a 30.000 persone e che oggi si trova esattamente sotto Piazza Navona: l’occasione è Vinòforum Class (26 novembre), con più di 80 cantine top level italiane ed internazionali e oltre 130 etichette in una degustazione unica (l’elenco completo), ma anche un tasting guidato da Roberto Conterno e dedicato al Barolo Cascina Francia di Giacomo Conterno in diverse annate e al Gattinara della Cantina Nervi (recentemente acquisita dalla famiglia simbolo del vino italiano). È questo uno degli eventi segnalati in agenda da WineNews. Dove, tra gli appuntamenti con il vino italiano, c’è l’evento più glamour dell’anno, sempre sullo sfondo della Capitale: Bibenda 2019, la Cena di Gala con la premiazione dei 5 Grappoli, massimo punteggio della Guida della Fondazione Italiana Sommelier, il 24 novembre al Teatro del Rome Cavalieri Hotel con la regia di Franco Ricci e più di 600 tra i migliori vini italiani con i loro artefici. Dal glamour al business, a Verona torna invece un altro appuntamento ormai fisso nel calendario del vino italiano, “Wine2Wine” 2018, il forum internazionale sulla Wine Industry firmato Veronafiere e Vinitaly (Veronafiere, 26-27 novembre), punto di riferimento per i professionisti del settore vinicolo e del Wine Business, protagonisti di seminari e laboratori.
Da domani al 9 dicembre, a Trento, è tempo di “Trentodoc: Bollicine sulla città”, l’evento dedicato al raffinato Metodo Classico italiano di montagna, promosso dalla Camera di Commercio  di Trento in collaborazione con l’Istituto Trento Doc e la Strada del Vino e dei Sapori del Trentino, a Palazzo Roccabruna, sede dell’Enoteca Provinciale del Trentino, che ospita degustazioni e produttori, chef e laboratori, esperti ed approfondimenti, e nei locali della città e del territorio, che animano Happy Trentodoc, un ricco calendario di appuntamenti in cui le bollicine trentine sono abbinate alle specialità della gastronomia di montagna. I grandi Champagne, i rossi di Borgogna e Bordeaux, ma anche le bollicine italiane, come il Franciacorta e il Trentodoc, i prestigiosi rossi del Piemonte, il Brunello di Montalcino, i Bolgheri, i bianchi francesi: domani a Torino torna invece l’“Asta dei Vini Pregiati e Distillati” organizzata da Aste Bolaffi, in collaborazione con Slow Food Editore, con oltre 945 i lotti, ambiti da collezionisti di tutto il mondo che saranno guidati nella scelta anche dal contributo del critico enogastronomico e giornalista Edoardo Raspelli. Matilde Poggi conduce un viaggio in Trentino tra le diverse espressioni di Nosiola, Walter Massa racconta i vini del Lazio, dal Frascati all’Aleatico, Mario Pojer e Ampelio Bucci parlano dell’importanza dei tappi, Anna Maria Abbona di Barolo e Barbaresco, figli di uno stesso vitigni il Nebbiolo, diversi nelle annate: ecco, invece, i vignaioli che raccontano di altri vignaioli, al Mercato dei Vini dei Vignaioli Indipendenti della Fivi che torna a Piacenza (Piacenza Expo, 24-25 novembre), tra degustazioni ed approfondimenti dedicati agli uomini, ai territori dove producono i loro vini, ai vitigni ed alle etichette a cui danno vita, in compagnia di 600 produttori - mai così tanti - da tutta Italia.
