02-Planeta_manchette_175x100
Allegrini 2018
VINO & ARTE

“Hallelujah”, in etichetta del Château Mouton Rothschild 2017 l’opera di Annette Messager

L’artista francese prosegue una tradizione iniziata nel 1924 da Philippe de Rothschild, che ha avuto tra i protagonisti artisti come Dalì e Picasso
ANNETTE MESSAGER, ARTE, CHATEAU MOUTON ROTHSCHILD, ETICHETTA, Mondo
L’etichetta di Mouton Rothschild 2017 firmata da Annette Messager

Un approccio sia realistico che simbolico, una combinazione di due sostanze, il vino e il latte, che spesso nella Bibbia sono associate, inneggiando le loro virtù:questo lo spunto che sta alla base di “Hallelujah”, l’opera che rappresenta l’etichetta di Château Mouton Rothschild 2017, firmata dall’artista Annette Messager, artista francese famosa per la sua trasformazione di oggetti del quotidiano in un mondo di poesia, a volte gioioso a volte ansioso, ma intriso delle sue convinzioni femministe.

Messager, scelta da Philippe Sereys de Rothschild, Camille Sereys de Rothschild e Julien de Beaumarchais de Rothschild, che oggi guidano l’azienda, così, continua una tradizione iniziata nel 1924 (quando il Baron Philippe de Rothschild, padre della Baronessa Philippine, scomparsa nel 2014, per celebrare la prima annata prodotta ed imbottigliata interamente nello château, chiese al celebre illustratore Jean Carlu di creare l’etichetta di Mouton) e proseguita ininterrottamente al 1945, che vede grandi artisti prestare la loro opera per firmare le etichette di uno dei vini più prestigiosi al mondo, con nomi come Dali, César, Miró, Chagall, Picasso, Warhol, Soulages, Bacon, Balthus, Tàpies e Jeff Koons, solo per citarne alcuni.

Copyright © 2000/2019


Contatti: info@winenews.it
Seguici anche su Twitter: @WineNewsIt
Seguici anche su Facebook: @winenewsit


Questo articolo è tratto dall'archivio di WineNews - Tutti i diritti riservati - Copyright © 2000/2019

Altri articoli