02-Planeta_manchette_175x100
Allegrini 2018
A VERONA, DAL 17 AL 19 OTTOBRE

Il vino italiano con il vento in poppa sui mercati verso “Vinitaly Special Edition”

Torna a crescere a doppia cifra l’export (anche sul 2019), corrono la Gdo e l’e-commerce sul mercato interno, e si risveglia la ristorazione
ECOMMERCE, EXPORT, GDO, ITALIA, VINITALY SPECIAL EDITION, vino, Mondo
Il vino italiano con il vento in poppa sui mercati verso la “Vinitaly Special Edition”

Il vino italiano, dopo mesi di sofferenza soprattutto per le piccole cantine e per i vini di alta gamma che più hanno risentito degli stop della ristorazione mondiale, arriva con il vento in poppa sui mercati alla “Vinitaly Special Edition”, di scena a Verona, dal 17 al 19 ottobre, per marcare la ripartenza dei grandi eventi fieristici del vino, ma anche per fare un punto proprio sui mercati. Con le cantine del Belpaese che cavalcano in testa la ripresa del commercio enoico mondiale. Se secondo i dati Oemv (Observatorio Español del Mercado del Vino), infatti, negli ultimi 12 mesi chiusi a giugno 2021, hanno toccato i 32 miliardi di euro, tornando di fatto ai livelli pre-covid, le esportazioni del vino italiano fanno ancora meglio. Secondo i dati Istat sul primo semestre 2021, analizzati da WineNews, infatti, le spedizioni enoiche dall’Italia al mondo fanno segnare una crescita del +15,8% (sul primo semestre 2020), e +10% sullo stesso periodo 2019, a quota 3,33 miliardi di euro. Dati che fanno sperare, concretamente, in un nuovo record assoluto dell’export enoico tricolore a fine 2021.
Ma le cose vanno bene anche sul mercato interno, che rimane il mercato principale del vino italiano. Se sul fronte della ristorazione non ci sono dati, ma un sentiment decisamente positivo, grazie ad un estate che ha visto i ristoranti delle località turistiche lavorare anche a ritmi superiori a quelli del 2019 (seppur con le città d’arte ancora in sofferenza), a confortare sono i numeri della grande distribuzione. Che dopo aver registrato una crescita importante nei mesi del lockdown, rivelandosi argine alla tenuta dei consumi di vino, ha continuato a crescere anche nel primo semestre 2021, con un +9% sullo stesso periodo 2020 (e +18,4% sul 2019), toccando gli 1,3 miliardi di euro di vendite di vino, secondo i dati di Nielsen, analizzati per WineNews da Coop Italia.
Continua a crescere, poi, anche l’e-commerce enoico, letteralmente esploso in pandemia, ma canale sempre più solido, seppur ancora minoritario, che, dopo aver visto un +150% nelle vendite on line di bottiglie da parte delle catene della Gdo più Amazon nel 2020,nel primo semestre 2021 segna un ulteriore trend di crescita del +310%, secondo i dati di Nomisma Wine Monitor. Un quadro complessivo che fa ben sperare, per un futuro tutto da scrivere.

Copyright © 2000/2021


Contatti: info@winenews.it
Seguici anche su Twitter: @WineNewsIt
Seguici anche su Facebook: @winenewsit


Questo articolo è tratto dall'archivio di WineNews - Tutti i diritti riservati - Copyright © 2000/2021

Altri articoli