Ma il vino e la cucina sono legati non solo al piacere, quanto anche agli affari e al modo in cui la tavola può diventarne mediatrice e luogo ideale: nasce così “Vino e cucina. Dal piacere agli affari”, format-evento innovativo di incontri esclusivi al Neff Collection Brand Store c/o DesignElementi a Milano con cooking class a cura della Joia Academy tenute dal direttore didattico Sauro Ricci, e chef executive del ristorante stellato Joia di Milano, alla scoperta della Sicilia attraverso i piatti del ristorante e i vini di Planeta accompagnati dai racconti di Francesca Planeta e Antonio di Mora, direttore e sommelier del ristorante. Ogni lezione di cucina, a cui i partecipanti (non più di 14 alla volta) prendono parte attivamente, ha un tema diverso legato alla Sicilia e all’incontro tra le etichette della storica azienda siciliana e l’alta cucina vegetariana stellata del ristorante e della scuola di cucina fondati dalle chef Pietro Leemann, e si conclude con una cena per condividere i piatti preparati insieme e accompagnati dai vini e dall’olio di Planeta (20 novembre, 22 gennaio, 19 febbraio e 19 marzo). Sempre a Milano anche Coop è protagonista, con “Coop_70. Valori in Scatola”, alla Triennale, la mostra che attraversa settant’anni di storia del leader della gdo italiana attraverso i prodotti a marchio, le scelte, i valori e le pratiche di partecipazione e cooperazione, curata da Giulio Iacchetti e Francesca Picchi su progetto allestitivo di Matteo Ragni e Marco Sorrentino e con il contributo grafico di Leonardo Sonnoli (fino al 13 gennaio).
Ci si sposta all’Impruneta, città per eccellenza della terracotta alle porte di Firenze, e capitale della vinificazione in anfora, il 24 e 25 novembre, con “La Terracotta e il Vino 2018” alla Fornace Agresti, biennale internazionale dedicata all’uso della terracotta in enologia con produttori italiani ed internazionali - da Foradori al Castello del Trebbio, dalla Tenuta Il Borro alla Oliviero Toscani Wine, dall’armena Zorah Wines all’australiana Trofeo Estate e le americane Montinore Estate e Beckham Estate Vineyard (quasi tutte utilizzano grandi anfore realizzate a mano a Impruneta, da artigiani come quelli di Artenova, con la pregiatissima terra imprunetina) - protagonisti con i loro vini ai banchi di assaggio, un convegno con Manuel Ferreira dell’Istituto Superiore di Agronomia dell’Università di Lisbona, e Artur Petrosyan, archeologo presso l’Istituto di Archeologia e Etnografia dell’Accademia Nazionale di Scienze dell’Armenia, l’enoteca, i presìdi Slow food, la degustazione guidata “Quattro continenti in anfora” e il “Concerto per Terracotta” degli Handlogic. Ad Alghero, il 27 novembre, la cantina Sella & Mosca (Gruppo Terra Moretti) presenta, in anteprima, i nuovi vini che saranno presenti sul mercato tra la fine di quest’anno e l’inizio del prossimo, con una particolarità: la collaborazione con lo stilista, costumista ed artista italiano, nato ad Alghero, Antonio Marras, e protagonista all’Ex Mercato Civico con lo spettacolo “Mio cuore io sto soffrendo. Cosa posso fare per te?”.
Dal 23 al 25 novembre è tempo del Bagno Cauda Day, la più grande bagna cauda collettiva, evento ironico e articolato, organizzato dall’Associazione Culturale Astigiana, in contemporanea da Asti e tutto il Piemonte al mondo, da Berlino a New York, dal Costa Rica all’Argentina e perfino a Tonga nel Pacifico, cucinata in 150 ristoranti, osterie e cantine storiche dove si accenderanno 15.000 per 15.000 bagnacaudisti (al prezzo fisso di 25 euro), con la possibilità del “finale in gloria”, ossia di concludere la bagna cauda secondo tradizione con un uovo cotto direttamente nel fujot “spolverato” da una grattatina di tartufo bianco d’Alba, e il “Barbera kiss” il bacio di mezzanotte in piazza San Secondo ad Asti, in altre piazze e nei ristoranti con il Consorzio della Barbera d’Asti e Vini del Monferrato (24 novembre). In collaborazione con il Consorzio, nasce anche la “Moscato d’Asti experience”, prima edizione dell’Anteprima dedicata al Moscato d’Asti Docg ed all’Asti Docg voluta dal Consorzio dell’Asti Docg, con cui si apre il calendario nazionale delle degustazioni dedicate all’ultima vendemmia dei grandi vini italiani, di scena dal 29 novembre al 2 dicembre ad Asti, accompagnata da una masterclass dedicata alla Barbera.
