02-Planeta_manchette_175x100
Allegrini 2018
LA NOVITÀ

I “wine district” del Franciacorta e dell’Oltrepò, e tante degustazioni: è la Milano Wine Week

Dal 7 al 14 ottobre edizione n. 1 dell’evento che punta forte sugli appassionati, ma anche per addetti ai lavori

I “wine district” del Franciacorta e dell’Oltrepò Pavese, presentazioni di libri e guide, il “Wine Business Forum”, “Bottiglie Aperte” e, soprattutto, tante, tantissimi degustazioni di vini da tutt’Italia e per tutte le tasche, ma anche esclusive come quelle dedicata ai grandi di Borgogna, agli Champagne e al Masseto: ecco la Milano Wine Week n. 1, che punta dritta soprattutto sugli appassionati di vino, ma anche per addetti ai lavori, di scena dal 7 al 14 ottobre 2018.
Il progetto, presentato oggi a Milano ed ideato da Federico Gordini, è stato messo a punto da comitato di manifestazione presieduto da Luciano Ferraro, caporedattore centrale del Corriere della Sera e curatore del blog DiVini, del quale fanno parte alcuni tra i più importanti divulgatori ed esperti del vino italiano: Daniele Cernilli, fondatore della guida “DoctorWine”, Andrea Grignaffini, direttore di Spirito diVino e membro del comitato scientifico di ALMA, Pier Bergonzi, vicedirettore della Gazzetta dello Sport e curatore della classifica Pop Wine, Gigi Brozzoni, curatore della Guida Oro I Vini di Veronelli, e Antonio Paolini, giornalista enogastronomico di Gambero Rosso.
Un programma che sarà un mix di manifestazioni già esistenti sulla piazza milanese, e di altre create ad hoc per questo “numero zero”. Cuore pulsante della settimana tutta dedicata al vino sarà Palazzo Bovara, in Corso Venezia 51, nelle cui prestigiose sale si alterneranno degustazioni, masterclass, workshop, presentazioni e serate.
Evento, la Milano Wine Week, che gode della partnership di Epam - Fipe (Associazione Provinciale Milanese Pubblici Esercizi), l’organizzazione di rappresentanza delle imprese di pubblico esercizio della città di Milano e della Provincia, in collaborazione con Confcommercio Milano, Lodi, Monza e Brianza, grazie alla quale ci sarà il coinvolgimento attivo nella manifestazione di numerosissime attività di ristorazione e somministrazione e di tutto il mondo delle enoteche e dei wine bar con molteplici iniziative che interesseranno l’intera città.
Un’offerta che darà la possibilità al pubblico di vivere esperienze di diversa intensità: dall’offerta di piatti abbinati a vini al calice che proporranno molti ristoranti nel corso della settimana a momenti di degustazione guidata nei wine bar ad appuntamenti da veri intenditori, come i 10 eletti che parteciperanno all’antologica cena “Leggenda Borgogna” da Enrico Bartolini al Mudec o i 10 che parteciperanno a una straordinaria cena con verticale di Masseto all’Armani Hotel, appuntamenti inseriti nel circuito “Once Upon a Wine” che raduna gli eventi di Wine Week realizzati con alcuni dei principali interlocutori dell’alta ristorazione milanese, prodotto in collaborazione con WineTip.
L’attenzione sarà focalizzata in particolare su due quartieri in particolare, quello di Brera – Garibaldi – Solferino, che si trasformerà nel “Franciacorta Wine District”, e di Porta Romana, che invece sarà appannaggio del Consorzio Tutela Vini Oltrepò Pavese e del Distretto dei Produttori di Qualità dell’Oltrepò Pavese, con allestimenti ad hoc ed i locali che proporranno eventi e menù dedicati, ma nella manifestazione, in collaborazione con l’Assessorato all’Agricoltura della Regione, ci sarà spazio anche per gli altri consorzi lombardi.
Grazie ad Uevla, l’associazione di Confcommercio che raduna i principali enotecari milanesi, tantissimi saranno anche gli eventi enogastronomici in città, e non mancheranno big come Eataly, che ospiterà una serie di manifestazioni aperte al pubblico consumatore, Rinascente Duomo, dove si terrà una versione speciale dell’evento Sowine, studiata per la Milano Wine Week, e Signorvino, che proporrà alcuni eventi di degustazione.
La sfida degli organizzatori è quella di realizzare un grande contenitore dedicato al mondo del vino che entri a pieno titolo nel calendario delle grandi settimane tematiche milanesi, dalla moda al design al food, con l’obiettivo negli anni di replicarne il successo, coinvolgendo la città su tutti i livelli.
“Questa prima edizione - spiega Federico Gordini, presidente di Milano Wine Week - non è che una “puntata zero” di un progetto di grande potenziale. Un potenziale dimostrato dalla quantità importantissima di manifestazioni che, nel poco tempo trascorso da quando a giugno abbiamo lanciato l’idea, sono entrate nel nostro palinsesto, nonché di aziende e di consorzi che hanno creduto nell’importanza di portare un grande appuntamento vinicolo a Milano. Questo riscontro ci fa auspicare che questo sia l’inizio di un percorso molto importante”.
