02-Planeta_manchette_175x100
Allegrini 2018
VINO

Masters of Wine, 16 nuovi membri dell’Istituto (nessuno dall’Italia), per 409 in totale

30 i Paesi in cui sono di stanza i membri della più influente organizzazione del vino, Australia, Canada, Francia, Nuova Zelanda, Uk ed Usa al top
MASTER OF WINE, vino, Mondo
Masters of Wine, 16 nuovi membri dell’Istituto (nessuno dall’Italia), per 409 in totale

409 Masters of Wine, divisi in 30 Paesi (da cui manca, ancora, l’Italia): è la fotografia aggiornata dell’Institute of Masters of Wine, ritenuto la più autorevole ed influente organizzazione del mondo dedicata alla diffusione della cultura e del commercio del vino. Che, nelle ultime ore, ha accettato tra le sue fila 16 nuove membri che hanno superato il durissimo e articolato esame di ammissione.
5 arrivano dal Regno Unito (Mike Best, Nick Bielak, William Lowe, Ray O’Connor ed Adam Porter, 3 dal Canada (Jacqueline Cole Blisson, Geoffrey Moss e Louise Wilson, 2 dall’Australia (Annette Lacey e Duane Coates), e uno a testa da Emirati Arabi Uniti (Beans Boughton), Irlanda (Róisín Curley), Francia (Tracey Dobbin), Norvegia (Heidi Hansen), Belgio (Christophe Heynen), Annette e Israele.
Con i 6 Paesi che contano più Masters of Wine che, nel mondo, ad oggi sono Australia, Canada, Francia, Nuova Zelanda, Regno Unito e Usa.

Copyright © 2000/2020


Contatti: info@winenews.it
Seguici anche su Twitter: @WineNewsIt
Seguici anche su Facebook: @winenewsit


Questo articolo è tratto dall'archivio di WineNews - Tutti i diritti riservati - Copyright © 2000/2020

Altri articoli