Restando nelle Langhe ma non solo, si avviano al gran finale le Mostre-mercato del tartufo bianco: il più prezioso frutto del bosco è protagonista della Fiera Internazionale del Tartufo Bianco d’Alba n. 88 fino al 25 novembre, la più importante del settore, e della Mostra Nazionale del Tartufo Bianco di San Miniato n. 48 sempre fino al 25 novembre.
Infine, per dire no alla violenza contro le donne, Confagricoltura Donna, in occasione del 25 novembre, la Giornata internazionale contro la violenza di genere, distribuirà le clementine, simbolo dell’antiviolenza a Bari, il 23 novembre, il 24 a Bologna, Cosenza e Viterbo, e il 25 novembre a Cremona.

Focus - Tutti gli eventi dal Nord al Sud del Belpaese segnalati da WineNews
Dall’Alto Adige al Veneto, passando per il Friuli
In Alto Adige, fino al 25 novembre, Naturno celebra “Le Giornate del Riesling”, con un programma molto ricco che culminerà con la premiazione del miglior Riesling. “Südtirol meets Südtirol” è invece l’appuntamento esclusivamente riservato ai vini biologici altoatesini organizzato da Fiera Bolzano in collaborazione con Bioland Südtirol e l’Associazione per l’economia biodinamica-Demeter, in programma il 26 novembre a Biolife, la fiera dell’eccellenza regionale biologica a Fiera Bolzano
In Veneto, fino al 28 marzo, nella storica Bottega del Vino di Verona riparte la rassegna “Versi in Bottega”, con un nuovo format e con la voglia di raccontare, anche in maniera canzonatoria e informale, diversi temi nel cuore degli organizzatori, nella speranza di appassionare e suscitare la curiosità del pubblico, dall’oste della Bottega Luca Nicolis all’attore teatrale di Casa Shakespeare Solimano Pontarollo: il 29 novembre sarà la volta dell’Avanguardia con le figure di Salazzari e Boccioni, frequentatori della Bottega e protagonisti della storia dell’arte del Novecent, il 20 dicembre di Mogol e Battisti, una coppia che ha saputo toccare il cuore di tante generazioni e che ancora oggi resta attuale, il 31 gennaio dell’antologia di Spoon River e di Fabrizio De Andrè, il 28 febbraio di un personaggio controverso, geniale, di cui forse si conosce poco, come Nikola Tesla, e il 28 marzo di un omaggio a Peppino Impastato: un uomo che non dovremmo dimenticare mai. Restando in città, il 25 novembre, appuntamento al Due Torri Hotel con “A Tavola con le Stelle: il pranzo della solidarietà”, evento charity con a fornelli gli chef stellati Pino Cuttaia, Max Mascia e Giancarlo Perbellini, autori insieme agli chef Mauro Buffo, Roberto Ottone e alla pastry chef Debora Vena, di un menù dal sapore multiregionale, il cui ricavato sosterrà il progetto “Casa di Deborah” promosso dalla associazione veronese Famiglie per la Famiglia che ha dato vita ad una nuova, articolata e importante iniziativa al servizio di tutta la città. Domani, invece, la Sala Civica Polifunzionale di Valgatara ospita il convegno “L’Unione Europea e l’agricoltura italiana”, nella Giornata del Ringraziamento di Valpolicella Benaco Banca con, tra gli altri, da Università di Verona, Consorzio Tutela Vini Valpolicella e Coldiretti Verona, e con gli interventi di Davide Gaeta, professore di Politiche Vinicole dell’Università, Domenico Bosco, responsabile ufficio vitivinicolo Coldiretti, e Paolo De Castro, vice presidente della Commissione Agricoltura e Sviluppo Rurale del Parlamento Ue. Ci si sposta alla Fondazione Ada e Antonio Giacomini a Motta di Livenza, dove il Consorzio Vini Venezia il 23 novembre presenta il volume “Il vino nella Grande Guerra. Fronte italiano 1915-1918”. Sempre il 25 novembre, sarà un viaggio attraverso le fasi che stanno dietro la creazione di uno dei primi Bordeaux Blend nato in Italia, il Villa Giustinian, l’evento “Il Dietro le quinte dei grandi vini” al Castello di Roncade a Treviso, residenza storica dei baroni Ciani Bassetti. Un buon calice di vino in compagnia è l’ingrediente invece de “Gli Aperitivi in Cantina del Giovedì” dalla Fasoli Gino a Colognola dei Colli.
