02-Planeta_manchette_175x100
Allegrini 2018
ECCELLENZE

Librandi, Simona Ciarletti, Agrestis, Iannota e Mater Olea, le firme dei migliori olio evo d’Italia

Svelati i migliori del Premio Ercole Olivario, una delle competizioni più longeve ed importanti dedicate all’“oro verde” del Belpaese

La vite e l’olivo che disegnano il paesaggio italiano, il vino e l’olio tesori liquidi d’Italia. E così, come esistono tanti momenti di valorizzazione del patrimonio enoico del Belpaese, altri raccontano la cultura dell’olio, segnalando le produzioni di miglior qualità. Come il premio Ercole Olivario, uno dei concorsi più antichi ed importanti dedicati all’olio extravergine di oliva italiano, che ha premiato, come migliori delle diverse categorie, gli olii evo Monocultivar Nocellara del Belice bio Tenute Librandi delle Tenute Librandi di Vaccarizzo Albanese (Cosenza, in Calabria), Il Notturno di San Francesco Dop Umbria dell’Azienda Agraria Simona Ciarletti di Manciano di Trevi, l’Agrestis Nettaribleo Dop Monti Iblei di Agrestis di Buccheri (Siracusa), l’Olio Iannotta Dop Colline Pontine dell’Azienda Agricola Iannotta di Sonnino (Latina) ed il Mater Olea Elegante di Mater Olea di Prossedi (Latina). 186 etichette in gara, provenienti da 15 Regioni, per quella che è stata l’edizione n. 28 del concorso, promosso dall’Unione Italiana delle Camere di Commercio italiane.

Copyright © 2000/2020


Contatti: info@winenews.it
Seguici anche su Twitter: @WineNewsIt
Seguici anche su Facebook: @winenewsit


Questo articolo è tratto dall'archivio di WineNews - Tutti i diritti riservati - Copyright © 2000/2020

Altri articoli