02-Planeta_manchette_175x100
Allegrini 2018
IL DATO

Il mestiere più sicuro per difendersi dal Covid? L’agricoltore. In campagna solo lo 0,3% dei contagi

Un risultato che, secondo Coldiretti, è la dimostrazione che “sono state adottate le adeguate misure di protezione dei lavoratori”
AGRICOLTURA, Coldiretti, COVID, INAIL, LAVORO, SICUREZZA, Non Solo Vino
Il mestiere più sicuro per difendersi dal Covid? L’agricoltore. In campagna solo lo 0,3% dei contagi

Il mestiere più sicuro ai tempi del Covid? L’agricoltore, attività che non si è mai fermata e che è riuscita, tra l’altro, a garantire scorte di cibo per gli italiani in questi mesi difficili. Appena lo 0,3% dei contagi colpisce le campagne, un dato statistico annunciato da Coldiretti e che deriva dalle denunce complessive di infortunio da Covid 19 registrate dall’Inail al 31 gennaio 2021.

Una notizia che dimostra come la percentuale più bassa di contagi tra le diverse attività si sia verificata proprio in agricoltura e che il lavoro in campagna risulta essere più sicuro perché garantisce il rispetto delle distanze ma anche perché, ha sottolineato Coldiretti, “sono state adottate le adeguate misure di protezione dei lavoratori.

Un risultato che è significativo anche per i 24.000 agriturismi presenti in Italia”, strutture dotate di ampi spazi all’aperto e da molti ritenute come le migliori per trascorrere un periodo di vacanze grazie alle loro caratteristiche che facilitano il rispetto delle misure di sicurezza per difendersi dal contagio fuori dalle mura domestiche.

Copyright © 2000/2021


Contatti: info@winenews.it
Seguici anche su Twitter: @WineNewsIt
Seguici anche su Facebook: @winenewsit


Questo articolo è tratto dall'archivio di WineNews - Tutti i diritti riservati - Copyright © 2000/2021

Altri articoli