02-Planeta_manchette_175x100
Allegrini 2018
BIO & MADE IN ITALY

L’Italia accelera sul biologico e dalla Camera arriva una frenata all’uso dei pesticidi

Nel 2017 le superfici investite e in conversione bio ammontano a 1,9 milioni di ettari, +71% sul 2010
AGRICOLTURA, BIOLOGICO, CAMERA, FEDERBIO, PESTICIDI, Non Solo Vino
L’Italia accelera sul biologico e dalla Camera arriva una frenata all’uso dei pesticidi

Arriva una decisa frenata per i pesticidi e i diserbanti tradizionali, accompagnata da un “sì” al biologico: un metodo e una filosofia che si sta allargando sempre di più in Italia. Semaforo verde unanime dall’Aula della Camera alla mozione unitaria per le iniziative volte a vietare l’utilizzo dei pesticidi e dei diserbanti nelle produzioni agricole, favorendone lo sviluppo con metodo biologico. Nel testo approvato a Montecitorio c’è l’impegno anche a “potenziare il sistema dei controlli sull’uso corretto dei pesticidi in agricoltura, incrementando anche i controlli sui prodotti agroalimentari importati dai Paesi terzi per i quali è possibile dimostrare che siano stati trattati con il glifosato oltre la soglia permessa in ambito europeo”. Il tutto per tutelare la filiera produttiva italiana e garantire standard qualitativi elevati.
Ma non solo, perché l’attenzione sarà rivolta anche al monitoraggio del livello di contaminazione da pesticidi nelle acque e verso le Regioni che dovranno dotarsi di un piano per la tutela delle acque. Il Governo promuoverà iniziative “volte ad un utilizzo più responsabile dei fitofarmaci”, ma anche “a sostenere l’utilizzo di buone pratiche agricole sempre più sostenibili”. L’obiettivo è anche quello di migliorare il piano d’azione nazionale sull’uso sostenibile dei prodotti fitosanitari. Dunque l’Italia scommette sul “bio”. D’altronde il feeling è ormai evidente come testimoniano i numeri: dal 1990 ad oggi l’agricoltura biologica italiana è cresciuta a un ritmo senza uguali rispetto agli altri Paesi Ue, sia in termini di superfici che per numero di operatori. Ciò è stato rilevato durante la seconda edizione del Rapporto Ambiente di Snpa, presentato oggi in occasione della prima conferenza nazionale del Sistema nazionale per la protezione dell’ambiente. Nel 2017 le superfici investite e in conversione bio sono state pari a circa 1,9 milioni di ettari con un incremento del 6,3% rispetto al 2016 e del 71% rispetto al 2010. Gli operatori del settore sono quasi 76.000 con un aumento del 5,2% rispetto al 2016.
E, intanto, FederBio esulta: “grande vittoria per il biologico. È stata approvata alla Camera dei Deputati la mozione bipartisan che prevede un limite all’utilizzo in agricoltura della chimica di sintesi, maggiori controlli, la valorizzazione dell’agricoltura biologica, introduzione delle distanze di sicurezza dalle abitazioni, dalle zone frequentate dalla popolazione e dalle coltivazioni biologiche per evitare la contaminazione da pesticidi”.

Copyright © 2000/2019


Contatti: info@winenews.it
Seguici anche su Twitter: @WineNewsIt
Seguici anche su Facebook: @winenewsit


Questo articolo è tratto dall'archivio di WineNews - Tutti i diritti riservati - Copyright © 2000/2019

Altri articoli