02-Planeta_manchette_175x100
Allegrini 2018
VINO E CONSUMI

Iwsr: il vino bio corre sui mercati di tutta Europa, Germania leader, sul podio Francia e Uk

Da qui al 2022, i consumi Oltralpe destinati a raddoppiare, a 207 milioni di bottiglie per una quota di mercato del 7,7%
BIOLOGICO, Germania, IWSR, MERCATI, VINI BIO, Mondo
Iwsr: il vino bio corre sui mercati di tutta Europa, Germania leader, poi Francia e Uk

Tutt’altro che una novità, il vino biologico è ormai una realtà fondamentale del mercato enoico mondiale, in modo particolare nei Paesi europei: come raccontano i numeri dell’Iwsr - International Wine & Spirits Research per Sudvinbio, la più grande associazione del vino bio di Francia, che organizza il salone Millésime Bio, nel 2017 sono state aperte in tutto il mondo 671,2 milioni di bottiglie green. Di queste, 162 milioni in Germania, primo mercato per il vino bio, con una quota del 23,9% del mercato globale, seguita da Francia (111,6 milioni di bottiglie, 16,4% del mercato), Regno Unito (68,4 milioni di bottiglie, 10,2% del mercato), Stati Uniti (54 milioni di bottiglie, 7,9% del mercato), Svezia (50,4 milioni di bottiglie, 7,4% del mercato), Giappone (34 milioni di bottiglie, 6% del mercato), Austria (22,8 milioni di bottiglie, 3,4% del mercato), Italia (15,6 milioni di bottiglie, 2,3% del mercato), Spagna (15,6 milioni di bottiglie, 2,3% del mercato) e Ungheria (14,4 milioni di bottiglie, 2% del mercato), mentre il restante 18,1% del mercato (122,4 milioni di bottiglie) è mosso da tutti gli altri Paesi fuori dalla top ten. In termini di prospettive future, il caso della Francia è decisamente rappresentativo: nel 2012 i consumi erano a quota 55 milioni di bottiglie, diventati 112 milioni nel 2017, mentre le previsioni per il 2022 parlano di 207 milioni, per una quota di mercato del 7,7%, una tendenza che dovrebbe accomunare l’intero mercato europeo.

Copyright © 2000/2018


Contatti: info@winenews.it
Seguici anche su Twitter: @WineNewsIt
Seguici anche su Facebook: @winenewsit


Questo articolo è tratto dall'archivio di WineNews - Tutti i diritti riservati - Copyright © 2000/2018

Altri articoli