“Per selezionare gli appuntamenti inseriti nel palinsesto ufficiale della manifestazione - precisa l’ideatore - abbiamo deciso di utilizzare un criterio selettivo molto forte, scegliendo esclusivamente quelli più qualitativi e, soprattutto, ispirati a un consumo consapevole e a un approccio culturale nei confronti del mondo del vino”.
La Milano Wine Week avrà una preview d’eccezione sabato 6 ottobre, alle ore 18.30, a Citylife, con un flash mob che vedrà il coinvolgimento di migliaia di persone che si ritroveranno in Piazza Tre Torri a brindare con le bollicine delle aziende aderenti all’Istituto Trentodoc.
Si proseguirà con Bottiglie Aperte, una delle manifestazioni storiche previste in questo periodo dell’anno, giunta alla sua settima edizione, che si terrà domenica 7 e lunedì 8 ottobre, puntando sul pubblico business nella nuova location del Superstudio Più di Via Tortona che accoglierà le oltre 200 cantine espositrici.
Il vero momento inaugurale istituzionale sarà tuttavia la conferenza - talk show di inizio manifestazione condotta da Luciano Ferraro, in programma per lunedì 8, alle ore 11.00, a Palazzo Mezzanotte, sede di Borsa Italiana - uno dei partner istituzionali di Milano Wine Week -, alla presenza dei responsabili di alcune delle più importanti aziende vinicole italiane e delle istituzioni. Temi centrali del talk saranno l’unità di intenti e di programmi che il mondo vinicolo italiano deve provare a trovare per vincere le grandi sfide internazionali del futuro e il ruolo di Milano come centro aggregativo delle migliori energie del settore.
Martedì 9 ottobre sarà la giornata dedicata alla prima edizione del Wine Business Forum, un appuntamento che coinvolgerà 100 “opinion leader” del settore vinicolo italiano (produttori, manager, divulgatori ecc.) chiamati a condividere le loro idee in cinque tavoli di discussione dedicati rispettivamente a: innovazione, finanza e credito, internazionalizzazione, comunicazione e innovazione dei sistemi di vendita. I tavoli saranno moderati da importanti personalità di riconosciuta expertise nei vari settori, come Barbara Lunghi, Head of Primary Market di Borsa Italiana, Silvana Ballotta, CEO di Business Strategies, e Luciano Ferraro, caporedattore centrale del Corriere della Sera. “L’obiettivo del Wine Business Forum - spiega Gordini - è quello di creare un appuntamento annuale che divenga il termometro e il barometro del settore vinicolo italiano. Le conclusioni che usciranno dai 5 tavoli tematici saranno raccolte in un documento unitario che presenteremo al Ministro delle Politiche Agricole, Alimentari e Forestali, Gian Marco Centinaio, con l’obiettivo di portare alla sua attenzione l’approccio su questi temi di un campione estremamente rappresentativo del mondo del vino italiano”.
La mattinata di mercoledì 10 sarà caratterizzata dal convegno realizzato da Alma - Scuola Internazionale di Cucina Italiana e dedicato al futuro delle professioni di sala e all’esigenza di nuovi percorsi formativi. Dal pomeriggio a Palazzo Bovara andrà in scena lo Spirito diVino Day, un grande evento per presentare la nuova release del magazine vinicolo di Franz Botrè.
Giovedì 11 sarà protagonista assoluto Franciacorta con due grandi appuntamenti: la rituale edizione milanese del Festival Franciacorta che si terrà a Palazzo Bovara nel pomeriggio, mentre parallelamente il Brian & Barry Building di Piazza San Babila farà da cornice a un importante ed esclusivo evento di degustazione che porterà i vini di tutte le aziende aderenti al consorzio nei vari piani del megastore.
Tra le iniziative in programma per venerdì 12, poi, si segnalano “Fermento” della Fisar, che si terrà dalle 15.00 alle 21.00 nel cortile di Palazzo Bovara, e, in serata, nelle sale interne della location di Corso Venezia, le celebrazioni per i 90 anni del Corriere Vinicolo in collaborazione con Unione Italiana Vini.
Sabato 13 sarà caratterizzato da due grandi appuntamenti: l’anteprima di Vivite, il Festival del Vino Cooperativo che vivrà la sua seconda edizione a Milano il 17 e il 18 Novembre, sarà celebrata a Palazzo Bovara con un convegno sul ruolo della cooperazione nel mondo vinicolo italiano e con un “walk around tasting” dei vini di alta fascia delle principali cantine cooperative italiane. A seguire sarà la volta della presentazione della nuova stagione del programma televisivo “I Signori del Vino”, in onda su RaiDue, alla presenza dei conduttori Marcello Masi e Rocco Tolfa, con un tasting a cura di produttori vinicoli provenienti dai 10 territori che saranno oggetto delle 10 puntate del programma.
L’evento clou di domenica 14 sarà invece la presentazione della Guida di “Doctor Wine” all’Hotel Principe di Savoia con un percorso di degustazione che vedrà protagonisti oltre 100 tra i produttori selezionati dalla guida di Daniele Cernilli.
Un evento che gode del supporto, come main sponsor, di Dhl Express, e come “founding supporters” di realtà di primissimo piano del vino italiano, come Guido Berlucchi, Cantine Ferrari, Feudi di San Gregorio, Gruppo Santa Margherita, Pasqua Vigneti e Cantine e Zonin 1821.