In Friuli è di scena l’edizione n. 2 di R.I.V.E., la rassegna internazionale di viticoltura ed enologia in programma alla Fiera di Pordenone dal 27 al 29 novembre, un panorama completo su tutti i prodotti e le tecniche di produzione del vino, dalla coltivazione fino alla produzione e alla commercializzazione.

Da Milano a Torino, con tappa nelle Langhe
Domani a Milano torna l’edizione n. 6 del Forum Food & Made in Italy, organizzato da 24Ore Eventi in collaborazione con Il Sole 24 Ore, nella sede del Gruppo, per un confronto tra le realtà operanti in un comparto sempre più di richiamo e valore aggiunto per il Sistema Italia, con personalità come Ernesto Abbona, presidente Unione Italiana Vini, Sandro Boscaini, presidente Federvini, Gianpiero Calzolari, presidente Gruppo Granarolo, Antonio Cellie, ad Fiere di Parma, Massimo Ferro, cfo e corporate strategy director Nestlé Italiana, Massimiliano Giansanti, presidente Confagricoltura, Ettore Prandini, presidente Coldiretti, Luigi Pio Scordamaglia, èresidente Federalimentare, e Secondo Scanavino, presidente Cia-Confederazione Italiana Agricoltori.
Dal 24 al 30 novembre ritorna anche il “Puglia Wine & Evo Road Show”, il “tour metropolitano” milanese dedicato ai prodotti vitivinicoli e gastronomichi di Puglia, con eventi a tema in selezionate enoteche che ospiteranno i vini delle cantine del Movimento Turismo del Vino Puglia. E dal 27 novembre in città apre il primo temporary shop della cantina toscana Podere Sapaio, che sarà presente per tutto dicembre con uno spazio dedicato nell’elegante negozio Raw & Co in Corso Magenta 10. Parte da Milano anche “Stelle & Calici”, evento promosso da Vite in Riviera, con una serie di quattro cene stellate con gli chef Tommaso Arrigoni al ristorante Innocenti Evasioni (29 novembre), Igles Corelli al Mercerie a Roma (31 gennaio), Gianpiero Vivalda all’Antica Corona Reale a La Morra (28 febbraio) e Marco Sacco al Piccolo Lago a Verbania (28 marzo), con i migliori prodotti liguri di stagione e presidi Slow Food, in abbinamento ai vini Dop e Igp della Riviera Ligure di Ponente. È un ricco calendario di appuntamenti dedicati alla cultura del vino a 360° alla portata di tutti, anche quello di Signorvino, l’eno-catena del Gruppo Calzedonia, nei diversi store in tutta Italia, da Firenze a Torino, da Bologna a Merano, animati nel solito momento con la stessa lezione, un breve focus su una tematica specifica: dalle Degustazioni alla Cieca del martedì agli incontri come quelli dedicati ai Vini dell’Etna (26 novembre) e a Nerello Mascalese Vs Pinot Nero (3 dicembre). A Milano Duomo, il 6 dicembre, saranno invece i Ferrari Perlè i protagonisti dell’incontro. A Firenze tra gli incontri-degustazione c’è un tasting con i vini Marchesi Antinori (5 dicembre).
In Piemonte, “Conspirancy of word and image” ad Alba (Coro della Maddalena, fino al 25 novembre), è l’ottava mostra organizzata dalla famiglia Ceretto, che consolida la passione per l’arte contemporanea e il desiderio di una delle più importanti griffe del vino italiano di portare nel suo territorio i più grandi artisti internazionali con le loro opere. Il 22 novembre ed il 7 dicembre la Strada del Barolo è al ristorante Casa Ciabotto di Verduno, con “Nebbiolo & Nebbiolo”, due di eventi alla scoperta dei vini a base Nebbiolo delle Langhe confrontati con quelli prodotti in zone diverse, in degustazioni guidate dagli stessi produttori e menu abbinati. I “Torino Doc Days” arrivano invece a Eataly Lingotto a Torino, il 24-25 novembre all’Enoteca, dove sarà possibile degustare le bottiglie torinesi premiate con i 3 Cavatappi dalla Guida Torino Doc della Camera di Commercio di Torino, tra incontri con i produttori, cocktail e Maestri del Gusto. Restando in città il 25 novembre, è di scena la degustazione dei Premiati dalla Guida Berebene 2019 del Gambero Rosso all’Hotel Hilton Double Tree.

