02-Planeta_manchette_175x100
Allegrini 2018
ECONOMIA

Il mondo agricolo convocato agli Stati Generali dell’Economia. Le misure per agroalimentare e pesca

Giovedì sul palco da Confagricoltura a Coldiretti. Il Ministro delle Politiche Agricole Teresa Bellanova: “avvio di un percorso importante”
AGRICOLTURA, Coldiretti, Confagricoltura, STATI GENERALI ECONOMIA, TERESA BELLANOVA, Non Solo Vino
Teresa Bellanova, Ministro delle Politiche Agricole

Agli Stati Generali dell’Economia, voluti dal premier Giuseppe Conte, di scena da oggi a Roma, e da cui far partire quelle riforme in grado di dare lo slancio necessario all’Italia , ci sarà anche l’agricoltura: giovedì 18 giugno parleranno le organizzazioni agricole, Confagricoltura, Coldiretti e Federpesca, con il Ministro delle Politiche Agricole Teresa Bellanova che ha già anticipato le strategie contenute nel masterplan “Progettiamo il rilancio”.

Per il settore agroalimentare e pesca le direttrici vanno dall’attuazione del “Green Deal” europeo al potenziamento della competitività di aziende e filiere, ma si parla anche del rifinanziamento dei contratti di filiera, di un piano per la logistica dell’agroalimentare, dello sviluppo dell’agricoltura di precisione; legalità e correttezza sui mercati con il contrasto alle pratiche sleali e il rafforzamento dei controlli; competitività delle imprese di pesca e incentivi alla “crescita blu”, efficientamento del sistema di governance e rafforzamento della struttura ministeriale. Al centro anche il rilancio dell’economia circolare e quindi un progetto di “finanza sostenibile”, la creazione del marchio “Italia sostenibile”, la strategia europea “Farm to fork” in campo agroalimentare e la lotta agli sprechi alimentari.
“È l’avvio di un percorso importante e necessario - commenta Teresa Bellanova - perché il Paese ha bisogno di una strategia lungo cui orientare tutti i segmenti e che avrà nel confronto parlamentare uno degli epicentri di discussione e costruzione. Già nel Masterplan alcune priorità sono indicate e sono soddisfatta della centralità riconosciuta alla filiera agroalimentare e alla sua strategicità. In questo lavoro c’è un’idea di Paese, ci sono proposte utili per rendere l’Italia forte, sostenibile e moderna. Possiamo essere un’avanguardia nel mondo per come sapremo affrontare il rilancio post Covid e per la transizione ecologica. La Strategia nazionale per il Sistema Agricolo, Agroalimentare, Forestale, della Pesca e dell’Acquacoltura, presentata al Governo e ripresa nel Masterplan, guarda al futuro del settore e del Paese. La illustreremo nelle sue linee essenziali nei prossimi giorni, convinti che da qui passa davvero la strada per lo sviluppo dell’economia circolare e di un nuovo modello di società. Dove inclusione, competizione e cooperazione possano essere parole di pratica quotidiana”

Copyright © 2000/2020


Contatti: info@winenews.it
Seguici anche su Twitter: @WineNewsIt
Seguici anche su Facebook: @winenewsit


Questo articolo è tratto dall'archivio di WineNews - Tutti i diritti riservati - Copyright © 2000/2020

Altri articoli