02-Planeta_manchette_175x100
Allegrini 2018
DAL CALICE ALLE VIGNETTE

Il Lambrusco disegna Diabolik e il mondo del vino va a braccetto coi fumetti

Il 30 aprile uscirà nelle edicole “Il grande Diabolik 2020” che includerà una storia (“Dietro il vetro”) speciale e “inchiostrata” con Lambrusco Doc

Non lo avremo a disposizione subito, ed è un peccato visto il tempo libero da riempire in queste serate a casa. Ma la speranza è che quando uscirà potremo sfogliarne le pagine in giro, magari durante un viaggio, significherebbe che l’emergenza è finita. D’altronde quando Angela Giussani creò Diabolik, erano gli anni Sessanta del Novecento, lo fece pensando ai pendolari del treno che con quelle storie illustrate e tascabili potevano avere una lettura avvincente, breve e non impegnativa nel tragitto che li accompagnava a lavoro. Il 30 aprile uscirà nelle edicole “Il grande Diabolik 2020”, che includerà una storia speciale e “inchiostrata” con Lambrusco Doc. La short-story, lunga sedici pagine, si intitola “Dietro il vetro”. I disegni sono di Giorgio Montorio, fumettista molto apprezzato dagli appassionati del genere con una carriera di oltre 50 anni alle spalle. Nella storia, che ovviamente vedrà protagonisti Diabolik ed Eva Kant, ci sarà un segreto “Di-vino”? Chissà.
Intanto il direttore editoriale e autore di “Diabolik” Mario Gomboli ha anticipato qualcosa su questo curioso incontro tra “il rivale di Ginko” e il vino simbolo delle colline emiliane. “Capita spesso, durante gli incontri tra fan e fumettisti, che qualcuno chieda a Giorgio Montorio un “disegnino con dedica”. Lui si dimostra sempre disponibile: prende carta e matita e traccia con sicurezza sul foglio le fisionomie di Diabolik, Eva o Ginko, a seconda delle richieste. Dopo pochi minuti il disegno sembra finito in tutti i dettagli, e invece... Invece Giorgio intinge l’indice nel bicchiere di Lambrusco che ha - regolarmente - davanti, e usa il dito come fosse un pennello per tracciare ombre e evidenziare punti di luce. Con questa originale tecnica (raffinata quanto difficoltosa, che non ammette errori o ripensamenti) sono state realizzate le tavole della breve storia”. Da leggere e da gustare magari con accanto un bicchiere di Lambrusco, il vino che conquistò anche il grande maestro Luciano Pavarotti.

Copyright © 2000/2020


Contatti: info@winenews.it
Seguici anche su Twitter: @WineNewsIt
Seguici anche su Facebook: @winenewsit


Questo articolo è tratto dall'archivio di WineNews - Tutti i diritti riservati - Copyright © 2000/2020

Altri articoli