Dall’Emilia Romagna alla Toscana, con un salto nella Marche
In Emilia Romagna, attorno all’Albana, Bertinoro ha costruito una Riserva Storica con a dimora centinaia di bottiglie di Sangiovese e Albana, e l’evento Vino al Vino (24-25 novembre), chiamando a raccolta esperti, addetti ai lavori, giornalisti e blogger e soprattutto eno-appassionati con il Consorzio Vini di Romagna, il Consorzio Vini di Bertinoro e l’Ais-Associazione Italiana Sommelier Romagna, e con il clou nel Concorso Nazionale - Trofeo Consorzio Vini di Romagna - Master Romagna Albana Docg n. 2, in programma il 25 novembre nella Chiesa di San Silvestro, con 4 sommelier campioni pronti a contendersi il titolo.  A Imola e dintorni, fino al 25 novembre c’è invece “Il Baccanale”, rassegna enogastronomica e culturale con eventi, degustazioni, laboratori in diverse location e menù dedicati nei ristoranti a “L’Italia del latte”, per conoscerne le virtù e le caratteristiche, le molteplici modalità di utilizzo di un prodotto profondamente naturale e, al tempo stesso, elemento decisivo della cultura alimentare.
A Firenze, il Consorzio della Finocchiona Igp e l’Unione Regionale Cuochi Toscani sono i protagonisti domani di un contest in cui due squadre di chef si sfideranno a suon di ricette espresse a base del salume toscano nello scenario della Fondazione Franco Zeffirelli (Zeffirelli’s Tea Room, Bar&Restaurant), con “Ciak, si cucina”. Si resta in città, il 24 novembre, per il primo di un ciclo di incontri promossi dal Movimento Turismo del Vino Toscana alla scoperta delle ville della Regione: “Un brindisi in villa”, a Palazzo Aldobrandini del Papa nel cuore di Firenze, per la prima volta aperto in via eccezionale al pubblico degli appassionati, in collaborazione con Adsi-Associazione Dimore Storiche Italiane  per sostenere il servizio di Cure Domiciliari Oncologiche gratuite dell’Att, con la guida dei padroni di casa e nei calici vini come Brunello di Montalcino, Carmignano Docg, Chianti e e non solo, di cantine come Capezzana, Col d’Orcia, Donatella Cinelli Colombini-Casato Prime Donne, Fattoria del Colle, Fattoria dei Barbi, Giuseppe Marini, Melini e Tenuta Mocenni-Bindi Sergardi. A Montalcino, il 23 novembre, è di scena la presentazione della guida Brunello Library, progetto curato da Xiaowen Huang e dal Clubalogue in collaborazione con il Consorzio del Vino Brunello di Montalcino (Teatro degli Astrusi).
A Montecosaro nelle Marche, torna l’evento “Calici d’Arte”, il 24 e 25 novembre nel convento agostiniano del 1200 oggi sede del Comune, con i vini delle cantine delle Province marchigiane con i sommelier Ais-Associazione Italiana Sommelier e opere d’arte di artisti provenienti dall’Europa e dell’America, accompagnati dai piatti di Simone Scipioni, vincitore di Masterchef Italia.

Dalll’Umbria a Roma, fino in Sicilia
Una delle sue patrie più nobili dell’olio extravergine d’oliva italiano, l’Umbria, cuore verde d’Italia, lo celebra, fino al 25 novembre, nei Frantoi Aperti, storica kermese ricca di eventi nell’evento nei luoghi più belli del territorio umbro, da Spoleto a Foligno.