Focus - Il Franciacorta protagonista della Milano Wine Week
“Per la Franciacorta, la Milano Wine Week, sarà l’opportunità di contare su una vetrina di grande richiamo in una metropoli sempre più internazionale, capitale europea del design e moda. La riconosciuta eleganza delle nostre bollicine - brindisi ufficiale della Milano fashion Week da ormai sette anni - sarà protagonista in questo evento per consolidare il legame duraturo che esiste con la città di Milano che, complice anche la particolare vicinanza geografica, ha fatto della Franciacorta la sua “vigna””. Così Vittorio Moretti, presidente del Consorzio del Franciacorta, che sarà grande protagonista della prima edizione della Milano Wine Week.
A partire dal “Franciacorta Wine District”, con i ristoranti ed i locali dell’affascinante e raffinato quartiere di Brera che ospiteranno degustazioni di Franciacorta, creeranno ad hoc menù in abbinamento ed apriranno le porte a tutti coloro che vorranno scoprire la versatilità delle bollicine franciacortine. Inoltre tutte le mattine il Senato Caffè del Senato Hotel Milano - unico Franciacorta Bar urbano nel mondo - proporrà di cominciare la giornata in modo spumeggiante con un calice di Franciacorta a scelta dalla carta dedicata, abbinato all’esclusivo Salmone Coda Nera Riserva, oltre che al buffet dolce e salato.
Ma ci saranno anche le master dedicate alla scoperta del territorio e dei suoi segreti attraverso la degustazione di 6 Franciacorta a Palazzo Bovara (martedì 9 e sabato 13 ottobre), mentre giovedì 11 ottobre sarà il “Franciacorta Day”, con la tappa milanese dei Festival itineranti Franciacorta e l’inedito Franciacorta Stories.
Il Festival Franciacorta, nel suo format consueto, riunirà nella location di Palazzo Bovara i produttori franciacortini per l’incontro con operatori, esperti del settore ed eno-appassionati attraverso banchi d’assaggio e degustazioni, con 40 cantine presenti (Abrami Elisabetta, Antica Fratta, Azienda Agricola Fratelli Berlucchi, Barboglio De Gaioncelli, Barone Pizzini, Bellavista, Berlucchi Guido, Bersi Serlini, Biondelli, Bonfadini, Borgo La Gallinaccia, Bosio, Ca’ Del Bosco, Camossi, Cantina Chiara Ziliani, Castello Bonomi Tenute In Franciacorta, Castel Faglia Monogram, Colline Della Stella Di Andrea Arici, Corte Aura, Corte Fusia, Ferghettina, Franca Contea, Lantieri De Paratico, La Montina, La Torre, Le Marchesine, Mirabella, Marchesi Antinori Tenuta Montenisa, Monte Rossa, Mosnel, Quadra, Ricci Curbastro, Ronco Calino, San Cristoforo, Santa Lucia, Santus, Tenuta Ambrosini, Uberti, Vezzoli Giuseppe e Villa Franciacorta).
A Franciacorta Stories, dalle 19.30 alle 22.30, a pochi metri di distanza nei piani del palazzo di Brian & Barry, LA Franciacorta si racconta attraverso i diversi volti del territorio. Tanti temi e tanti vini distribuiti sui diversi piani in un divertente saliscendi alla scoperta delle bollicine simbolo dell’eccellenza italiana.