Allo spazio d’arte “Polmone Pulsante” a Roma è tornato il progetto “Erotic Lunch” (24 novembre e 16 dicembre), che avvolge gli spettatori a tavola con l’erotismo e le performance artistiche lungo le suggestive gallerie sotterranee della curiosa location. Il Gambero Rosso il 22-23 novembre è invece ospite del Panificio Panella, per “Pane e Pomodoro. Così com’è. Nessun altro cresce così”, un evento con assaggio guidato di pane e prodotti da forno in abbinamento ai pomodori Così Com’è (stesso appuntamento anche a Milano, al Panificio D. Longoni, il 29-30 novembre). Fiera Roma dal 23 al 26 novembre ospita “Mercato Mediterraneo: cibi/culture/mescolanze”, la fiera dedicata ai prodotti agroalimentari del Mare Nostrum, al centro di convegni e masterclass.
A Palermo, fino al 23 novembre, la Conference Room del San Paolo Palace Hotel, ospita la prima edizione del MeBiForum 2018 Mediterranea Biodiversity Forum con il World Wine Symposium e la prima edizione del Wine Business Forum: il primo è un Convegno Scientifico Internazionale del settore vitivinicolo in cui si parlerà di sostenibilità, di cambiamenti climatici, di consumatori e mercato, di policy e distribuzione, promosso dalle Università di Verona e di Palermo, in partnership con Università leader a livello mondiale nella ricerca sul vino e la sostenibilità operanti in Usa, Australia, Cina, Russia, Spagna, Francia, Svizzera e Cipro; il secondo, dedicato a “Il Vino Oggi e Domani”, metterà a confronto il sistema delle imprese vitivinicole con le nuove sfide del mercato internazionale, dalla sostenibilità all’innovazione, dalla wine hospitality all’enoturismo, con la presentazione di una ricerca  internazionale sui top wines, con un approfondimento sulle imprese italiane e sui dati dell’export proposto da Altagamma, partner dell’iniziativa, con Federvini, Città del Vino, del Movimento Turismo del Vino e delle Strade del Vino e dei Sapori d’Italia, e Federdoc. A Taormina nasce invece Taormina Food & Wine Weekend, kermesse enologica dell’Associazione dei Commercianti Taorminesi, che il 24 e 25 novembre, coinvolgerà cantine e boutique del centro, sommelier e ristoratori, in un viaggio alla scoperta della migliore viticoltura italiana, con il taglio del nastro a Palazzo Duchi di Santo Stefano con 25 banchi di assaggio di vini, che ripercorreranno lo Stivale, in una ideale strada del vino da Nord a Sud, grazie al coinvolgimento di altrettante cantine dalla Sicilia alla Puglia, passando per Soave, e 8 masterclass condotte da enologi, sommelier e produttori: dai vini vulcanici con Tenuta di Fessina e Tornatore, al Cerasuolo di Vittoria con cantine come Valle dell’Acate, da La Sicilia continente con Cantine Fina alla verticale di Kiad Sirah di Alessandro di Camporeale, al Nero d’Avola con Feudo Principi di Butera (Zonin1821) e Feudo Maccari.

In tutta Italia con TheFork Festival nei ristoranti dei top chef si spende la metà
TheFork ha lanciato l’edizione n. 7 di TheFork Festival, fino al 30 novembre, con oltre 1.300 ristoranti in tutta Italia, da Torino a Milano, da Bologna a Firenze, da Roma a Napoli, che propongono sconti del 50% alla cassa, tra cui anche 20 top chef che per l’occasione hanno realizzato menù degustazioni ad hoc, dal Caffè dell’Oro e The Fusion Bar & Restaurant dello chef Peter Brunel a Firenze a Sadler e Chic’n Quick di Claudio Sadler a Milano, dal Granet Restaurant & Terraces dell’Hotel Savoy dello chef Gianluca al Giuda Ballerino dello chef Andrea Fusco, entrambi a Roma, per citarne solo alcuni.

Copyright © 2000/2018


Contatti: info@winenews.it
Seguici anche su Twitter: @WineNewsIt
Seguici anche su Facebook: @winenewsit


Questo articolo è tratto dall'archivio di WineNews - Tutti i diritti riservati - Copyright © 2000/2018