Focus - Bottiglie Aperte
Il 7 e l’8 Ottobre a Milano va in scena la settima edizione di Bottiglie Aperte, evento di apertura della Milano Wine Week. Prodotta e organizzata da ABS Wine&Spirits, Gruppo Aliante Business Solution e diretta da Federico Gordini, ideatore del format della manifestazione, debutta al Superstudio Più, cuore pulsante della città in Via Tortona, dove si attendono oltre 6.000 operatori del settore Horeca e tutti gli appassionati e i wine lovers più esigenti. Il pubblico potrà assaggiare oltre 900 etichette proposte da piccole e grandi realtà della produzione vinicola del nostro Paese. In programma incontri su tematiche d’attualità, masterclass con verticali guidate da grandi esperti e momenti di approfondimento alla scoperta del mondo del vino in tutte le sue sfaccettature. Previste aree dedicate ai distributori e “isole” pensate per Consorzi e Gruppi del settore, oltre che un esclusivo spazio Food. Uno speciale focus sullo Champagne e tante novità, a cui il team sta lavorando per mettere in scena un vero show dove, accanto al vino, sarà protagonista anche il Design - con un allestimento di grande impatto progettato dallo studio internazionale AquiliAlberg architets. Anche quest’anno sarà presente il Bando per le start up innovative, promosso e sostenuto da ABS Investment, veicolo di investimento di Aliante Business Solution. Verrà premiata la start-up maggiormente innovativa del mondo vitivinicolo made in Italy e l’idea vincente - valutata da una commissione scientifica - riceverà come premio il sostegno gratuito di un anno di consulenza per far crescere il proprio progetto. E non mancheranno gli Awards di Bottiglie Aperte che andranno a premiare i protagonisti del settore - il mondo del Ho.Re.Ca e le aziende vinicole - che si sono distinte per l’innovazione, la ricerca e lo stile nell’anno 2018.

Copyright © 2000/2018


Contatti: info@winenews.it
Seguici anche su Twitter: @WineNewsIt
Seguici anche su Facebook: @winenewsit


Questo articolo è tratto dall'archivio di WineNews - Tutti i diritti riservati - Copyright © 2000/2018